Home » Ciclismo giovanile

Giovanissimi in gara a Bosaro

28 agosto 2019 Stampa articolo

BOSARO (Rovigo) – È un grande successo il 6° Gran Premio Emic Bosaro e 3° Memorial Cav. Angelo e Lina Rondina, gara ciclistica per Giovanissimi che si è corsa a Bosaro domenica 25 agosto, con atleti provenienti da Veneto, Emilia-Romagna e Toscana, una organizzazione ben congegnata messa a punto dalla A.S.D. – G.C. Bosaro Emic, forte dello storico sostegno della famiglia Rondina, che oggi ha il volto di Fiammetta, Dorella e Cristian Rondina.

Presenzia alla kermesse bosarese un rinomato parterre di ospiti tra cui la Polizia Stradale di Rovigo – per la speciale occasione a disposizione di bambini e genitori per far conoscere più da vicino il mondo della polizia all’insegna dell’Educazione Stradale che da anni collabora con la FCI e di conseguenza con la società ciclistica bosarese, il consigliere regionale Vittorino Gasparetto, il vicesindaco Sergio Sartori.

La sinergia tra Carabinieri e Polizia Municipale di Polesella, Associazione dei Carabinieri Volontari di Polesella, i volontari della sezione AVIS di Bosaro, Medico sociale Pierluigi Manchiaro coadiuvato dalla Croce Rossa Italiana, l’amministrazione comunale di Bosaro, è stata fondamentale per consentire lo svolgimento della manifestazione in assoluta sicurezza. Questa del resto è una delle principali priorità di Bosaro Emic, impegnata anche al di fuori dei circuiti di gara con il progetto educativo di sicurezza stradale “Pinocchio in bicicletta”: numerose scuole hanno già aderito agli incontri tenuti dalla società biancoazzurra in collaborazione con la Polizia Stradale di Rovigo, e molte altre sono in attesa di farlo.

Dall’impegno sociale allo sport, senza trascurare il divertimento. E tornando alla gara, due i percorsi predisposti all’interno del centro abitato: uno breve da 800 mt per i piccoli G1, G2 e G3 e uno da 1.500 mt per G4, G5, G6, da ripetere più volte a seconda della categoria ai nastri di partenza. Il tutto ripreso da telecamere fisse e mobili, per rivivere i momenti più emozionanti della corsa da una prospettiva inedita.

Il G1 Davide Brasolin (GS Cartura Nalin) vince con ampio margine sui colleghi; dopo di lui i primi a tagliare la linea bianca, a uno a uno, sono Tommaso Gallato (GS Fiumicello 1971), Tommaso Marocco e Christian Dalla Bona (S.C.D. FDB Cologna Veneta), Mattia Finesso (GS Cartura Nalin). Sale sul primo gradino del podio rosa Ginevra Clemente (Soc. Ciclisti Padovani), seconda Adelaide Belluco (Liberi Ciclisti Adria 2002 ASD).

Carlo Ceccarello (A.C.D. Monselice) trascina al traguardo dei G2 Pierluigi Barison (G.S. Fiumicello 1971) e Giovanni Bosello (G.S. Tavo Cicli Bonin), alle loro spalle solo Leonardo Ravarro (Liberi Ciclisti Adria 2002 ASD), mentre il resto del gruppo è lontano. Qui resiste e scala posizioni Riccardo Malagugin (A.S.D. G.C. Bosaro Emic) destinato a conquistare l’ottavo piazzamento.

Il compagno di squadra e G3 Davide Coltro tiene tutti col fiato sospeso negli ultimi 50 metri, dove si consuma una avvincente sfida a due con Gioele Piva (GS Fiumicello 1971), costretto ad arrendersi all’affondo finale dell’atleta biancazzurro. La società bosarese rilancia il podio pure nel femminile con il bronzo di Marta Talpo, prima di lei Chiara Biscontin (U.S. C.S.I. Rubano) e Denise Stellin (Liberi Ciclisti Adria 2002 ASD), quest’ultima reginetta indiscussa di categoria.

Alla volta dei G4 è contagiosa la grinta nella resistenza di Diego Rinaldi e Mattia Boreggio (A.S.D. G.C. Bosaro Emic) ma nulla può impedire la fuga di Alberto Donà (GS Cartura Nalin) e Riccardo Rosso (GS Cartura Nalin), già lontani dal gruppo all’ultimo giro e impegnati a darsi battaglia per quello che diventerà il primo e il secondo posto rispettivamente. Nel segmento femminile primeggia la ravennate Asia Vanuzzo (A.D. Pedale Azzurro Rinascita), seconda Aurora Marzolla (Liberi Ciclisti Adria 2002 ASD) e terza Giorgia Fabbian (A.C.D. Monselice).

Ravenna continua ad andare forte nei G5: Emma Vanuzzo conquista l’oro dopo un esordio di gara sola al comando, poi ripresa dai colleghi ma confermandosi in cima alla classifica femminile, davanti a Martina Negrini (G.S. S. Maria Codifiume) ed Emma Ceresoli (A.C.D. Monselice). Esaltante è la corsa dei tre alfieri bosaresi Angelo Osti, Domenico Pizzolato e Filippo Sturaro, i quali alimentano un fiume in piena nel drappello di testa, fino ad agguantare la top ten con Domenico che negli ultimi tesissimi secondi strappa il settimo tempo grazie a un coraggioso sorpasso, e Filippo nono.

La categoria regina regala una performance intensa. Il trio formato da Matteo Paltrinieri (S.S. Stella Alpina Renazzo), Lorenzo Borella e una portentosa Michelle Bovolenta (entrambi in forza alla Soc. Ciclisti Padovani) prende il volo realizzando un vantaggio incolmabile sublimato dal trionfo in volata dell’atleta di Renazzo. Ma nessuno si arrende nel plotoncino lanciato all’inseguimento dei fuggitivi, dove i portacolori di Bosaro Emic, Marco Giandoso e Luca Destro, insistono bellicosi imponendo un ritmo scatenato che capitalizzano al fotofinish nel quarto e sesto arrivo.

La somma dei risultati individuali della giornata premia la Società Ciclisti Padovani, a seguire G.S. Fiumicello 1971 e S.C.D. FDB Cologna Veneta.

A manifestazione terminata i ringraziamenti del presidente onorario Cristian Rondina assieme alle sorelle Fiammetta e Dorella e del presidente Massimo Rossi con il vice Sindaco Sergio Sartori per la bellissima giornata di sport.

C.S.



Articoli correlati