Home » CANOA

Elena Ricchiero campionessa italiana nel K1 500 Under 23

11 settembre 2019 Stampa articolo

canoaMILANO – Elena Ricchiero, Polesana, di Pontecchio, è la campionessa italiana, Under 23 di canoa nel K1(singolo) sulla distanza dei 500 metri. Oltre all’oro la giovane atleta conquista, insieme ai compagni, due volte l’argento e il bronzo. Si sono svolte, lo scorso fine settimana, all’Idroscalo di Milano, le gare dei campionati italiani assoluti di canoa olimpica e di categoria, manifestazione a cui ha preso parte con risultati lusinghieri, anche Elena, portacolori della Canottieri Padova.

 La Ricchiero, al primo anno nella categoria Under 23, ha conquistato nell’ordine: nel K1 (singolo) il titolo italiano sulla distanza dei 500 metri e la medaglia d’argento sulla distanza dei 1000 metri; il bronzo nel K2 misto 500 metri nella categoria Senior assieme al compagno di società Leonardo Borsoi e l’argento nel K4 200 metri assieme alle compagne di barca Lara Perissinotto, Irene Marengo e Federica Cavessago.

Elena ce l’ha messa tutta ed è scesa in acqua agguerrita, il suo è stato un risultato conquistato con coraggio e determinazione, se si considera, che a causa di una infezione virale è stata costretta a lavorare a regime ridotto durante tutto l’inverno e la primavera.

canoa

K2 500m Senior Misto, a destra Elena Ricchiero assieme al compagno di squadra Leonardo Borsoi

Per la giovane atleta, la stagione sportiva è stata dura ed inaspettata, la malattia, che l’ha resa stanca fisicamente e mentalmente, ha un po’ frenato i suoi obiettivi senza toglierle la grinta e la soddisfazione del podio di Milano. Un po’ rammaricata, lei stessa ammette il suo personale dispiacere: “Il momento più brutto è stato perdere il treno della Nazionale di categoria, ai primi di giugno. Da lì mi sono data come obiettivo questi campionati e sono ripartita senza assilli, poco alla volta sono tornata ad ottimi livelli e qui mi sono tolta le mie soddisfazioni.  In questo percorso sono stati fondamentali i miei allenatori, Tullio Malusà e Davide Michelotto, e il medico nutrizionista Nicola Sponsiello. Sempre al mio fianco la mia famiglia, insieme all’affetto e all’amicizia di tante persone che mi hanno sostenuto e che non nomino per non dimenticare nessuno”.

Al Idroscalo di Milano da venerdì 6 a domenica 8 settembre hanno partecipato oltre 2000 atleti provenienti da tutta Italia che rappresentavano oltre cento società. La Canottieri Padova, nell’occasione si è distinta con significativi apprezzamenti.

C.S.



Articoli correlati