Home » Corsa, PATTINAGGIO

Skating Club Rovigo: due ori, un argento e due bronzi.

26 settembre 2019 Stampa articolo

TREBASELEGHE (Padova) – Ottava posizione raggiunta nella classifica per società dallo Skating Club Rovigo, nel 15. Trofeo Città di Trebaseleghe, disputato domenica scorsa 22 settembre, dominato e vinto dall’Hockey Pattinaggio Padova, gara associata alla penultima tappa del Grand Prix Giovani, circuito di competizioni che raccoglie il meglio dei pattinatori del nord-est. La formazione verdeblù, sotto lo sguardo del responsabile tecnico Roberta Ponzetti è scesa agguerrita nell’impianto sportivo alto padovano, schierando nella categoria Esordienti, la più nutrita con più di cinquanta atlete, Matilde Crivellari, quarta nei 50 metri sprint in corsia, prima nei 200 metri sprint, Elena Ponzetto, Isabel Dobreva, Giorgia Gresele, Asia Pigato ed Anna Tosini; nei Ragazzi 12, Marco Giandoso, argento nei 100 metri sprint, oro nei 1.500 metri in linea e Cristina Biolcati nei pari età femminili. Ancora, nella categoria Ragazzi, grande prestazione di Emma Trovò terza nei 5.000 metri in linea; terzo anche Filippo Santato (Allievi) con percorsi sempre 5.000 metri, ma con gara a punti, ed infine Elisa Berto ben destreggiata nei pari età femminili. «La trasferta di Trebaseleghe è stata entusiasmante per lo spirito dimostrato dalla squadra, l’impegno di tutti i nostri atleti e i risultati ottenuti», commenta soddisfatto il vicepresidente Paolo Ponzetti. «Al termine della stagione, dopo tanto duro e costante lavoro vedere le prestazioni degli agonisti essere protagonisti nelle loro gare è stato gratificante. In primis per i ragazzi che così vedono il frutto del loro costante lavoro, quindi per lo staff che registra una crescita costante, eppoi l’intero club che punta aumentare di qualità. Tutti sono stati bravissimi, ma vorrei portare come esempio Emma Trovò che pattina da pochissime stagioni e con una condotta di gara impeccabile si è presentata in testa nel rettilineo d’arrivo giungendo terza, impensabile solo un anno fa e questo grazie al lavoro duro e umile di atleta, tecnici, genitori e società».

Quanto agli aspetti non competitivi, si ricorda l’importante appuntamento di venerdì 27 settembre con il secondo Open day, un pomeriggio totalmente riservato a bambini e ragazzi dai 4 ai 18 anni che avessero il piacere, oltre che visitare l’impianto sportivo di eccellenza, anche di provare gratuitamente a cimentarsi sulle otto ruote, una sorta di assaggio delle attività tenute dallo staff tecnico verdeblù nei corsi delle scuole di pattinaggio, sia del settore corsa, che freestyle. Porte spalancate quindi del Pattinodromo delle Rose, con ingresso da Via Muratori (a lato del Palasport) dalle 16.30 alle 19.

C.S.



Articoli correlati