Home » RUGBY

Rugby Rovigo vince la prima di Coppa

29 settembre 2019 Stampa articolo

Toscana Aeroporti I Medicei – FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta 23 – 31 (13 -7)

Marcatori: p.t.5’ cp Newton (3-0); 14’ m Tuculet tr. Newton (10-0); 31’ cp Newton (13-0); 36’ m Odiete tr Menniti Ippolito(13-7);s.t.42’ m Odiete tr Menniti Ippolito (13-14); 49’ m Venco tr Newton (20-14); 52’ cp Menniti Ippolito (20-17); 62’ m Vian (20-22); 70’ cp Newton (23-22); 72’ cp Menniti Ippolito (23-25); 80’ cp Menniti Ippolito (23-28); 80’+2 cp Menniti Ippolito (23-31).

Toscana Aeroporti I Medicei : Tuculet; Mattoccia (65’ Bientinesi), Menon, Rodwell (58’ Panetti), Biffi; Newton, Rorato (44’ Esteki); Greeff, Boccardo, Brancoli (44’ Venco); Maran (cap.) (50’ Signore), Chiappini; Battisti (66’ Sassi), Giovanchelli (58’ Schiavon), De Marchi (44’ Zileri). All. Presutti, Basson

FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta: Odiete; Mastandrea (34’ Modena, 53’ Moscardi), Antl, Angelini, Cioffi; Menniti Ippolito, Citton; Vian, Ruggeri, Lubian; Mantovani (47’ Parolo) , Ferro (cap.); Pavesi, Momberg (47’ Cadorini) , Rossi (64’ Pomaro, 67’ Pavesi). All. Properzi

Arb. Emanuele Tomò (Roma); AA1 Clara Munarini (Parma), AA2 Fabio Arnone (Pisa); Quarto Uomo: Massimo Celli (Arezzo)
Calciatori: Newton (Toscana Aeroporti I Medicei) 5/7; Menniti Ippolito (
FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta) 6/7;
Note: pomeriggio soleggiato, circa 26°. Campo in ottime condizioni. Spettatori circa 700.

Punti conquistati in classifica:Toscana Aeroporti I Medicei 0;FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta 4;

Man of the Match: Diego Antl (FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta)

FIRENZE – La prima partita di Coppa Italia, al “Ruffino Stadium Mario Lodigiani” contro la Toscana Aeroporti I Medicei termina 31 a 23 per la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta.

Partenza aggressiva per il Rovigo che fin dai primi minuti vuole imporre il proprio gioco con forza, commettendo qualche errore disciplinare di troppo ed è infatti al 6’ che I Medicei ottengono un calcio a favore che Newton mette tra i pali, 3-0. Al 15’ l’estremo Tuculet sfrutta un’imprecisione dei bersaglieri e va a schiacciare l’ovale in mezzo ai pali. Newton trasforma per il 10-0. Nei minuti a seguire entrambe le formazioni provano varie incursioni nei 22 avversari senza però concretizzarle. Solo al 31’ I Medicei ottengono un calcio a favore che Newton mette tra i pali per il 13-0. I rossoblù non demordono ed è con una bella azione al 35’ che Odiete risale il campo e va a segnare la prima meta trasformata da Menniti-Ippolito, 13-7. Pochi minuti dopo le squadre tornano in spogliatoio con il risultato parziale di 13-7.

La ripresa è a favore dei rossoblù che al 41’ minuto di gioco riescono a superare la difesa avversaria con Antl che manda in meta Odiete. Menniti-Ippolito centra i pali per il sorpasso 13-14. Al 48’ I Medicei non demordono e vanno a segnare la seconda meta con Venco, Newton trasforma per il 14-20. Menniti-Ippolito al 51’ centra i pali, dopo aver ottenuto un calcio a favore, portando così il risultato sul 20-17. Al 62’ è il Rovigo a segnare punti nel tabellone con Vian che va a segnare la terza meta per i rossoblù, questa volta Menniti-Ippolito non centra i pali, 20-22. A dieci minuti dal termine I Medicei, ottengono un calcio a favore e optano per i pali. Newton centra i pali per il 23-22. Dopo due minuti i rossoblù, ottengono a loro volta un calcio a favore, e Menniti-Ippolito dai 10 metri centra i pali, 23-25. Al 76’ ancora I Medicei ottengono un calcio a favore ma Newton questa volta non centra i pali, 23-25. A due minuti dal termine del match Newton riprova a centrare i pali per un calcio a fave ma ancora non riesce a concretizzare. Al 40’ è Menniti-Ippolito a centare i pali per un calcio a favore, replicando qualche minuto dopo e portando così il risultato finale a 23 a 31.

Al termine del match queste le parole di coach Umberto Casellato:” Dovevamo portare a casa la vittoria e lo abbiamo fatto. Se vogliamo vedere la partita dal punto di vista del bicchiere mezzo pieno è che abbiamo giocato, abbiamo messo energia e soprattutto abbiamo portato a casa una partita che ad un certo punto non era così scontata. Dal punto di vista del bicchiere mezzo vuoto, i primi 30 minuti avevamo un dominio totale di fonte del gioco e di possesso però eravamo 13 a 0 per loro. Dobbiamo migliorare dal punto di vista della fase realizzativa, era successo anche con le amichevoli contro le Fiamme Oro e Calvisano, siamo poco efficaci sull’ultimo passaggio ed è una cosa da migliorare. Le vittorie servono per andare avanti nel nostro obiettivo, per il morale e per lavorare meglio. “

C.S.



Articoli correlati