Home » Calcio a 5, Femminile, Serie A2

Manita del Granzette al Padova

7 ottobre 2019 Stampa articolo

calcioGranzette – Calcio Padova 5-1

Granzette: Omietti, Vannini, Ansaloni, Sinigaglia, Costa, Ardondi, Andreasi (c), Longato, Zanetti, Grandi, Iturriaga, Cappelletto. All. Bassi.

Calcio Padova: Avella, Mezzasalma, Gesiot, Palma, Giacomazzi, Fernandez, Penello, Silva, Boccardo, Zabbeo. All. Ercolin.

Reti: 1’ pt Longato (G), 7’ Silva (CP), 10’ Zanetti (G), 16’ Ansaloni (G), 13’ st Andreasi (G), 19’ Iturriaga (G).

 ROVIGO – La prima giornata di campionato A2 dà ragione al Granzette che si impone tra le mura amiche per 5-1 contro il Calcio Padova. 

Il derby veneto si rivela acceso fin dai primi minuti di gioco, il Granzette, infatti, trova subito il vantaggio con Longato che su tiro di Iturriaga respinto dal portiere realizza la rete del 1-0. Il Calcio Padova cerca immediatamente l’azione del riscatto e al 7’ Silva recupera palla ed è brava a sorprendere il portiere avversario con un tiro sul secondo palo, portando così in pareggio 1-1 il risultato.

La partita è molto combattuta da entrambe le parti e al 10’ arriva il raddoppio del Granzette con Zanetti che è prontissima sul secondo palo a calciare in porta la respinta del portiere su punizione battuta con potenza da Iturriaga. I minuti successivi vedono impegnata il portiere del Granzette, Grandi, a respingere con successo gli attacchi della squadra padovana. Quasi allo scadere del primo tempo giunge anche il terzo gol delle rodigine con Ansaloni che, al secondo tentativo di tiro, insacca in porta il 3-1.calcio

Alla ripresa le due squadre scendono sul terreno di gioco sempre più combattive e si alternano le occasioni gol da entrambe le parti. La rete del 4-1 arriva al 13’ con capitan Andreasi che dalla distanza mette la palla sotto il sette avversario, gol bellissimo e pesante per il Calcio Padova che tenta la ripartenza ma senza riuscire a finalizzare. In seguito all’espulsione di Ansaloni per seconda ammonizione, il Granzette si trova in inferiorità numerica e cerca di contenere le avversarie ma non solo, con Iturriaga tenta anche il gol del 5-1, mancato per poco. Ripristinata la parità numerica, l’incontenibile Iturriaga su assist preciso di Longato non perde l’occasione e realizza la quinta rete del Granzette. 

Il match termina in favore delle padrone di casa per 5-1 che ipotecano così i primi 3 punti in campionato.

“Sono ovviamente contenta per la vittoria – commenta Coach Bassi – perché iniziare bene è sempre positivo e porta entusiasmo, a maggior ragione se dall’altra parte hai un avversario come il Calcio Padova. Il risultato può trarre in inganno, tra le due squadre non ci sono quattro gol di scarto, loro sono una buonissima squadra e soprattutto nel primo tempo ci hanno messo molto in difficoltà con le loro ottime individualità. Ad oggi però la mia squadra sta bene, ho la fortuna di avere un gruppo che lavora sodo e soprattutto si mette a disposizione dello staff tecnico sempre al massimo, indipendentemente dai minuti giocati la domenica, una cosa non scontata, e ad oggi è proprio questa la nostra forza, ossia l’impegno costante durante la settimana da parte di tutte. Ecco perché le vittorie non devono rilassarci, siamo solo all’inizio e vincere deve solo farci lavorare di più e renderci migliori, allenamento dopo allenamento.”

Grande prestazione per Alessia Longato che realizza il suo primo gol stagionale. “È  stato un gol tanto voluto – commenta Longato – che mi ha suscitato una grande emozione essendo il primo della stagione e soprattutto ha contribuito alla bella vittoria sul Calcio Padova. Siamo solo all’inizio ma ogni giorno lavoreremo duro per crescere sempre di più.”

calcioOttima prestazione anche da parte dell’estremo difensore del Granzette, Ilaria Grandi che con i suoi interventi ha sventato diversi attacchi delle avversarie. “Sono felice per il risultato ottenuto – commenta Grandi – una vittoria nella prima di campionato fa bene al morale e fa capire che stiamo lavorando nel modo migliore, siamo una squadra unita e anche nei momenti di difficoltà ne siamo uscite compatte. La partita era molto sentita, avevamo bisogno di riscattarci dal risultato dell’anno precedente e lo abbiamo fatto davanti al nostro fantastico pubblico, sempre una bella emozione. In partita ho dato tutto quello che potevo, ho cercato di restare sempre concentrata perché non era possibile abbassare la guardia nemmeno per un secondo contro una squadra di questo livello e sono contenta di aver vanificato alcuni tentativi avversari. Ho ancora molto su cui lavorare ma i risultati del lavoro svolto durante gli allenamenti si iniziano a vedere, per cui siamo nella giusta direzione.”

Ora appuntamento alla prossima giornata di Campionato in cui il Granzette affronterà in trasferta il Firenze Calcio a 5, domenica 13 ottobre alle ore 15.30. 

 

C.S.



Articoli correlati