Home » Azzurro, Sitting Volley

“Sport occasione di incontro e di dono”

Collegiale Italia – Slovenia a Trecenta dal 10 al 13 ottobre
9 ottobre 2019 Stampa articolo

sitting volleyIl Sitting Volley è nato nel 1956 in Olanda ed è stato inserito nel programma delle paralimpiadi nel 1960, e regolamentato dall’organizzazione mondiale della pallavolo per disabili soltanto nel 2008. E’ nato come disciplina adattata per la pratica sportiva dei disabili fisici, consiste nella pallavolo giocata restando seduti a terra, in assenza di ausili sportivotecnologici dedicati e potendosi spostare anche tramite la spinta delle braccia, ma con l’accortezza di mantenere, nel momento del tocco di palla, una qualsiasi parte del tronco a contatto col suolo. Nel Sitting Volley non vige la differenziazione dei gradi di abilità che esiste in altre discipline, in quanto, una volta seduti a terra, esse tendono a livellarsi o complementarsi. È per questo motivo che all’interno delle squadre di Sitting Volley possono coesistere giocatori portatori di disabilità e non: la potenzialità che ne consegue dal gioco insieme è la vera integrazione sociale.

Oggi sono oltre 50 i Paesi che praticano questa disciplina. Le prime competizioni risalgono agli inizi dell’anno 1967 e nel 1980 ha fatto ingresso nelle paralimpiadi di Amhem.  

Il Sitting Volley in Italia è partito ufficialmente nel maggio del 2013 a seguito dell’accordo tra Federazione Italiana Pallavolo (Fipav) e Comitato Italiano Paralimpico (CIP) con il quale il Cip ha ufficialmente concesso alla Fipav il riconoscimento ai fini sportivi della disciplina. Ad oggi gode di un campionato e di una Nazionale.

Le Avis Comunali di Lendinara, Badia Polesine, Bagnolo di Po, Canda, Castelguglielmo, Fratta Polesine, Lusia, Pincara, Salara, San Bellino, Trecenta, Villanova del Ghebbo e Zelo, con il patrocinio dei relativi Comuni, del CIP, del CONI, della FIPAV e della REGIONE VENETO, hanno pensato di organizzare un evento rivolto alla sensibilità e all’amicizia con lo scopo di far conoscere il Sitting Volley e promuovere il messaggio che lo sport non ha limiti e pregiudizi alcuni. Nell’occasione verrà inoltre promossa l’attività delle stesse Avis, la cultura del dono del sangue e del volontariato attivo.

Per questo unitamente all’Associazione La Tenda Onlus, la Federvolley Nazionale e la Polisportiva Qui Sport con la collaborazione del Coni e della Fipav provinciali, dell’Avis Provinciale di Rovigo e del Centro Servizi di Volontariato di Rovigo (CSV), abbiamo pensato di ospitare il collegiale della Nazionale maschile di Sitting Volley Italiana e quella Slovena nei giorni 10-11-12-13 ottobre 2019 presso il palazzetto dello sport di Trecenta, dove già svolge la sua attività agonistica l’unica squadra di Sitting Volley locale campeggiata dall’atleta della nazionale femminile Nadia Bala.

L’evento sportivo vede la presenza delle due squadre per tre giorni all’interno del Palazzetto dello Sport, è aperto alla cittadinanza e ci sarà pertanto modo di conoscere direttamente gli atleti partecipanti e la disciplina del Sitting Volley, quale sport veramente inclusivo e unificante. 

Proprio nell’ottica che lo sport è occasione privilegiata di incontro e di dono il collegiale sarà caratterizzato da alcuni momenti sociali e culturali specificatamente organizzati:

  • Venerdì pomeriggio gli atleti della Nazionale Italiana saranno con i bambini del reparto pediatrico dell’ospedale di Rovigo per un momento di gioco e di condivisione
  • Alle 21.30 di venerdì visiteranno la Collezione Balzan a Badia Polesine
  • Sabato mattina l’allenamento sarà alla presenza dei ragazzi delle scuole medie e superiori della zona che rifletteranno sulla cultura del dono del sangue e sull’opportunità di inclusione che offre lo sport ed in particolare il Sitting Volley per le persone con disabilità. Gli studenti avranno l’opportunità di intervistare gli atleti.
  • Domenica per il pranzo saranno ospiti dell’associazione “Gli amici di Elena” a Villanova del Ghebbo

La sinergia creata tra le realtà coinvolte ha valorizzato le esperienze di ognuno in un’ottica non solo di ottimizzazione delle risorse ma anche di conoscenza e di lavoro di rete tra realtà del territorio, che sembrano apparentemente non avere attività in comune, ma che invece si sono volute mettere in gioco insieme per promuovere relazione, conoscenza, inclusione e combattere quell’aria di diffidenza, paura e sfiducia nelle potenzialità del territorio polesano.

PROGRAMMA:   dal 10/10 al 13/10/

 giovedì 

Nella serata arrivo della Squadra Nazionale Italiana di Sitting Volley 21.30: giro per Rovigo  

 venerdì

Dalle  10 alle 12 primo allenamento della Nazionale Italiana presso il Palazzetto dello Sport di Trecenta

Nel primo pomeriggio arrivo della Squadra Nazionale Slovena di Sitting Volley Alle ore 15.00 alcuni atleti visiteranno il reparto di Pediatria dell’ospedale di Rovigo

16.30-19 primo allenamento delle due Nazionali aperto al pubblico.

21.30 Visita alla Collezione Balzan a Badia Polesine.

Sabato 

Dalle 9.30-12.30 allenamento alla presenza dei ragazzi delle scuole medie e superiori della zona.  

16.30 presentazione della disciplina del Sitting Volley aperta alla cittadinanza e alle Società Sportive del territorio.  

L’AMICHEVOLE ITALIA – SLOVENIA.   alle 17

Alle 20 circa Conviviale: “A cena con gli atleti della Nazionale Italiana e Slovena” con la presenza delle autorità locali presso la palestra di Bagnolo di Po. 

 Domenica 

Dalle  9 alle 11 Allenamento a porte aperte per la cittadinanza e Società Sportive del territorio.

Si chiude con il pranzo offerto da “Gli amici di Elena” a Villanova del Ghebbo.

C.S.



Articoli correlati