Home » CICLISMO

Pedalata di chiusura stagione per Bosaro Emic

10 ottobre 2019 Stampa articolo

Se domenica mattina, lungo le strade che attraversano Lendinara, Villanova del Ghebbo, Fratta Polesine, Villamarzana, Mulino Pizzon, Pincara, Bressane di Castelguglielmo e San Bellino, avete assistito al passaggio di un numeroso gruppo di ciclisti, molti dei quali con una bella divisa azzurra e la scritta Emic rossa a sfondo giallo sul petto, mescolati ad altri variamente vestiti, sappiate che si trattava del giro cicloturistico organizzato dal G.C.- A.S.D. Bosaro Emic in occasione della chiusura dell’attività sportiva 2019. Con quella che è diventata ormai la tradizionale uscita in bicicletta di fine stagione, atleti e genitori, tecnici e dirigenti del gruppo, festeggiano un anno di ciclismo condiviso, tra allenamenti, gare, piccoli e grandi traguardi personali e significativi successi di classifica.

Grandi assenti, ma più che giustificati, gli Allievi Gianmarco Mazzuccato, Pietro Riccio, Jacopo Samogizio e Lorenzo Gradani impegnati in una gara MTB a S. Anna di Chioggia. Gli Allievi possono contare su un preparatore atletico e Tecnico di alto livello, Gianfranco Pizzardo, che di recente ha ottenuto dal CONI Nazionale la Palma d’argento al merito sportivo.

Gli Juniores Anna Dainese e Luca Banin pure loro impegnati fino al termine della loro attività di categoria fino a fine ottobre.

Il giro cicloturistico parte da Lendinara davanti al ristorante pizzeria Antico Camino, non prima però di aver osservato un minuto di rispettoso silenzio in memoria dei due agenti di Polizia uccisi nella Questura di Trieste venerdì 4 ottobre, un gesto spontaneo e doveroso particolarmente sentito dalla società ciclistica di Bosaro, che da anni collabora con le Forze dell’Ordine per la promozione di importanti progetti sulla sicurezza stradale.

Da qui un percorso di trentacinque chilometri affrontato a cuor leggero e con il sorriso negli occhi, scortati dalla fedele auto ammiraglia, pregustando il pranzo allestito al rientro presso l’Antico Camino.

Il momento del brindisi è dedicato ai ringraziamenti, a coronamento di una esperienza sportiva più che positiva. Intervengono Massimo Rossi in veste di presidente di G.C.- A.S.D. Bosaro Emic, e Cristian Rondina, rappresentante di Emic Industria Manufatti in cemento di Bosaro nonché Presidente onorario e main sponsor della società, il quale ha ribadito per il futuro la volontà di sostenere con entusiasmo i giovani ciclisti, presente anche in qualità di dirigente sociale anche il consigliere regionale Vittorino Gasparetto che si è complimentato con atleti, genitori e dirigenti per l’ottimo lavoro svolto durante l’anno 2019 anche con la promozione legata all’educazione stradale nelle scuole.  Il direttore sportivo Sandro Baracco, apprezzato e ringraziato da genitori e società per l’ottimo lavoro svolto, ha chiamato ad uno ad uno gli atleti sottolineandone l’impegno e i risultati raggiunti e consegnando infine un piccolo omaggio.

Ricordando le parole di Alfredo Martini, ciclista su strada ai tempi di Coppi, Bartali e Magni e Commissario tecnico della Nazionale Italiana di ciclismo (con cui vinse sei campionati mondiali), nello sport, se lo si fa con determinazione e tutta la forza che si possiede, si può vincere anche senza arrivare primi. E tralasciando i pur numerosi e prestigiosi piazzamenti in classifica, questo è il merito degli atleti del G.C.- A.S.D. Bosaro Emic.

Ora non resta che aspettare la primavera, quando sicuramente Giovanissimi, Esordienti, Allievi e Juniores biancazzurri torneranno a far parlare di sé.

C.S.



Articoli correlati