Home » Football

Un rodigino al top del football italiano!

15 ottobre 2019 Stampa articolo

ROVIGO – Sono passati solo due anni da quando la palla ovale  ha iniziato a volare in avanti nei cieli rodigini, come succede nel lontano West al di là dell’oceano, ma il football americano sta attecchendo bene a Rovigo. E il lavoro degli Alligators inizia a dare i suoi primi frutti. La squadra biancoverde ha vinto le prime partite della sua storia, arrivando anche a battere squadre dal riconosciuto valore, ma ancora la strada da percorrere per la vetta italiana è lunghissima.

Però pare che i rodigini, forgiati dalla cultura rugbistica della città, siano proprio adatti anche ad indossare casco e spalliera. Se ne sono accorti in molti in Italia, sia le squadre affrontate dagli alligatori in queste due stagioni che proprio tutto il movimento del football. E la forza della città verrà ancora più messa in mostra nel 2020, quando per la prima volta un rodigino riuscirà a calpestare l’erba della massima serie tricolore del più tipico sport Usa!

Infatti Federico La Commare, dopo essersi messo in luce in campo in queste due stagioni ed essere arrivato anche a farsi convocare per l’All Star Game della III Divisione (la partita ad invito che raccoglie a fine stagione i migliori giocatori d’Italia del campionato), è stato richiesto in prestito dai Warriors Bologna per la prossima stagione.

I biancoblù sono una delle sole nove squadre che partecipano alla I Divisione italiana, e la squadra della città emiliana con l’albo d’oro più ricco. Con uno scudetto, ben sette Italian Bowl (il Super Bowl italiano) giocati, diversi scudetti giovanili ed anche una partecipazione alla massima competizione europea.

La Commare ha già iniziato ad allenarsi sullo storico campo della Lunetta Gamberini, la casa dei Warriors e di tutto il football a Bologna, sotto le sapienti mani di un nome mitico di questo sport come Giorgio Longhi, e del suo allenatore di reparto Mauro “Tex” Solmi.

 

C.S.



Articoli correlati