Home » BASKET, Femminile, Serie B

Rhodigium basket cala il poker

20 ottobre 2019 Stampa articolo

Solmec Rhodigium Basket – Cestitica Rivana 62 -54

Solmec Rhodigium Basket: Bergamin 12, Malin, Stoppa 19, Vaccarini, Ferri 14, Veronese 1, Viviani, Sorrentino, Furlani 5, Cappellato, Cognolato 2, Pegoraro 5. Allenatore Frignani, viceallenatore Migliorini

Cestitica Rivana: D’Avanzo 5, Prezzi, Vicentini , Fadanelli 2, Herrera 2, Ceccardi 4, Bonvecchio 10, Reversi 6, Chemolli 10, Takrou 13, Omezzolli. All. Matassoni

1° Arbitro: Marco Salvatore Ottoveggio di Padova e 2° Arbitro: Ario Rossi di Badia Polesine

ROVIGO – Rhodigium Basket s’impone nettamente sulla Cestistica Rivana dopo una partita giocata di cuore, di testa e di squadra e in cui l’ottima difesa ha arginato le cecchine avversarie tra cui l’ottima Takrou. Nel primo quarto a spuntarla sono le ospiti che riescono a chiudere il parziale con 12 punti di vantaggio su le rodigine che hanno faticato a trovare la chiave giusta di lettura della partita. Nel secondo quarto la rhodigium rompe gli indugi e trova il giusto ritmo per recuperare lo svantaggio e chiudere con un parziale di 17 – 7 e quindi avanti di 4 lunghezze. Durante la pausa lunga è seguita la presentazione di tutto il grande movimento Rhodigium.

Nel terzo quarto si gioca punto a punto e si chiude il parziale in perfetta parità, mentre negli ultimi 10 minuti di gioco Rhodigium prende il largo, si mantiene concentrata anche quando le avversarie si fanno sotto e alla fine vince. Da registrare che durante tutta la partita si è ricorso spesso ai tiri dalla lunetta e che le trentine sono state in particolar modo “aggressive”.

La partita inizia con le due squadre che per i primi 2’ di gioco corrono avanti e indietro per il campo senza però realizzare nessun punto. A sbloccare la situazione è la Cestistica Rivana che mette a segno 4 punti. Rovigo al 4’ impatta. Le trentine aumentano il ritmo di gioco e riescono ad allungare mentre le rossoblù non trovano il giusto feeling con il canestro. All’8’ il punteggio è di 4 – 16. Bergamin accorcia e poi 2 liberi di Ferri portano la squadra di casa sull’8 – 20. E con questo punteggio si chiude il primo parziale.

Al rientro in campo la Cestistica Rivana si impossessa di palla e realizza subito, Pegoraro accorcia, Ferri va in lunetta. Bergamin in contropiede porta la squadra sul 14 – 22, Ferri da sotto allunga di 2 lunghezze, Stoppa prima in penetrazione e poi dalla lunga distanza porta la squadra a -1. Pegoraro da media distanza porta in vantaggio il quintetto rodigino. Ferri incrementa il punteggio, le trentine sotto pressione sbagliano molto di più, si prosegue punto a punto fino al 28 – 27 quando Furlani centra il canestro e subisce fallo. Con il punteggio d 31 – 27 si chiude il primo tempo.

Al rientro in campo si corre da una parte all’altra ma senza concludere nulla nel primo minuto, poi Maserà sblocca e infila il cesto dalla media distanza. Le trentine conquistano 2 liberi dopo 3 minuti di gioco. Si prosegue con tiri dalla lunetta da una parte e dall’altra fino al 38 – 41 delle trentine. Fallo su Bergamin, va in lunetta Veronese buono il secondo. Fallo su Stoppa che realizza il secondo tiro. Sul punteggio d 41 pari si chiude il terzo quarto.

Si riprende e nell’ultimo quarto subito un fallo in attacco delle trentine realizzato dalla lunetta con 2 liberi da parte di Ferri. Stoppa incrementa e va per il 48 – 41 con assist di Pegoraro, ancora Stoppa che piazza la bomba del 51 – 45. Stoppa replica la tripla. Le rossoblù continuano con Bergamin e si portano sul 56 – 48. Bomba da parte di Takrou che accorcia le distanze. Le rossoblù si mantengono fredde, sanno che la vittoria è a portata di mano e grazie ai falli sistematici delle avversarie chiudono sul punteggio esaltante di 62 a 54.

Iole Sturaro



Articoli correlati