Home » RUGBY, Under 16

L’Under 16 della Franchigia si riscatta

23 ottobre 2019 Stampa articolo

ASOLO (Treviso) – Under 16 della FTGI Rugby Polesine che domenica 20 ha incontrato i pari età dell’Asolo Rugby. I ragazzi di Vittorio Golfetti e Dario Bernardinello erano chiamati al riscatto e raccogliere un risultato positivo dopo le prove a luci ed ombre offerte nelle prime due gare di qualificazione per il campionato di competenza.

Polesani che si riscattano vincendo per 17 – 15 contro l’Asolo capolista del girone e che riescono a mettere in campo concentrazione, spirito di sacrificio, impegno e voglia di lottare.

Dopo una iniziale fase di studio sono i trevigiani che riescono a conquistare territorio ma raccogliendo soltanto tre punti grazie ad una punizione calciata da in mezzo i pali.

Al 20’ minuto la franchigia polesana è brava a sfruttare un vantaggio e a risalire tutto il campo partendo dai propri 22 per andare a schiacciare in mezzo ai pali la prima meta dell’incontro con Lorenzo Braggion, abile e veloce a cogliere di sorpresa la difesa avversaria.

Primo tempo che si chiude senza emozioni particolari se non per un’altra occasione mancata dalla squadra di casa per un in avanti davanti alla linea di meta.

Secondo tempo che si apre subito con la Franchigia che sembra trasformata e schiaccia gli avversari dentro i loro 22, alternando bel gioco sia con gli avanti e sia con i trequarti. Rispettivamente al 5’ e al 19’ minuto della ripresa la FTGI Polesine realizza una meta prima con Matteo Ferrari e poi con Pietro Mottaran e mancandone almeno un altro paio soltanto per la troppa frenesia.

Punteggio che si fissa sul 17-3 e che sembra sancire la fine della gara.

Tuttavia, complice forse un po’ di stanchezza o l’eccessiva sicurezza, l’Asolo, che si è dimostrata squadra orgogliosa, riesce a marcare due mete in sequenza al 25’ e al 29’ minuto per il risultato finale di 17 a 15 ma tenendo in ansia i numerosi genitori e simpatizzanti presenti fino al liberatorio fischio finale dell’arbitro.

Visibilmente soddisfatti a fine gara gli allenatori polesani con coach Golfetti che afferma: ‘Oggi i miei ragazzi mi sono piaciuti molto. Hanno dato dimostrazione di saper soffrire e sacrificarsi per raggiungere il risultato finale. Poi nel secondo tempo hanno dato ampia dimostrazione delle loro potenzialità tecniche dominando un Asolo che fisicamente era molto attrezzato. Questo risultato positivo è importante perché può dare un’importante dose di morale e fiducia a questo gruppo molto giovane che sono convinto ha tutti i mezzi per crescere e ben figurare.”

Hanno giocato; Giammarco Camellini, Lorenzo Braggion, Tommaso Grendene, Gabriele Ferrari, Eric Bellinello, Mattia Gorzoni, Fabrizio Pedrini, Matteo Ferrari, Mirko Rossi, Filippo Bisan, Filippo Schiavon, Davide Salvan, Simone Viaro, Pietro Mottaran e Andrea Navarri. Sono subentrati: Luca Bazzan, Diego Gatto, Pietro Gnani, Edoardo Cobianco, Anas Chaffaq, Tommaso Verlich e Luca Pellielo.

Il prossimo appuntamento è previsto per domenica 27 ottobre alle ore 11 a Badia Polesine contro Rugby Udine Union FVG.

C.S.



Articoli correlati