Home » BASKET, Femminile, Serie B

Rhodigium strapazza Sistema Rosa

26 ottobre 2019 Stampa articolo

basketSistema Rosa Pordenone – Rhodigium Basket 41- 67

Parziali: 13-19; 27-35; 33-47; 41-67.

Sistema Rosa Pordenone: Bianchi 3, Carraro, Cella 3, Sellan5, Setti 11, Vaccher, Zaric 8, Gavagnin, Jankovic 7, Sekulic 4. All. Da Preda.

Rhodigium Basket 67: Bergamin 10, Malin, Vaccarini 2, Stoppa 10, Veronese 4, Masarà 5, Ferri 16, Sorrentino 7, Furlani 4, Cappellato, Cognolato 3, Pegoraro 8. All. Frignani.

PORDENONE – Partita a senso unico quella tra la Solmec Rhodigium Basket e Sistema Rosa Pordenone; con il punteggio di 41-67 le ragazze di coach Fabio Frignani conquistano il quinto successo consecutivo, grazie a ottima prova di squadra con le rodigine sempre in vantaggio e le friulane in grande difficoltà contro la difesa ben collaudata da Frignani.

La cronaca. Inizio partita ad altissima intensità per la Rhodigium Basket che scende in campo con il giusto atteggiamento e ritagliandosi un buon vantaggio già nei primi minuti, 2-8 al 4’; due triple di Zaric e di Setti riportano in parità sul 8-8 dopo due minuti. Nonostante i centimetri in meno le polesane conquistano rimbalzi offensivi e sfruttando i doppi possessi, riprendono margine, portandosi sul +7, 13-19 al 10’. Nel secondo parziale Pordenone fatica a costruire in attacco; ne approfitta la squadra ospite con Stoppa e Ferri, per aumentare il vantaggio, 20-29 al 15’. Dopo l’uscita per problemi di falli di Pegoraro, la Rhodigium subisce due cesti banali ad opera di Zaric e Sellan che fanno infuriare coach Frignani, costretto al time out sul 25-29 al 16’. Con due jumper di Ferri e Pegoraro, si va all’intervallo lungo sul 27-35 a favore della Rhodigium.
Alla ripresa, con la squadra di casa che fatica a trovare la via del canestro, la Rhodigium tocca la doppia cifra di vantaggio con Masarà al 27’, 33-43; Bergamin su assist di Pegoraro manda il punteggio sul 33-47 a fine terzo quarto. Nell’ultimo parziale di gioco, la friulane non ne hanno più e la Rhodigium dilaga; con i canestri di Sorrentino, Stoppa e Bergamin si esauriscono le speranze di rimonta di Pordenone, 35-56 al 35’. Gli ultimi cinque minuti sono garbage time, utili a coach Frignani per lasciare spazio a chi sale dalla panchina.

Una Rhodigium convincente che ha saputo amministrare il vantaggio per tutti i quaranta minuti, limitando le giovanissime ma veraci giocatrici di Sistema Rosa; grande complicità nella metà campo offensiva, con molti canestri su assist e in transizione. Grande prestazione soprattutto del reparto lunghe rodigino, su tutte Lucia Ferri, MVP della partita con 16 punti.

 

 

C.S.



Articoli correlati