Home » RUGBY

Vittoria di misura per la Rugby Rovigo

Al “Battaglini” la II giornata del Peroni TOP12 tra la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta e le Fiamme Oro Rugby termina a favore dei rossoblù per 15 a 14.
27 ottobre 2019 Stampa articolo

FEMI-CZ Rovigo – Fiamme Oro Rugby 15 – 14 (9-11)

Marcatori: p.t. 8’ c.p. Menniti-Ippolito (3-0), 13’ c.p. Di Marco (3-3), 18’ c.p. Di Marco (3-6), 24’ m. Cornelli non tr. (3-11), 29’ c.p. Menniti-Ippolito (6-11), 38’ c.p. Menniti-Ippolito (9-11); s.t. 58’ c.p. Menniti-Ippolito (12-11), 72’ c.p. Azzolini (12-14), 77’ c.p. Menniti-Ippolito (15-14).

FEMI-CZ Rovigo: Odiete, Cioffi, Moscardi (51’ Ambrosini), Antl, Lisciani, Menniti-Ippolito (9’ Ambrosini, 20’ Menniti-Ippolito), Piva (65’ Citton), Vian, Lubian (51’ Michelotto), Ruggeri, Canali (73’ Parolo), Ferro (cap.), D’Amico (53’ Pavesi, 79’ D’Amico), Momberg (53’ Cadorini), Rossi (53’ Pomaro). A disposizione: Mastandrea. All. Casellato, Properzi

Fiamme Oro Rugby: Azzolini, Guardiano, Vaccari, Forcucci (63’ Malo), D’Onofrio G., Di Marco (63’ Quartaroli), Fusco (46’ Marinaro), Cornelli, Cristiano (cap.) (67’ De Marchi), Bianchi (34’ Chianucci, 65’ Chianucci), D’Onofrio U., Stoian, Nocera (58’ Di Stefano), Kudin (53’ Moriconi), Iovenitti (41’ Zago). All. Guidi

Arb. Marius Mitrea (Treviso); AA1 Riccardo Angelucci (Livorno), AA2 Stefano Roscini (Milano)

Quarto Uomo: Massimo Brescacin(Treviso)

Cartellini: 7’ giallo a Forcucci (Fiamme Oro Rugby), 15’ Ferro (FEMI-CZ Rovigo),

Calciatori: (FEMI-CZ Rovigo) Menniti-Ippolito 5/5; (Fiamme Oro Rugby) Di Marco2/3, Azzolini 1/2;
Note: pomeriggio soleggiato, circa 22°. Campo in ottime condizioni. Spettatori circa 1200.

Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 4; Fiamme Oro Rugby 1;

Peroni Player of the Match: Menniti-Ippolito (FEMI-CZ Rovigo)

ROVIGO – Nei primi istanti del match il Rovigo, si presenta ai suoi tifosi, con un gioco aggressivo che porta le Fiamme Oro Rugby a commettere numerosi falli per cui al 7’ arriva il primo cartellino giallo a Forcucci. I rossoblù ne approfittano e dalla piazzola segnano i primi 3 punti con Menniti-Ippolito. I cremisi rispondono subito al 13’ con un calcio piazzato di Di Marco, 3-3. Al 15’ anche i bersaglieri vengono puniti per i falli ripetuti con cartellino giallo a capitan Ferro. Le Fiamme Oro ottengono al 18’ un calcio a favore e Di Marco allunga le distanze dalla piazzola, 3-6. Al 24’ i cremisi sfruttano la superiorità numerica e dopo una mischia sui 5 metri dei rossoblù vanno in meta con Cornelli, Di Marco non trasforma, 3-11. Al 29’ il Rovigo risponde dalla piazzola con Menniti-Ippolito che centra i pali, 6-11. Ancora al 38’ il Rovigo ottiene un calcio a favore e opta per i pali. Menniti-Ippolito non fallisce, 9-11. Pochi minuti dopo le squadre tornano negli spogliatoi con il risultato parziale di 9 a 11.

La ripresa è a favore dei bersaglieri, che dopo vari tentativi nei 22 avversari al 58’ ottengono un calcio a favore. Ancora Menniti-Ippolito, perfetto dalla piazzola, mette l’ovale tra i pali, portando così i rossoblù in vantaggio per 12-11. Al 63’ le Fiamme Oro provano un calcio piazzato dalla metà campo, che però Azzolini non riesce a mettere tra i pali. Le Fiamme Oro no demordono e al 72’ provano un altro calcio piazzato sempre con Azzolini che questa volta centra i pali, 12-14. Al 77’ il Rovigo ritorna in vantaggio, con Menniti-Ippolito, che nominato poi Man of the Match, centra i pali, 15-14. L’arbitro pochi minuti dopo fischia la fine a favore dei rossoblù per 15 a 14.

Queste le parole di coach Umberto Casellato al termine del match: “Ci sono tanti modi per divertirsi, il nostro obiettivo non è vincere o perdere ma è divertirsi. Sono entrati dalla panchina quasi tutti i giocatori, e quelli entrati hanno dato davvero tanto alla squadra e tanta energia. Eravamo abituati a vincere con cinquanta punti, ma a volte è bello vincere soffrendo. Abbiamo tante alternative, naturalmente analizzeremo dove possiamo migliorare e dove dobbiamo farlo. Lavoriamo sereni, abbiamo un bel gruppo e una bella rosa, per me infatti è molto difficile fare la formazione. Siamo contenti e sappiamo che dobbiamo lavorare molto e che dobbiamo dare ancora un po’ di gas. Le Fiamme Oro sono una squadra difficile, soprattutto se incontrate ad inizio campionato, quindi siamo soddisfatti.”

C.S.



Articoli correlati