Home » Calcio a 5, Femminile, Serie A2

Granzette piega la Noalese

28 ottobre 2019 Stampa articolo

calcioGranzette – Noalese 5-3

Granzette: Omietti, Vannini, Ansaloni, Sinigaglia, Costa, Mantovani, Andreasi (c), Longato, Zanetti, Grandi, Iturriaga, Cappelletto. All. Bassi.

Noalese: Guicciardi, Rovea, Pivato, Cerato, Prando, D’Antonio, Ranzolin, Zanon, Cazzaro, Bertozzi, Michielon, Ganga (c). All. Barcaro.

Reti: pt 14” Andreasi (G), 4’ Longato, 4’ Cerato (N), 9’ Zanetti; st 5’ Cerato(N), 6’ Ansaloni (G), 14’ Zanetti (G), 19’ D’Antonio (N).

ROVIGO – La serie positiva del Granzette continua, le rodigine si aggiudicano anche la quarta partita di Campionato per 5-3 contro una buona Noalese. Altri tre punti fondamentali conquistati in un match che si rivela fin dai primi secondi molto acceso, entrambe le formazioni scendono sul terreno di gioco determinate a dar tutto. 

Il primo gol arriva a 14” dal fischio iniziale con capitan Andreasi che, su assist millimetrico di Longato, si smarca e con potenza sferra il calcio che vale il vantaggio dell’1-0. È ancora il Granzette a farsi avanti con Longato che tenta il raddoppio su una bella giocata di Iturriaga ma il portiere avversario è bravo a sventare l’attacco. Al 4’ minuto arriva il secondo gol delle neroarancio con Longato che dialoga con Iturriaga ed è veloce a trovarsi uno contro uno con l’estremo difensore veneziano che nulla può fare per salvare la porta. 

La reazione della Noalese non tarda ad arrivare e poco dopo, in un capovolgimento di fronte, Cerato sorprende in controtempo il portiere Grandi e viola la rete. Le occasioni si alternano da entrambe le parti e i ritmi sono sempre più alti, le giocatrici duellano su ogni palla e cercano la giocata vincente. Ma al 9’ Zanetti, su schema da calcio d’angolo battuto da Iturriaga, si fa trovare preparata e dalla distanza centra la porta realizzando la terza rete neroarancio. Le azioni si sprecano da ambo le parti, il Granzette si fa sotto più volte con Iturriaga, Vannini, Cappelletto e Longato ed anche la Noalese tenta ripartenze insidiose ma l’estremo difensore rodigino non si fa trovare impreparato. Si va così a riposo sul risultato di 3-1 a favore delle padrone di casa.calcio

Alla ripresa la Noalese scende in campo più convinta e con Cerato trova al 5’ il gol che accorcia le distanze, dopo vari rimpalli sottoporta la giocatrice riesce a insaccare in rete il 3-2 e che riapre la partita. Il Granzette non ci sta e 1’ dopo con Ansaloni, che servita sulla fascia e incrociando il tiro sul secondo palo, realizza il gol del 4-2. Subito dopo azione fotocopia sempre con Ansaloni che tenta la sua personale doppietta ma la palla esce di poco lateralmente. Il match è sempre più acceso e frenetico, e al 14’ si ripresenta sotto porta Zanetti che dopo un bel uno-due con Iturriaga in area sferra il calcio vincente che fissa il risultato parziale sul 5-2. Pochi minuti dopo fa il suo esordio il nuovo acquisto del Granzette Emma Mantovani, rientrata da un infortunio subito ad inizio stagione. 

La Noalese nei minuti finali tenta il tutto per tutto e a 15” dal triplice fischio sfrutta un errore difensivo delle rodigine per portarsi in attacco e sull’uno contro uno D’Antonio riesce a scaricare in porta. La partita termina così 5-3 a favore del Granzette che davanti ai suoi tifosi regala un’altra vittoria.

“Era una partita difficile contro un avversario di estrema qualità – commenta il Coach del Granzette Chiara Bassi – quindi conquistare i tre punti è stato ancora più importante. Dobbiamo migliorare sicuramente su alcune situazioni, come la gestione del risultato negli ultimi minuti della partita per evitare di prendere gol che magari non influiscono sul risultato finale ma sulle prestazioni sì. Sono però molto contenta del primo tempo disputato dalla squadra, i ritmi sono stati alti e credo si sia divertito anche il numerosissimo pubblico che partita dopo partita ci sostiene, sempre prezioso per noi.”

“Sono contenta che il mio gol sia arrivato in un momento cruciale della partita – commenta l’attaccante neroarancio Ansaloni – eravamo sopra di uno e dovevamo cercare di chiudere la partita. Sono felice di aver aiutato la mia squadra in un momento così delicato, siamo un bel gruppo unito e affiatato ed anche i nuovi acquisti si sono inseriti subito nel gruppo e nel gioco con grande entusiasmo. Adesso abbiamo una nuova partita a cui pensare, dobbiamo continuare così e andremo in Sardegna per consolidare il primo posto scendendo in campo più determinate e combattive che mai.”  

Il prossimo appuntamento per il Granzette sarà contro lo Jasnagora ASD, in trasferta a Cagliari, domenica 3 novembre alle ore 16, partita che si rivela molto importante per restare nel vertice alto della classifica.

 

C.S.



Articoli correlati