Home » Calcio a 5, Femminile, Serie A2

Granzette asfalta San Biagio Monza

11 novembre 2019 Stampa articolo

calcioGranzette – San Biagio Monza 7-2

Reti: pt 53” Longato (G), 5’ Santus (SBM), 8’ Roncucci (SBM); st 2’ Vannini (G), 3’ Andreasi (G), 5’ Vannini (G), 6’ Vannini (G), 8’ Longato (G), 17’ Vannini (G).

Granzette: Omietti, Vannini, Ansaloni, Sinigaglia, Costa, Ardondi, Andreasi (c), Longato, Zanetti, Grandi, Iturriaga, Cappelletto. All. Bassi.

San Biagio Monza: Pagliarulo, Impellizzeri, Giacomini, Roncucci, Battini (c), Santus, Zambelli, Valdemi, Perruzza, Dinatale, Polloni, Pennisi. All. Perugia.

ROVIGO – Il Granzette mette la quarta e, nella sesta giornata di Campionato, si aggiudica altri tre punti preziosi che valgono il primato solitario in classifica, contro un valido San Biagio Monza battuto per 7 a 2. 

Il primo tempo inizia positivamente per le padrone di casa che dopo 53” realizzano la rete dell’1 a 0 con Longato che devia in porta su tiro dalla distanza di Iturriaga. Nei minuti successivi le occasioni gol si alternano per entrambe le formazioni e sono bravi i portieri a sventarne gli attacchi.

Il San Biagio Monza sempre più aggressivo tenta la ripartenza e, con un bel tiro da fuori area, Santus mette la palla sotto il sette, conclusione che riporta il risultato in pareggio 1-1. All’8’ le ospiti si ripresentano nuovamente sottoporta sfruttando qualche errore difensivo del Granzette e riescono a raggiungere il gol del vantaggio, 1-2.

Le fasi successive di gioco vedono le rodigine affannarsi per recuperare il risultato, le opportunità sono molte, si alternano Longato, Iturriaga e Vannini che colpisce anche la traversa ma senza finalizzazione e si va così a riposo sull’ 1-2 per le lombarde.

Il Granzette non ci sta e scende in campo più determinato e cinico che mai e al 2’ della ripresa Vannini si prende la responsabilità e riporta il risultato in parità, azione molto bella con Iturriaga che appoggia di tacco per Vannini. Il minuto successivo vede ancora un’altra finalizzazione per il Granzette e passa in vantaggio con Andreasi che su tap-in del portiere calcia sul secondo palo trovando la rete del 3-2.calcio

Il Granzette c’è e lo fa vedere, le avversarie faticano a contenere una scatenata Vannini che su imbeccata di Zanetti, dopo un ottimo recupero palla, scarica in porta il gol del 4-2, nell’azione successiva ancora una volta Vannini è brava a smarcarsi e, in velocità, sorprende nuovamente l’estremo difensore avversario. La rete del 5-2 ormai fa ben sperare e le padrone di casa cercano di chiudere tutte le offensive delle avversarie che comunque tentano varie giocate non fortunate. All’8’ Longato recupera palla e dopo una bella triangolazione chiude infilando in rete, è il sesto gol delle nero-arancio.

I minuti centrali vedono il San Biagio Monza impegnato a trovare la giocata vincente che permetta di accorciare le misure ma Omietti è brava a mantenere il risultato bloccato. Il Granzette non si ferma e Vannini sale in cattedra chiudendo una precisa triangolazione con Longato e realizza il suo quarto gol personale che vale la vittoria per 7-2.

Ottima prestazione per Alice Vannini una delle protagoniste di questa partita: “Era una partita da non sottovalutare, le avversarie ci hanno messo in difficoltà nel primo tempo, ma in qualsiasi caso dovevamo portare a casa il risultato per consolidare il primo posto. Nel secondo tempo il gol del pareggio ci ha dato fiducia e sicurezza nelle giocate in modo da poterne fare altri.”

“È stata una partita che abbiamo reso noi complicata giocando un primo tempo sottotono e concedendo alle avversarie ripartenze che hanno giustamente e meritatamente sfruttato – commenta Coach Chiara Bassi – serviva calma e determinazione, oltre che un recupero della palla più veloce, invece avevamo fretta di finalizzare e poca concentrazione in fase di non possesso. La reazione nel secondo tempo è stata chiaramente positiva, e non perché abbiamo fatto altri sei gol ma per la capacità di rimanere unite e di ribaltare la partita insieme, senza cercare di risolverla da sole con le nostre individualità. Questa è la cosa che più apprezzo della gara disputata, perché è una cosa su cui lo staff tecnico e la società punta molto, è il gioco di squadra e il collettivo il primo principio indiscusso che deve sempre essere messo in campo.”

Il Granzette solitario in vetta alla classifica con punteggio pieno incontrerà in trasferta, nella prossima giornata di campionato, la squadra dell’Union Fenice, domenica 17 novembre alle ore 16. Appuntamento importante per entrambe le formazioni e soprattutto per il Granzette che nel derby veneto dovrà imporsi per confermare il primo posto in classifica.

C.S.



Articoli correlati