Home » Karate

Sen Shin Kai sul podio a Cittadella

Medaglie in tutte le categoria per il dojo rodigino
24 novembre 2019 Stampa articolo

karateCITTADELLA (Padova) – Ancora una volta gli atleti della scuola rodigina di Karate Sen Shin Kai confermano il loro alto livello preparazione portandosi a casa il pieno di medaglie. A Cittadella, nello scorso fine settimana, all’Open di Italia Libertas, tutti gli atleti hanno dato il meglio sul tatami, dimostrando di impegnarsi a fondo.

Per qualche atleta è mancato il risultato ma, lavorando sull’aspetto tecnico, il maestro Roversi è fiducioso che vi siano ampi margini di miglioramento. Il karate insegna che nulla viene per caso, ma che dietro a ogni gara c’è tanto lavoro, dedizione e passione.

Ecco i risultati nelle varie categorie: Giulia Sandalo chiude al 2° posto negli Under 12 mentre Alessio Argenton, nonostante la buona prestazione, non ha raggiunto il podio.

Tra gli Under 14 cinture bianche /gialle Paolo De Martino porta a casa la medaglia d’argento mentre nella stessa categoria, ma cinture verdi/blu, Nikita Bicos conquista il gradino più alto del podio. Luca Calabrese, anche lui Under 14 ma con cintura marron/nera, chiude la gara con una medaglia d’oro, confermandosi ancora come agonista di spicco della palestra rodigina.

Nella stessa categoria sale sul podio al terzo posto Alessandro Varva mentre per un soffio Francesco Zanirato ne rimane ai piedi, chiudendo al quinto posto.

Per quanto riguarda i ragazzi più grandi, doppietta delle ragazze nella categoria cadetti marron/nere con Maria Cappellato e Chiara Buoso che conquistano rispettivamente la prim e la seconda piazza.

Nella stessa categoria, però maschile, Matteo Zerbinati conquista l’argento mentre Giacomo Tomei si deve accontentare di un piazzamento finendo quinto.

Assente per malattia Lorenzo Albertin.  Ottima prestazione, anche se fuori dal podio, per Elena Stuparich, che chiude al quinto posto nella combattutissima categoria Juniores.

Hanno seguito i ragazzi in gara Silvia Buoso e Giovanni Cappellato. A loro, così come ad Alessando Bertotti, Fabrizio Tomasello e a Laura Roversi, va il ringraziamento della società ciascuno per il proprio campo di esperienza; Alessandro per il supporto arbitrale durante gli allenamenti in palestra, Fabrizio per la collaborazione tecnica e Laura per i consigli fisioterapici.

La società ringrazia anche le famiglie e tutti coloro che, con il loro pensiero e spirito accompagnano nelle trasferte pur restando a casa.

C.S.



Articoli correlati