Home » RUGBY

Rugby Rovigo, vittoria sul filo di lana

30 novembre 2019 Stampa articolo

FEMI-CZ Rovigo – Lafert San Donà 14-13 (7-3)

Marcatori: p.t. 13’ m. Michelotto tr. Ambrosini (7-0), 16’ c.p. Lyle (7-3); s.t. 42’ c.p. Lyle (7-6), 67’ m. Iovu tr. Lyle (7-13), 78’ Ferro tr. Odiete (14-13)

FEMI-CZ Rovigo: Odiete, Mastandrea, Moscardi (57’ Modena), Angelini, Lisciani (5’ Barion, 14’ Lisciani), Ambrosini (41’ Barion), Citton (41’ Piva), Michelotto (60’ Mtyanda), Vian, Ruggeri (57’ Liut), Ferro (cap.), Canali, Pavesi (47’ D’Amico), Cadorini (47’ Nicotera), Pomaro (60’ Leiger).  All.Casellato

Lafert San Donà: Lyle (68’ Dell’Antonio); Reeves, Schiabel, Iovu, Bronzini, Kats, Petrozzi (77’ Francescato), Catelan, Derbyshire (cap), Carraretto (63’ Bacchin, 71’ Boscain); Mozzato, Ortega; Ros (40’ Chalonec), Meachen, Zanusso (40’ Ceccato)A disposizione: Pasqualella, Ceglie. All. Green

Arb. Andrea Piardi (Brescia)

AA1 Clara Munarini (Parma), AA2 Francesco Russo (Milano)

Quarto Uomo:Ruggero Rho (Milano)

Calciatori:Ambrosini (FEMI-CZ Rovigo)1/2, Odiete (FEMI-CZ Rovigo) 1/1 ; (Lafert San Donà) Lyle 3/3

Cartellini:76’ giallo a Mozzato

Note:Circa 10° campo in buone condizioni. Presenticirca 1100 spettatori.

Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 4; Lafert San Donà 1

Man of the Match: Scott Lyle (Lafert San Donà)

 

ROVIGO – Al “Battaglini” la quinta giornata di campionato tra la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta e il Lafert San Donà termina 14 a 13 in favore dei rossoblù.

Il match inizia con i rossoblù agguerriti, che dopo aver ottenuto un calcio a favore, provano a mettere i primi punti sul tabellone, ma l’arbitro fischia ovale alto da terra. Al 13’ però il forte pack dei bersaglieri riesce a sfondare la mischia avversaria e Michelotto va a segnare la prima meta, Ambrosini trasforma 7-0. Pochi minuti dopo al 16’ il San Donà risponde dalla piazzola con Lyle, 7-3. Al 25’ il Rovigo riprova un calcio piazzato, ma Ambrosini non centra i pali. Nel tempo a seguire i bersaglieri provano varie incursioni nei 22 avversari ma la buona difesa da parte dei biancocelesti impedisce di macinare metri ai rossoblù. Alla fine del primo tempo le squadre tornano così agli spogliatoi con il risultato parziale di 7 a 3.

La ripresa è a favore dei biancocelesti che già al secondo minuto centrano i pali con Lyle, 7-6. Nei minuti a seguire, le squadre provano varie incursioni nelle metà campo avversarie, senza però concretizzare. Il San Donà non demorde e al 67’ va in meta con Iovu. L’estremo Lyle, nominato poi Man of the Match, trasforma per il 7-13. Al 76’ i biancocelesti, complice l’indisciplina, vengono puniti con un cartellino giallo a Mozzato. Al 78’ i rossoblù sfruttano la superiorità numerica e con un’ottima prova del pack vanno in meta con capitan Ferro. Odiete trasforma e fissa il risultato finale sul 14 a 13.

Questo il commento di Umberto Casellato: ”Queste sono grandi vittorie, perché abbiamo avuto molti problemi durante la partita. Ho la fortuna di allenare 37 giocatori che hanno sempre molta voglia di giocare. Siamo riusciti a vincere una partita nonostante le difficoltà. Questa vittoria per me vale moltissimo. Non eravamo campioni e non lo siamo. San Donà è una buona squadra, quindi complimenti a loro. Hanno giocato anche Leiger e Mtyanda, che hanno esordito, e sono contento anche perché ci hanno dato anche loro una grossa mano a vincere la partita. Se abbiamo vinto questa partita all’ultimo vuol dire che come squadra ci siamo. Nella prossima settimana recupereremo alcuni giocatori, vediamo di preparare queste due partite di Coppa Italia al meglio perché è un nostro obiettivo. Sappiamo il valore del Viadana ma ci prepareremo al meglio per affrontarli.”

C.S.



Articoli correlati