Home » CONI

Coni Point di Rovigo: un anno da incorniciare

31 dicembre 2019 Stampa articolo

coniROVIGO – Anche il 2019 è stato un anno intenso e ricco di iniziative per il Coni Point di Rovigo. Dodici mesi di progetti condivisi con il Coni Veneto, con le federazioni e gli enti di promozione sportiva, ma anche con altri importanti interlocutori, quali le istituzioni e il mondo della scuola. Un anno di importanti conferme e di nuove sfide che hanno dimostrato la volontà del Coni Point di Rovigo di rafforzare il suo ruolo centrale nel processo di crescita dell’intero movimento polesano tenendo ben presente dei bisogni e delle caratteristiche dello sport di oggi.

“Siamo ad un grande bivio – commenta il delegato provinciale del Coni, Lucio Taschin – che tocca lo Sport da vicino. Da un lato dovremo capire che ruolo avrà il territorio nelle politiche nazionali. La riorganizzazione dello sport nazionale, che ha portato alla nascita di ‘Sport e Salute’, ha diversi punti di domanda e solo il tempo ci dirà che strada prenderemo. In questo momento, più che mai, lo Sport ha bisogno di lavoro e condivisione. Le pubbliche amministrazioni, a mio avviso Comuni in primis, dovrebbero invertire una tendenza storica che è quella di considerare lo Sport come una piccola parentesi nelle loro strategie di sviluppo. Io invece credo che lo Sport debba essere portato su tutti i tavoli, da quelli economici, infrastrutturali, culturali, turistici. Mi aspetto di trovare da tutti gli interlocutori l’ascolto che meritiamo. Dall’altro lato – continua Taschin –  la dirigenza sportiva ha bisogno di capire velocemente i mutamenti che la riguardano da vicino. Anche in questo caso serve molta più proattività e meno cultura dell’attesa che qualcosa succeda, sia che parliamo di ragazzi o ragazze che pratichino attività sportiva, sia di aziende che sostengano lo sport, sia di amministratori locali con cui dobbiamo far decollare un ‘patto sociale’, un progetto concreto con le società del territorio”.

Il programma 2019 è stato sviluppato e tradotto in realtà come sempre grazie alla totale condivisione di idee con la nutrita squadra di fiduciari a cinque cerchi, composta da: Angelo Rossi, Nicola Fini, Raffaello Franco, Michele Veronese, Paola Gazzi e Martial Tchouameni Ngomadji.

IL RAPPORTO CON LA SCUOLA

Il 2019 ha innanzitutto consolidato la stretta collaborazione tra il Coni Point Rovigo e l’Ufficio Scolastico provinciale al fine di garantire la piena realizzazione dei progetti destinati agli studenti polesani. Una collaborazione operativa tradottasi in primis nel continuo dialogo con Fabio Vettorello, referente per l’educazione fisica dell’Ufficio Scolastico provinciale. Il Coni Point di Rovigo ha promosso, sostenuto e pubblicizzato le varie fasi dei Campionati studenteschi. Confermato anche il sostegno all’indirizzo sportivo del liceo scientifico “Paleocapa” di Rovigo, così come l’impegno del Coni Point Rovigo come partner attivo del progetto “Sinergie per un viaggio sicuro”, ideato dal Centro Territoriale di Supporto ai Bisogni Educativi Speciali e selezionato a livello nazionale dall’impresa sociale Con I Bambini per contrastare il fenomeno dell’abbandono scolastico in provincia di Rovigo: la seconda annualità è già entrata nel vivo grazie all’adesione di molti plessi scolastici.

LA PROMOZIONE DELLO SPORT

Alla scuola strizza l’occhio anche il progetto “Sport @ Scuola”, inserito nel bando “Sportivamente” promosso dalla Fondazione Cariparo, che ha consentito di incrementare la qualità dell’educazione motoria nelle scuole primarie polesane grazie a una squadra di oltre 30 esperti laureati in Scienze motorie “reclutati” dal Coni Point di Rovigo. “Sport @ Scuola” ha permesso di organizzare a maggio anche un incontro alle scuole medie “Casalini” di Rovigo con la nutrizionista e biologa Laura Cominato per parlare di sana alimentazione oltre ad una serie di altre iniziative legate ai corretti stili di vita.

Grazie all’aiuto dell’Ufficio scolastico provinciale è stato confermato l’impegno con l’innovativo progetto “Be Active”, finalizzato a dimostrare l’importanza dell’attività fisica quotidiana anche in ambito scolastico: i primi risultati della ricerca condotta dal professor Piero Ambretti, curatore dell’iniziativa, sono stati illustrati a inizio 2019 in un riuscito convegno dedicato a insegnanti e famiglie. Il 2020 si aprirà con un nuovo aggiornamento sui sorprendenti riscontri avuti da “Be Active”, precisamente il 20 gennaio.

Grazie anche a “Sport di Classe”, parallelo progetto promosso dal Miur e coordinato dal Coni Point di Rovigo, si è implementata l’educazione motoria nella quasi totalità delle scuole primarie polesane.

EVENTI

La quarta edizione della “Festa Young”, evento dedicato alla valorizzazione dei giovani sportivi Under 15, a inizio maggio ha raccolto circa 400 persone al Palazzetto dello sport di Rovigo. Oltre 40 i riconoscimenti consegnati grazie alla collaborazione delle amministrazioni comunali, di federazioni ed enti di promozione; ad arricchire l’evento tante esibizioni e la testimonianza del campione di basket in carrozzina Alberto Lentini.

Nel mese di giugno si è rialzato il sipario su “A Tutto sport”, giornata di promozione sportiva nel centro storico di Rovigo ed evento con cui il Coni Point di Rovigo ha festeggiato la “Giornata Nazionale dello Sport”. Circa 15 le federazioni e gli enti che hanno colorato Piazza Matteotti e i Giardini delle Due Torri, trasformati in campi di gara per avvincenti esibizioni e dimostrazioni. Ma non sono mancate anche le iniziative in tutta la provincia a cura dei fiduciari provinciali Coni.

Dopo il successo della prima edizione nel 2018, a settembre è stato riproposto “Sport Village”, una due giorni di sport al campo di atletica “Tullio Biscuola” di Rovigo: tantissimi i giovani studenti delle primarie della città che in orario scolastico hanno avuto la possibilità di provare oltre 15 discipline sportive grazie all’aiuto delle federazioni e degli enti di promozione.

A novembre la tradizionale cerimona delle Benemerenze sportive: tra medaglie e stelle di bronzo, “Premi Coni Point” e riconoscimenti speciali, a Palazzo Roncale sono stati premiati circa 40 sportivi. Nell’occasione, grazie alla collaborazione con la Federazione Medici sportivi, è stato consegnato anche il ‘Leonardino d’oro’ a Camillo Norbiato, poche settimane prima della sua triste scomparsa che ha toccato l’intero movimento sportivo polesano e veneto.

“SPORTIVAMENTE”

L’ottava edizione del bando della Fondazione Cariparo oltre a consentire di riproporre il progetto “Sport @ Scuola”, si è tradotta nella consueta pioggia di aiuti alle società sportive polesane. 240mila euro il contributo complessivo gestito dal Coni Point di Rovigo, 130mila dei quali divenuti “buoni acquisto” da dedicare all’attività giovanile, di cui hanno beneficiato ben 61 società sportive. Oltre un centinaio le domande raccolte dal Coni Point di Rovigo. La consegna dei buoni a giugno al Salone del Grano di Rovigo in una cerimonia che ha coinvolto quasi 150 persone.

LA FORMAZIONE

Cardine dell’attività del Coni Point di Rovigo anche la formazione. Un’attività svolta a 360 gradi. Grazie alla collaborazione con la Scuola regionale dello Sport del Coni Veneto sono stati proposti tre aggiornamenti di primo livello: il primo in primavera sul tema della fiscalità, poi in autunno quelli dedicati alla pedagogia in ambito sportivo e alla privacy. Con “I numeri dello sport in Veneto” a novembre si è rinnovato anche l’appuntamento formativo dedicato agli amministratori pubblici della provincia: tanti i sindaci e assessori allo sport che si sono radunati nella Sala Mediateca del Palazzo delle federazioni di Rovigo per scoprire in compagnia dell’assessore regionale cristiano Corazzari i risultati dell’ultima indagine della Regione Veneto.

 CAS

Attraverso i Centri di orientamento e avviamento allo sport si è rinnovata la collaborazione tra alcune delle società sportive più organizzate del Polesine per dare la possibilità a tutti i tesserati di ampliare il loro bagaglio sportivo. Nel 2019 si sono messe in rete ben 7 società sportive che hanno condiviso giovani iscritti ed esperienze. Tutti gli sportivi coinvolti sono stati protagonisti di una grande festa a fine maggio al campo da baseball di Rovigo e una nutrita delegazione ha partecipato anche all’evento finale del progetto organizzato a settembre a Feltre.

 

RAPPORTO CON FSN, EPS E DSA

Confronti periodici hanno alimentato un costruttivo dialogo tra il Coni Point di Rovigo e le varie componenti dello sport polesano. I rapporti con le federazioni, gli enti di promozione sportiva e le discipline associate sono stati intensi per tutto il 2019.  

 

C.S.



Articoli correlati