Home » RUGBY

Coppa Italia è rossoblù

18 gennaio 2020 Stampa articolo

Femi-CZ Rovigo – Argos Petrarca Padova 10-3 (0-3)

Marcatori: p.t. 10’ c.p. Garbisi (0-3); s.t. 53’ m. Ferro tr. Menniti-Ippolito (7-3), 70’ c.p. Menniti-Ippolito (10-3)
Femi-CZ Rovigo: Odiete; Barion (47’ Bacchetti), Modena (63’ Mastandrea, 80’ Pavesi), Angelini, Cioffi; Menniti-Ippolito, Piva; Ferro (cap.), Lubian (58’ Vian), Ruggeri; Canali, Mtyanda (58’ Michelotto); Pavesi (41’ D’Amico), Momberg (41’ Nicotera), Rossi (41’ Pomaro)
a disposizione: Citton
all.Casellato
Argos Petrarca Padova: Riera; Leaupepe, De Masi (62’ Fadalti), Faiva, Coppo; Garbisi, Chillon (68’ Navarra); Cannone, Nostran (54’ Conforti), Trotta (cap.)(68’ Manni); Michieletto (54’ Saccardo), Gerosa; Swanepoel (71’ Mancini Parri), Cugini (54’ Carnio), Borean (54’ Scarsini).
all.Marcato
arb.Manuel Bottino (Roma)
assistenti:Gianluca Gnecchi (Brescia), Vincenzo Schipani (Benevento)
quarto uomo:Filippo Bertelli (Brescia)

Calciatori: Menniti-Ippolito (FEMI-CZ Rovigo) 2/5 ; Garbisi (Argos Petrarca Padova) 1/1
Note: Giornata piovosa, circa 7 gradi. Presenti circa 2700 spettatori

Cartellini: 41’ giallo a Michieletto (Argos Petrarca Padova), 78’ giallo a D’Amico (FEMI-CZ Rovigo)

Man of the Match: Matteo Ferro (FEMI-CZ Rovigo)

ROVIGO – È sotto la pioggia che si apre il 167° Derby d’Italia tra la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta e Argos Petrarca Padova. L’importante gara allo Stadio “Mario Battaglini” assegna il trofeo della Coppa Italia 2020 ai rossoblù grazie al risultato finale di 10 a 3.

La partita, davanti ad un numeroso pubblico, vede al 4’ il Rovigo ottenere un calcio piazzato, che però Menniti-Ippolito non mette tra i pali. Al 11’ i tuttineri ottengono a loro volta un calcio a favore e Garbisi mette a segno i primi tre punti. Al 31’ Menniti-Ippolito prova ancora dalla piazzola a centrare i pali, ma sfortunatamente prende la traversa, ancora 0-3. Vari i tentativi al termine del primo tempo di superare la linea avversaria ma la buona difesa dei tuttineri impedisce ai bersaglieri di mettere punti nel tabellone. Le squadre tornano agli spogliatoi con il risultato parziale di 0 a 3.

Il secondo tempo inizia con i tuttineri indisciplinati, è infatti al 41’ che Michieletto esce per un cartellino giallo. Al 53’ i bersaglieri non demordono e dopo una touche sui 5 metri avversari e una serie di pick and go è il capitano dei rossoblù Matteo Ferro ad andare in meta. Menniti-Ippolito centra i pali e trasforma, 7-3. Al 70’ il Rovigo ottiene un calcio a favore e Menniti-Ippolito centra i pali e porta i rossoblù a 10 punti. Al 77’ Menniti-Ippolito prova ancora un calcio piazzato dalla piazzola, ma non centra i pali. Al 78’ D’Amico viene punito con un cartellino giallo, rossoblù in quattordici. Pochi minuti dopo l’arbitro fischia la fine e decreta vincitore della Coppa Italia 2020 la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta con il risultato di 10 a 3.

I giornalisti accreditati presenti oggi in tribuna stampa hanno nominato Man of The Match Matteo Ferro il capitano del Rovigo. A consegnare il premio è il Consigliere Federale Fabio Beraldin.

Ecco il commento di coach Umberto Casellato:” Sono molto contento della vittoria e se devo dedicarla ad una persona questa è il nostro presidente Francesco Zambelli che non ci fa mancare mai nulla. Ho la fortuna di lavorare con 37 giocatori e tutti i cambi che facciamo sono sempre di grande qualità e quando entrano fanno sempre la differenza. Faccio i complimenti al Petrarca che ha fatto una grande partita. Noi abbiamo centrato il nostro obiettivo e sono contento.”

A prendere la parola è Andrea Menniti-Ippolito:”Giocare contro i miei ex compagni è stato un po’ strano, perché ero contro persone con cui ho giocato per sei o sette anni. Ringrazio il pubblico del Battaglini, che nonostante la pioggia era presente e ci ha sostenuto fino alla fine.”

Infine è il capitano Matteo Ferro a commentare:” La meta l’abbiamo voluta molto, quello che avevo chiesto ai ragazzi, è che tra il primo e il secondo tempo dovevamo scendere in campo come con la partita con il Calvisano. Quest’anno abbiamo la grande qualità che quando acceleriamo riusciamo a concretizzare il nostro lavoro. È stato un lavoro collettivo di voglia e determinazione.”

C.S.



Articoli correlati