Home » RUGBY, Serie C

Al giro di boa è tempo di bilanci

Si è conclusa la prima fase del campionato di serie C1 per il Fulvia Tour Andreotti Auto Rugby Villadose
20 gennaio 2020 Stampa articolo

rugbyVILLADOSE – Domenica 19 gennaio con il match contro il Rugby Monselice, vinto 21-22, si è conclusa la prima fase del campionato di serie C1 per il Fulvia Tour Andreotti Auto Rugby Villadose.

Una prima parte estremamente positiva, che ha portato il club a raggiungere 10 successi in altrettante uscite ufficiali, concludendo al primo posto il girone B davanti a Rugby Altovicentino e Rugby Trento con 41 punti.

L’arrivo in estate di un nuovo staff tecnico, idealmente “capitanato” da Vladimiro “Vladi” Pellielo e Giancarlo “Lalo” Capitozzo ha consentito di poter iniziare a lavorare in maniera continua e con un nuovo progetto di rilancio con l’obiettivo di ottenere quanto prima l’accesso al campionato di serie B, grazie al lavoro al contempo portato avanti pure a livello societario, in particolare con l’arrivo di diversi nuovi elementi nella rosa a disposizione dei tecnici, da parte del presidente Adriano Zamana, del vice presidente Stefano Cappellini e del direttore sportivo Lorenzo Melarato.

Senza dimenticare ovviamente quanto concerne lo staff medico e atletico con le figure fondamentali del fisioterapista Fabio Surian e del preparatore Carlo Visentin.

Il Dose ha subito solo 136 punti (media 13,6 a partita) risultando la miglior difesa del girone, e ne ha segnati 224 (22,4 a partita).

Miglior marcatore è stato Massimiliano Pellegrini con 50 punti complessivi, davanti a Rizzatello (40), Benaida (24), Pavanello, Davì e Moro (20), Pravato (15), Teneggi e Borsetto (10), Rinaldo, Marangoni e Bonatti (5).

La seconda fase si aprirà ufficialmente il 16 febbraio e nelle prossime settimane verrà divulgato dalla Federazione italiana rugby il relativo calendario.

I neroverdi ritroveranno le già citate RAV e Rugby Trento, mentre dovrebbero unirsi nella nuova pool il Botticino Rugby Union, il Ghial Rugby Fiumicello e una tra Rugby Mantova e Kawasaki Robot Calvisano.

Molte anche le iniziative svolte all’interno della società e non solo negli ultimi mesi.

Oltre alle varie cene sociali, vanno sottolineati momenti di costruzione del gruppo, dalle terme a Battaglia al ritiro pre-stagione a Lignano Sabbiadoro per la prima squadra e al villaggio Isamar di Isolaverde di Chioggia per le giovanili, passando per l’organizzazione del quarto memorial dedicato alla figura del compianto Remigio Barbierato.

Ma anche quelli che vanno nella direzione del miglioramento tecnico e del welfare dei giocatori stessi, come gli incontri medico specialistici con il dottor Gravinese, o quelli sul campo con il tecnico della Femi CZ Rugby Rovigo Delta, Umberto Casellato, e con l’ex trequarti di Benetton Treviso e nazionale, Sergio Zorzi; oltre a quelli per calciatori della prima squadra e delle giovanili con lo specialista Andrea Menniti Ippolito, mediano di apertura ed estremo della Femi CZ Rugby Rovigo Delta.

Vanno naturalmente citate pure le iniziative rivolte ai propri sostenitori ed amici, come il nuovo merchandising personalizzato disponibile in club house, e ancora la visita allo Stadio Monigo di Treviso con una rappresentanza di prima squadra e settore giovanile in occasione del derby di Pro14 tra Benetton Treviso e Zebre lo scorso 28 dicembre.

Nel settore giovanile, vanno anche ricordati i consueti appuntamenti con i camp estivi e la crescita costante nei numeri dei tesserati, oltre alla collaborazione con il Rugby Frassinelle per quanto concerne la categoria under 14.

Come sempre, oltre ai tanti sostenitori ed amici, la società tiene a ringraziare tutti i propri partner che aiutano le attività ed in particolare Fulvia Tour, Andreotti Auto, Sicell e Acqua Progetti.

Un sentito ringraziamento va pure indirizzato a tutti i media per il costante ed attento supporto nelle iniziative del club.

C.S.



Articoli correlati