Home » Baseball Giovanile

La Studapp rompe il ghiaccio in winter league

Domenica 2 febbraio prima giornata del Trofeo Itas: Ferrara cede il passo a Rovigo in un match alla pari. Domina Romano d’Ezzelino. Tra due weekend il ritorno
5 febbraio 2020 Stampa articolo

baseballROVIGO – Il girone Veneto Est della Winter League 2020 ha preso il via domenica 2 febbraio, sotto il segno dello strapotere dei Crowes provenienti da Romano d’Ezzelino: la squadra bianconera, ricca di talento (su tutti i prospetti nazionali Destro e Bordignon) e forte di una perfetta organizzazione di gioco, sbaraglia le avversarie fornendo plausibili indicazioni sul risultato finale del torneo. Al cospetto dei corvi si inginocchiano i Dragons di Castelfranco Veneto e il Ferrara Baseball, che in apertura di giornata cede di misura il passo a Rovigo. La partita inaugurale offre forse lo spettacolo più intenso della giornata; coi rodigini avanti 2-0 al primo inning, complici gli unici due errori della difesa ferrarese, i biancorossi chiudono le maglie poggiando sulla solidità del terza base Popescu (autore di una salvifica presa al volo su palla tesa, con due out) e la giornata molto positiva dei lanciatori Sanna, Sboto, Bersani e Govoni, che lasciano al piatto numerosi avversari.  L’attacco accorcia nella seconda frazione con Maia Villani, arrivando quindi a un soffio dall’aggancio e sorpasso; l’eliminazione decisiva arriva a basi piene, col corridore già lanciato a punto: 2-1 il finale per Rovigo, che in chiusura di giornata completa la doppietta domando la pur generosa rimonta di Castelfranco. Ferrara, come detto, cede invece l’impervia seconda occasione a Romano d’Ezzelino: per onore delle armi, la Studapp fino al secondo inning viaggia ancora in partita, prima dell’inevitabile spallata avversaria nell’ultimo assalto.

“Le energie purtroppo sono calate col procedere del gioco”, confermano i tecnici Abetini e Benetti, comunque pienamente soddisfatti.  “Oggi i ragazzi si sono battuti come dei leoni. Si possono commettere errori, questo fa parte dello sport, ma l’atteggiamento è stato quello giusto. Continuiamo a credere in loro perché siamo convinti delle possibilità di ognuno, e ci teniamo che continuino a migliorare”. Tra le fila del duca, numerose assenze aprono spazio all’ esordio assoluto di tanti volti nuovi: in campo dall’inizio i giovanissimi Chiozzi e Pedace, che reggono la tensione della prima recita con una prova senza sbavature; in partita anche Dafne Villani e Giorgio Anzelotti, tra i più giovani prodotti del vivaio Studapp. Tra due domeniche la giornata di ritorno: Ferrara incontrerà di nuovo Rovigo e affronterà lo scontro diretto con Castelfranco. I giochi non sono ancora chiusi.

C.S.



Articoli correlati