Home » Karate

Elena Roversi verso gli europei

La giovane karateka rodigina in azzurro
7 febbraio 2020 Stampa articolo

ROVIGO – L’Italia è una nazione che brilla in particolar modo nella disciplina del karate, targato Fijlkam, a livello internazionale, e che da quest’anno entra a pieno titolo alle Olimpiadi con il debutto a Tokyo 2020. In particolare, Rovigo ha sempre avuto, a livello nazionale e internazionale atleti che, con la maglia azzurra, sono saliti sul podio europeo e mondiale soprattutto nel kata o forma. L’ultima in ordine cronologico è Elena Roversi che già da qualche anno è entrata a far parte della nazionale azzurra. Elena, oggi 17enne, ha iniziato a praticare il karate molto presto nella palestra del padre e Maestro Mario Roversi dimostrando di essere particolarmente portata in questa disciplina. Ha cominciato fin da subito a cogliere successi sui tatami nazionali e internazionali facendosi notare anche dai tecnici azzurri che a fine del 2018 l’hanno convocata per entrare nella squadra azzurra dove, sotto la guida del Maestro Francesco Maffolini, allenatore della Nazionale Italiana di Karate Giovanile dal gennaio del 2019, ha affinato maggiormente le tecniche dei kata e la preparazione, ed ha consolidato il suo posto in nazionale brillando nelle varie gare internazionali. Nel 2019 ha conquistato un argento in Danimarca, al campionato europeo Fijlkam, poi a Cipro, nella Youth League (campionato mondiale giovanile) ha centrato il terzo gradino del podio grazie all’ottima esecuzione dei suoi kata. In Turchia alle A Series confrontandosi con le migliori atlete del mondo tra le quali Sanchez, Shimizu e Bottaro, ha centrato la quinta piazza nella pool, a ridosso delle campionasse.

karateA maggio ha conquistato il gradino più alto del podio al campionato nazionale Libertas di Caorle. Con la maglia azzurra ha centrato il bronzo al Campionato Mondiale Giovanile di Karate a Umag, in Croazia.

Dopo la pausa estiva trascorsa ad affinare le tecniche Elena è tornata sul tatami internazionale mettendosi al collo due medaglie, quella del metallo più prezioso nel kata a squadre e il bronzo nell’individuale nel torneo Open internazionale di Rieka di nuovo in Croazia; alla Venice Cup ha conquistata la seconda piazza tra le Senior.

A novembre all’Hungarian Open Gran Prix, ha chiuso al secondo posto nella categoria Juniores, per poi conquistare un terzo posto nel torneo internazionale Youth League di Jesolo.

Anche il nuovo anno da poco iniziato vede l’atleta rodigina partire con un oro conquistato nel kata a squadre nel Gran Prix di Samobor (Croazia). Le tre azzurre fanno meglio tutti i team presenti confermandosi squadra affiatata e pronta alle prossime sfide tra cui i campionati europei. I Campionati Europei giovanili di karate, Under 21, Juniores e Cadetti, si svolgeranno a Budapest da venerdì 7 a domenica 9 febbraio. È tutto pronto e 39 giovani karateka azzurri si presenteranno sui tatami per cercare di mantenere lo standard degli anni passati. La squadra femminile Juniores di kata è formata da D’Onofrio, Rizzo e Roversi

Questi risultati sono stati ottenuti oltre che dal talento personale della giovane rodigina anche dalle lunghe ore passate ad allenarsi con grande impegno, dedizione e sacrificio.

Iole Sturaro



Articoli correlati