Home » RUGBY

Rugby Rovigo ospita il Valorugby

8 febbraio 2020 Stampa articolo

rugbyROVIGO – È tempo di un’altra importante sfida allo Stadio “Mario Battaglini”: oggi alle ore 15 la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta ospita il Valorugby Emilia.
Ad arbitrare l’undicesima giornata del Peroni TOP12 sarà il signor Andrea Piardi (Brescia). I giudici di linea saranno Matteo Liperini (Livorno) e Filippo Bertelli (Brescia)e il quarto uomo sarà Ferdinando Cusano (Vicenza).
Queste le parole di coach Umberto Casellato:”Sarà un’altra partita difficile quella di sabato contro il Valorugby. È una di quelle squadre, che a detta di tutti, è tra le favorite del campionato. Vogliamo andare avanti dopo la partita del weekend scorso contro il Petrarca, soprattutto migliorando l’attitudine al combattimento. Sarà una partita difficile e particolare per via dei molti ex rossoblù che affronteremo. Noi siamo pronti e tranquilli per affrontare un’altra sfida.”

Ecco il First XV pronto a scendere in campo sabato: Odiete; Cioffi, Modena, Angelini, Bacchetti; Antl, Piva; Michelotto, Vian, Ruggeri; Ferro (cap.), Mtyanda; D’Amico, Cadorini, Pomaro. A disposizione: Momberg, Mienie, Pavesi, Mantovani, Liut, Citton, Visentin, Lisciani.

Nel pomeriggio di giovedì il giocatore Edoardo Lubian è stato sottoposto a un intervento chirurgico in seguito alla lesione del tendine del bicipite brachiale destro riportata nel corso della partita con l’Argos Petrarca di domenica scorsa. L’intervento, eseguito dal Dottor Salvatore Gravinese presso la Casa di Cura di Abano Terme, è perfettamente riuscito e all’atleta è stato posizionato un tutore che dovrà mantenere per 25 giorni per poi iniziare il percorso riabilitativo nel corso del quale verranno valutati gli effettivi tempi di recupero.

Sempre nella giornata di giovedì Andrea Menniti-Ippolito, che nello stesso incontro di domenica scorsa ha subito la frattura della mandibola destra, ha effettuato la prevista visita di controllo presso l’UOC di Chirurgia Maxillo-Facciale dell’Università di Padova. Per il giocatore rossoblù sono previsti circa due mesi di riposo al termine dei quali dovrà sottoporsi a una Tac di controllo dopo di che si valuterà l’eventuale reintroduzione al contatto sportivo completo. Nel corso della visita, che ha escluso il ricorso a un intervento chirurgico, gli è stato applicato un apparecchio ortodontico per iniziare la riabilitazione funzionale cui farà seguito una graduale ripresa dell’attività fisica senza contatto.

C.S.



Articoli correlati