Home » Calcio a 5, Femminile, Serie A2

Granzette ancora vincente

18 febbraio 2020 Stampa articolo

calcioNoalese – Granzette 1-4

Reti: pt 10’ Vannini (G), 18’ Ganga (N), 19’ Iturriaga; st 2’ Mantovani (G), 19’ Zanetti (G).

Granzette: Omietti, Vannini, Ansaloni, Sinigaglia, Costa, Ardondi, Mantovani, Andreasi (c), Zanetti, Grandi, Iturriaga, Cappelletto. All. Bassi.

Noalese: Guicciardi, Rovea, Pivato, Cerato, Prando, Toffolo, Ranzolin, Cazzaro, Michielon, Ganga (c). All. Barcaro.

NOALE (Venezia) – La serie positiva per il Granzette continua e, dopo la bella vittoria di domenica scorsa contro il Città di Thiene, si aggiudica anche l’insidioso derby contro la Noalese per 1-4. Le nero-arancio mettono così in saccoccia altri tre punti importanti per mantenere invariato il distacco sulla seconda del girone: l’Audace Verona.

Il match si rivela fin dalle prime battute interessante con il Granzette che tira fuori gli artigli ed è determinato a portare a casa il risultato, non da meno la squadra di casa che argina con successo i primi tentativi avversari di finalizzazione. Nei primi 10‘ le rodigine sono pericolose prima con Mantovani e Cappelletto che provano la triangolazione vincente e poi con Iturriaga che tenta la finalizzazione dal limite dell’area, risponde però prontamente l’estremo difensore della Noalese. È la volta della nero-arancio Sinigaglia che prova il tiro centrale da fuori area e di capitan Andreasi che prova a realizzare un tap-in ravvicinato in rete, ma entrambe le occasioni vengono sventate. Il gol dello sblocco finalmente arriva al 10’ con Vannini che pronta sul secondo palo appoggia in porta il passaggio filtrante di Ansaloni: 0-1 per il Granzette. Le ospiti cercano subito il raddoppio con Mantovani che colpisce di testa su cross millimetrico di Iturriaga ma l’estremo difensore devia in calcio d’angolo. La risposta delle padrone di casa non tarda ad arrivare e al 18’ giunge il gol del pareggio con Ganga che è brava a smarcarsi ed a sorprendere il portiere avversario con una puntata sotto la traversa: 1-1. Il Granzette trova la soluzione a 6” dalla fine con Iturriaga che realizza la rete del 1-2 da fuori con velo di Zanetti. Le nero-arancio vanno così a riposo in vantaggio di una marcatura.

Nel secondo tempo le squadre scendono sul terreno di gioco più agguerrite, la partita è accesa e le ospiti trovano al 2’ la marcatura del distacco con Mantovani che, con prontezza e decisione, chiude la bella triangolazione con Cappelletto, realizzando la terza rete del vantaggio: 1-3.

La Noalese non molla e dà il tutto per tutto per recuperare lo svantaggio ma è brava Grandi, estremo difensore del Granzette, a non concedere nulla. Le formazioni si scontrano a suon di contropiedi e la partita si fa sempre più spettacolare, il Granzette continua a macinare occasioni da gol con Iturriaga, Mantovani, Andreasi e Vannini ma senza trovare la giusta finalizzazione. A 4’ dal fischio finale le padrone di casa schierano il quinto di movimento e sfiorano il gol in ben due occasioni ma ancora una volta Grandi è sul pezzo. La partita sta ormai volgendo al termine e la nero-arancio Zanetti mette la parola fine a 33’’ dal termine: Iturriaga scavetta da rimessa laterale per Zanetti che, in corsa e al volo, piazza uno splendido pallonetto alle spalle dell’incredulo n.1: 1-4. Gol che decreta la vittoria netta della capolista su una buona Noalese e che permette di restare in vetta a + 4 sull’Audace Verona.

“Sono molto contenta e positiva – commenta Emma Mantovani, giocatrice nero-arancio e autrice del terzo gol – perché dopo qualche partita un po’ sottotono abbiamo ricominciato a vincere insieme, da squadra. Il match non è stato facile sia psicologicamente che per la caratura dell’avversario ma l’abbiamo affrontata con lo spirito giusto. Il lavoro che facciamo in allenamento sta dando i suoi frutti e sono sicura che daremo il massimo fino alla fine del campionato.” 

“Sono molto contenta della nostra prestazione – commenta Coach Chiara Bassi – frutto sicuramente della settimana in quanto avevamo lavorato in maniera certosina per preparare la partita. La Noalese è una squadra molto fisica e con ottime individualità ecco perché questa vittoria vale doppio. Potevamo e dovevamo essere più ciniche nella fase di realizzazione: anche in questa gara abbiamo creato tantissimo segnando meno della metà delle occasioni avute. Su questa cosa ci concentreremo in queste due settimane di pausa, ma soprattutto cercheremo di recuperare le infortunate così da affrontare al meglio le prossime partite.”

La quinta gara di ritorno si disputerà sabato 29 febbraio alle ore 14.30 contro la squadra sarda dello Jasnagora, in casa del Granzette presso la palestra di San Pio X a Rovigo. 

 

C.S.



Articoli correlati