Home » Rugby giovanile

Monti lancia Junior: “Mascotte segnale di positività”

25 febbraio 2020 Stampa articolo

rugbyROVIGO – Un messaggio di positività nella settimana di stop forzato all’attività agonistica causa coronavirus. La Monti Rugby Rovigo Junior, pur allineandosi alle direttive imposte, non rinuncia a lanciare un segnale di ottimismo e speranza rivolto ai tesserati, alle loro famiglie ma anche a tutta la città presentando Junior, la nuova mascotte.

Realizzata da Claudia Biasissi, responsabile comunicazione di Monti RRJ e mamma di un atleta in forza alla società (ma anche titolare dell’agenzia Fancy Grafica di Rovigo e ideatrice dell’attuale logo della Rugby Rovigo Delta), Junior è un simpatico bulldog di colore azzurro che veste ovviamente l’immancabile casacca rossoblù su cui campeggia una grande “J” dorata.

L’idea parte un anno fa con il Trofeo Primavera 2019, in occasione del quale il fumettista Alessandro Gottardo partorisce il disegno: nei mesi successivi cresce la volontà, diventata poi scelta, di sviluppare la mascotte dando vita al costume sul modello del cugino più longevo, il “Bersagliotto”, con l’intento di rinforzare il senso di appartenenza al progetto Monti, di cui Junior si candida a diventare in un certo senso custode e protettore ideale.rugby

“Il bulldog – commenta Claudia Biasissi – è stato scelto per il suo carattere che rappresenta, per noi, in sintesi le due facce caratterizzanti del rugby e in particolare del minirugby: divertimento e senso di appartenenza da una parte e dall’altra forza, coraggio e tenacia. Il bulldog è piccolo di statura, ma tosto e degno di gran rispetto, come i piccoli atleti rossoblù”.

La produzione è rigorosamente Made in Italy, dai materiali utilizzati per il confezionamento alla manifattura del prodotto finale (con divisa originale Macron Store Rovigo): Junior sosterrà gli atleti Monti e sarà quindi ambasciatore della società in occasione di partite e trofei, ma anche durante gli eventi e le varie manifestazioni che coinvolgeranno la società in futuro. “Siamo certi che sarà apprezzato da tutti i bambini e siamo curiosi di vedere le loro facce e reazioni – prosegue Biasissi -: pensiamo riuscirà nel suo scopo di unirli ancor più nel segno dell’impegno sportivo tra divertimento e senso di responsabilità, tra piacere e dovere”.

Junior, nell’idea originale, doveva debuttare con la festa di Carnevale in programma allo stadio dopo gli allenamenti di martedì 25 febbraio: l’annullamento di tutte le manifestazioni sportive ha però costretto a rimodulare il calendario e posticipare la sua “prima” con ogni probabilità al prossimo Trofeo Primavera che si dovrebbe tenere, salvo indicazioni contrarie, domenica 22 marzo allo stadio Battaglini.

Le spese fin qui sostenute per realizzazione e costi di gestione (pulizia e animazione) sono frutto dell’investimento di un privato benefattore: ora Junior è disponibile ad ospitare il logo di sponsor e partner per crescere e svolgere al meglio il suo lavoro a supporto del minirugby del capoluogo anche con la produzione di gadget dedicati.

 

 

 

C.S.



Articoli correlati