Home » CALCIO, SECONDO PIANO

Covid-19: La situazione sportiva italiana tra sospensioni e solidarietà.

11 marzo 2020 Stampa articolo

LAUSANNE (Switzerland) : Questi sono giorni difficili per lo sport Italiano, ed internazionale. Tutti i livelli sportivi sono interessati e le misure per contenere dilagarsi del contagio ha praticamente fermato tutti i livelli , o lo sta per fare.

Tutta l’Italia diventa zona rossa. Questa è la decisione comunicata dal Primo Ministro italiano Giuseppe Conte. Attraverso l’allargamento del decreto emesso qualche giorno fa, il governo ha deciso di estendere il regime di quarantena inizialmente riservato solo alla Lombardia e a 11 province del nord a tutta la penisola.

La sospensione di tutti gli sport arriva dopo una giornata di discussioni degli organi di governo degli sport italiani. Il CONI Comitato Olimpico Nazionale Italiano, riunito con tutte le federazioni sportive italiane, ha sospeso le competizioni sportive, compresi gli sport di squadra a tutti i livelli, ma ha chiesto anche al governo di emanare un decreto specifico che potesse superare quello precedente valido.

L’AIPS (Association Internationale De La Presse Sportive) ha fatto il punto della situazione su come il coronavirus con la sua diffusione rapida (COVID-19) sta influenzando eventi sportivi locali e internazionali in tutto il mondo. Campionati annullati, rinvii di partite e match a porte chiuse, solo in alcune nazioni, ma a quanto pare siamo solo all’inizio

Abbiamo riassunto la situazione sportiva italiana, descritta per AIPS Media da Matteo Suanno.

Roma vs Siviglia

Sospesa la partita tra Roma e Siviglia a causa della sospensione del governo spagnolo che vieta i voli italiani. La società romana ha annunciato su Twitter che la partita contro il Siviglia FC non avrà luogo a causa delle restrizioni sui voli da e per l’Italia. L’account twitter della squadra giallorossa riporta: “L’AS Roma non viaggerà in Spagna per la partita di Europa League contro la squadra spagnola FC Sevilla dopo che l’aereo dall’Italia non era autorizzato ad atterrare in Spagna. Ulteriori dettagli saranno resi noti dalla UEFA.” La partita è stata quindi rinviata data da destinarsi.

calcio

ottavi di finale Atalanta vs Valencia

TIFOSI dell’Atalanta

I tifosi dell’Atalanta hanno donato il rimborso dei biglietti all’ospedale civile di Bergamo in serie difficoltà per arginare il virus. I 60.000 € raccolti dai 1.200 tifosi atalantini saranno donati all’ospedale, una delle strutture più pressate dell’intero sistema sanitario italiano. I tifosi dell’Atalanta, che ieri sera hanno ottenuto una qualificazione sensazionale battendo il Valencia in trasferta 4-3 dopo il 4-1 dell’andata, hanno infatti deciso di rinunciare al rimborso del biglietto a cui avevano diritto dopo che la Spagna aveva ordinato porte chiuse per tutte le partite internazionali che coinvolgevano squadre del nord Italia. L’ Associazione Tifosi Atalantini (A.T.A.) ha proposto ai numerosi sostenitori di donare il biglietto per sostenere il lavoro dell’ospedale di Bergamo Papa Giovanni. “Questa sera (10 marzo) abbiamo dovuto vivere una delle serate più belle della nostra storia, invece questa situazione di emergenza mette tutto in secondo piano – l’associazione scrive anche su Facebook “Supporta la Curva”-. Perché in queste settimane, nella nostra città e provincia, ci sono eroi che stanno affrontando questo momento, lavorando con mezzi insufficienti e sfibranti turni per la salute di tutti.” Dalla squadra sono arrivati ​​anche messaggi di solidarietà. “Bergamo is for you”, è la maglia che con orgoglio i giocatori hanno mostrato alla fine della partita nel mezzo dello stadio Mestalla vuoto.

Il blocco di tutti gli sport imposto dal nuovo decreto pone fine ad un periodo di incertezza sui calendari sportivi in ​​Italia, in particolare per quanto riguarda la Serie A. Se la Maratona di Roma (29 marzo) e altri grandi eventi come la Formula E-Prix in Roma (4 aprile) e le finali della Coppa del mondo di sci alpino (18-22 marzo) a Cortina d’Ampezzo erano già state posticipate nei giorni precedenti, il futuro delle prossime partite di Serie A era ancora indeciso. Le partite del 25 e 26 febbraio erano stati influenzate dalle sospensioni e dagli ordini di giocare a porte chiuse, ma da ora in poi il divieto si applicherà a tutti gli eventi.

Ciò include anche il torneo olimpico di qualificazione femminile per Tokyo 2020, che si svolgerà a Trieste a maggio anziché dall’8 al 15 marzo. Le nuove date previste sono quindi dal 17 al 24.

A rischio anche i tre principali eventi di primavera: il classico ciclistico Milano-Sanremo (21 marzo), il Giro di Sicilia (1-4 aprile) e il Tirreno – Adriatico (11-17 marzo) sono stati infatti sospesi e attendono il trasferimento nel calendario internazionale.

La situazione non è delle migliori ma speriamo sia passeggera e si riparta al più presto con tutte le attività. Nel frattempo, tutte le istituzioni si raccomandano di seguire le linee guida per contenere il contagio, solo così questa situazione potrà migliorare.

Anche noi ci uniamo alla campagna #iostoacasa e invitiamo tutto il mondo sportivo al rispetto delle misure urgenti adottate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, rimanendo presso la propria abitazione.

  • Gli spostamenti sono consentiti solo per motivate e comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute.
  • Evitare gli assembramenti di persone, evitate di trovarvi per fare anche passeggiate o biciclettate collettive

Di fondamentale importanza che ogni sportivo osservi le prescrizioni e faccia rispettare, con il massimo rigore, queste regole, al fine di salvaguardare la propria salute e di tutta la comunità.

Lo sport ci insegna il rispetto delle regole e il rispetto del prossimo, allora applichiamo questa filosofia di vita anche adesso che ci viene questo!

La galleria della gara a cura di LPS (livephotosport)

Buono Sport a Tutti.

Alessio Marini

Per www.agorasportonline.it

Foto www.livephotosport.it all rights reserved.

Alessio Marini



Articoli correlati