Home » vari

Giochi Olimpici di Tokyo 2020: Che succederà?

18 marzo 2020 Stampa articolo

olimpiadiLAUSANNE (Svizzera) – Il 17 marzo il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha continuato le sue consultazioni con tutte le parti interessate ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Il primo ha avuto luogo con le Federazioni olimpiche estive degli sport estivi. Nei prossimi giorni seguiranno quelli con i Comitati Olimpici Nazionali (NOC), i rappresentanti degli atleti, il Comitato Paralimpico Internazionale (IPC), altre Federazioni Internazionali (IF) e altre parti interessate.

Formalmente il CIO ha chiesto a tutti i suoi Comitati di fare di tutto per contribuire al contenimento del virus.

“Questa è una situazione senza precedenti ha espresso – il Presidente -per tutto il mondo, e i nostri pensieri sono con tutti coloro che sono colpiti da questa crisi. Siamo solidali con l’intera società per fare tutto per contenere il virus.”

La situazione intorno al virus COVID-19 sta anche influenzando i preparativi per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020 e sta cambiando di giorno in giorno.

Il CIO rimane pienamente impegnato nei Giochi olimpici di Tokyo 2020 e, con più di quattro mesi prima dei Giochi, non è necessario prendere decisioni drastiche in questa fase; e qualsiasi speculazione in questo momento sarebbe controproducente.

Il CIO incoraggia tutti gli atleti a continuare a prepararsi alle Olimpiadi di Tokyo 2020 nel miglior modo possibile. Continueremo a supportare gli atleti consultandoli con i loro rispettivi NOC e fornendo loro le informazioni e gli sviluppi più recenti, accessibili agli atleti di tutto il mondo sul sito Web di Athlete365 e tramite i rispettivi NOC e IF.olimpiadi

Il CIO confida che le numerose misure adottate da molte autorità di tutto il mondo contribuiranno a contenere la situazione del virus COVID-19. In questo contesto, il CIO accoglie con favore il sostegno dei leader del G7 espresso dal primo ministro giapponese Abe Shinzo, che ha dichiarato: “Voglio tenere perfettamente le Olimpiadi e i Paralimpici, come prova che la razza umana conquisterà il nuovo coronavirus, e io ha ottenuto il supporto dai leader del G-7 “.

Continueremo ad agire in modo responsabile e abbiamo concordato i seguenti principi fondamentali sulla messa in scena dei Giochi olimpici di Tokyo 2020:

  1. Proteggere la salute di tutti i soggetti coinvolti e supportare il contenimento del virus.
  2. Tutelare gli interessi degli atleti e dello sport olimpico.

 

 

Misure Precauzionali:

Il formato di tutti gli eventi di test di marzo e aprile è stato modificato per consentire il test di elementi essenziali dei giochi; l’illuminazione della torcia olimpica in Grecia e dei successivi elementi del relè torcia in Giappone sono in fase di adattamento; l’intera catena di approvvigionamento della preparazione dei Giochi è stata analizzata; e sono previsti piani alternativi in ​​caso di interruzione anticipata.

Il lavoro quotidiano tra tutte le organizzazioni continua, anche se in remoto.

La speranza di vedere la fiaccola olimpica accendere il tripode è sempre il desiderio di ogni atleta, ma questa volta le cose sono diverse e prima bisogna battere un avversario tenace e subdolo.

Forza lo sport #andratuttobene…ma intanto #iorestoacasa. Forse se ognuno di noi seguirà le ormai conosciute regole potremmo festeggiare con i nostri azzurri a Tokyo2020.

Buono Sport a Tutti.

Per www.agorasportonline.it  Alessio Marini

AlessioMarini AMProgettoImmagine all rights reserved.

Photo by Clive Rose/Getty Images and (Photo by IOC)

Alessio Marini



Articoli correlati