Home » SPORT GAELICI

L’Europa Gaelica fa squadra contro il Covid-19

2 aprile 2020 Stampa articolo

sport gaeliciSe da un lato c’è un’Europa che scricchiola sotto il peso dei colpi del maledetto virus Covid-19 che sta stravolgendo le nostre vite in questo primo scorcio del 2020, dall’altro c’è un’Europa che si unisce per andare in sostegno delle tante persone che vivono questo epocale momento di difficoltà lanciando un messaggio di speranza per il prossimo futuro.

E’ l’Europa degli sport gaelici che sposa l’iniziativa promossa dal Club Belgium GAA che nei giorni scorsi ha chiamato a raccolta gli amici del Vecchio Continente “gaelico” per unirsi a scrivere un messaggio di solidarietà da condividere con tutte quelle persone che si trovano a vivere un momento di così grande difficoltà. La parola chiave è cocooning, sostantivo della lingua inglese che in italiano suona più o meno come la ”Tendenza a trasformare la propria abitazione in un ambiente rilassante, confortevole e protettivo, concentrandovi la maggior parte delle attività del tempo libero”. Sintetizzando significa “coccolarsi a casa” assicurandosi però che l’isolamento non si trasformi in solitudine e che i più vulnerabili vengano protetti.

L’invito è rivolto ad atlete, atleti, tecnici, arbitri e dirigenti di Gaelic Games Europe per diventare dei “giocatori” coraggiosi anche al di fuori degli impianti sportivi spingendoli a farsi promotori di varie iniziative che vanno dall’invio di lettere incoraggianti e dolcetti alle case di cura e agli ospedali, alle donazioni o a mettersi a disposizione per aiutare coloro che sono più fragili, ecc.

Il tutto è stato ben sintetizzato nel poster creato dai grafici ingaggiati dal club di Bruxelles e che ha raccolto in 16 fotogrammi il messaggio “We can all help let’s make sure everyone feels cocooned and let’s support people in need. Many thanks from your Gaa friends in Europe”, tradotto “Tutti possiamo aiutare, assicurandoci che tutti si sentano coccolati e supportiamo le persone bisognose. Grazie mille dai tuoi amici della Gaa in Europa”.

Rigorosamente dalle proprie località di residenza, nel pieno rispetto dello #StayAtHome, hanno contribuito alla realizzazione del poster, mettendoci letteralmente la propria faccia, Tony Bass, presidente del board di Gaelic Games Europe, ed alcuni rappresentanti dei club Copenhagen GAA, Paris Gaels GAA, Zurich Inneoin GAA Club, Irmandinhos A Estrada, Fillas de Breogán, A Coruña Fillos de Breogán, US Liffré GAA Football Gaélique, Eindhoven Shamrocks GFC, The Earls of Leuven, Amsterdam GAC e, per l’Italia, l’arbitro rodigino Lorenzo Zago ed il club Ascaro Rovigo Gaelic Football rappresentato da Raffaello Franco presidente della New Ascaro Rovigo asd.

C.S.



Articoli correlati