Home » Calcio a 5, Serie A

Granzette in serie A: storica promozione per la squadra rodigina

Intervista a capitan Andreasi
12 giugno 2020 Stampa articolo

ROVIGO – Le favole iniziano proprio così…

C’era una volta un sogno, un sogno grande e quasi irraggiungibile per una squadra di una frazione rodigina: il Granzette calcio a 5 femminile, che in sordina ha scalato le varie categorie Figc partendo dalla serie D fino a giungere alla serie A2, nella quale ha militato per più stagioni, e questo sogno quasi proibito oggi si realizza con grande orgoglio: la promozione in serie A!

È arrivata l’ufficializzazione da parte della Federazione della promozione del Granzette nella categoria maggiore, il Consiglio Federale ha sancito che nella serie A2 ci sono 4 promozioni (una per ogni girone) e 12 retrocessioni (tre per ogni girone). Le promosse in serie A sono: Granzette, Città di Capena, Coppa D’Oro Cerveteri e Dona Five Fasano.

Si tratta di un traguardo storico e unico per la squadra femminile rodigina, raggiunto con impegno e dedizione come racconta Coach Chiara Bassi: “Non eravamo certamente partite da favorite, nella scorsa stagione abbiamo confermato i nostri pilastri e aggiunto valore con due innesti importanti come Iturriaga e Mantovani, avevamo quindi costruito una squadra per fare meglio dell’anno precedente con il chiaro obiettivo di migliorare per prima cosa in allenamento per battere chi era più forte di noi, e proprio in questa direzione abbiamo lavorato”. 

calcioIl Granzette, in questa stagione ha sorpreso tutti piazzandosi, fin dalle prime battute, in testa alla classifica del suo girone e fino allo stop, dovuto alla recente Emergenza Sanitaria, ha collezionato in 15 partite ben 12 vittorie, 2 pareggi e solamente una sconfitta, segno della buona forma atletica e psicologica della squadra. “Abbiamo costruito una mentalità forte – continua Coach Bassi – siamo riuscite a reggere la pressione, perché sentire la pressione è un privilegio per pochi e noi abbiamo avuto questa fortuna. Il percorso non è stato in discesa, le problematiche sono state diverse, ma la nostra forza è stata superare i momenti complicati insieme guardando sempre all’obiettivo come un sogno, perché tutto inizia da un sogno e l’aver raggiunto la tanto ambita serie A per noi è davvero una grande soddisfazione”. 

La società neroarancio ora può festeggiare e godersi finalmente la tanto sospirata promozione in serie A, “Con grande commozione e orgoglio prendiamo atto della decisione della Federazione – commenta visibilmente emozionato il Presidente Alfredo Verza – è traguardo storico che porta Granzette, Rovigo e tutto il Polesine nella massima serie di calcio a 5 femminile, un risultato eccezionale che ripaga tutto il duro lavoro svolto nella convinzione che qualcosa di bello e incredibile può davvero accadere. Ci tengo a ringraziare tutti, per prime le mie splendide ragazze e atlete, lo staff e i collaboratori che hanno contribuito a rendere vera e tangibile questa promozione, un grazie di cuore anche a tutti i nostri sostenitori, sia sponsor che partner e ai nostri tifosi, che ci hanno accompagnato ed incitato, da vicino e da lontano, durante questa bella avventura senza mai farci mancare il loro affetto. Ci tengo a sottolineare che stiamo lavorando per rendere reale e concreta questa promozione, sia sotto il punto di vista della ricerca di sponsor sia per l’adeguamento dell’impianto di gioco che al momento non è pienamente conforme alle normative della serie maggiore, ma questi per noi sono solo passi di un cammino ormai avviato e che ci porta alla serie A, perché noi ci siamo e ci crediamo”. 

Infine conclude Coach Bassi: “Ci tengo a dedicare questa promozione ad un mio caro amico, un tifoso mio e del Granzette – continua Coach Bassi – Diego, che ci ha lasciato meno di due mesi fa, so per certo che oggi mi avrebbe mandato un messaggio complimentandosi e io gli avrei risposto che con il Granzette anche Salara è in Serie A, quindi anche lui”.

Le favole iniziano sempre con “C’era una volta” e finiscono con “Vissero felici e contenti” ma in questa circostanza è il caso di dire “To be continued…” perché questo è solo l’inizio!

Il Granzette Calcio a 5 è ufficialmente promosso in Serie A,  quali sono state le tue prime sensazioni quando hai appreso la notizia?

“Sicuramente è stata una sensazione strana, ha riletto il comunicato più volte per capire se fosse vero! Ma dopo un periodo così difficile è certamente una gioia meritata da cui ripartire”.

calcio

Ilaria Andreasi

Una promozione anomala, ma a coronamento di un anno ricco di successi che forse ci si è un po’ dimenticati. Che stagione sportiva è stata quella del Granzette?

“Una stagione impegnativa iniziata con molto entusiasmo da parte di tutti. Abbiamo fatto un girone di andata quasi perfetto rimanendo imbattute fino a dicembre e mostrando solidità in tutte le partite. Lo stop forzato ha sicuramente rovinato i nostri piani ma abbiamo basi solide da cui ripartire, spero il prima possibile!”

Ci sei stata dal giorno 1 di questo progetto, che in 5 anni ha proiettato il Granzette dal più basso livello regionale (Serie D) al massimo livello nazionale (Serie A). Che viaggio è stato per Ilaria Andreasi?

“Un viaggio iniziato con molto entusiasmo e voglia di rimettermi in gioco.  Sono partita con la convinzione di poter lavorare con un gruppo di persone fantastiche, con uno staff che credeva in me e che mi ha permesso di crescere molto di anno in anno. Un viaggio ricco di emozioni, di successi mi ha fatto crescere come giocatrice ma soprattutto come persona”.

Un messaggio ai nostri tifosi, con cui purtroppo non potremo festeggiare quanto ottenuto.

“Credo che una parte del merito di questi anni di crescita e successi sia dovuto ai nostri tifosi. Ci hanno supportato in ogni partita con un calore pazzesco. Ho ancora i brividi se penso al boato dopo un gol o a tutto l’entusiasmo che ci dimostrano quando entriamo in campo. 

Un GRAZIE immenso quindi alla nostra “curva” neroarancio, senza la quale Granzette non sarebbe la stessa cosa!”

 

C.S.



Articoli correlati