Home » Calcio a 5, Femminile, Serie A

Intervista a Dayane da Rocha: new entry del Granzette

18 luglio 2020 Stampa articolo

ROVIGO – Era il sogno nel cassetto di questo mercato. Forse il sogno che a Granzette dicevano sottovoce perché sembrava irrealizzabile, eppure è tutto vero: l’italo-brasiliana Dayane Da Rocha è una nuova giocatrice del Granzette e vestirà il neroarancio per la prima Stagione in Serie A della squadra rodigina. Il curriculum di Da Rocha nel mondo del futsal Femminile è noto a tutti, in quanto si tratta di un’atleta di eccellenza assoluta che può vantare nel suo Palmares tra i tanti risultati: una medaglia d’argento Olimpica nel Calcio a 11 con la Nazionale Brasiliana, uno scudetto, due Coppa Italia e tre Supercoppa Italiana. Per l’atleta, già giocatrice di alcune delle più prestigiose squadre del panorama femminile italiano quali Isolotto, Olimpus Roma, Montesilvano e Cagliari, il marchio di fabbrica è il gol: 231 nelle ultime 5 stagioni nella massima serie. Semplicemente, nessuna come Lei!”

Buongiorno Dayane, il Granzette ha recentemente annunciato il tuo arrivo in nero-arancio per la nuova stagione di Serie A, cosa ti ha spinto a sposare il progetto Granzette?

 “Buongiorno, sicuramente si tratta di una sfida personale e di aiutare una società che affronta per il primo anno la Serie A. Dopo aver parlato con la DS del Granzette Silvia Dall’Ara e la Coach Chiara Bassi ho maturato l’idea di sposare questo progetto. Ho parlato, inoltre, con Sara Iturriaga, già giocatrice nero-arancio dalla stagione precedente, e mi ha dato spiegato come si è trovata a Granzette in questo anno e questo mi ha ulteriormente spinto ad accettare. Ringrazio anche Stefano Facchini che mi ha supportato in questa decisione. Inoltre, amo il Veneto poiché sono stata cinque anni a giocare a calcio a 11 a Verona, e l’idea di tornare in questa Regione mi ha fatto molto piacere, inoltre, lì ho lasciato una famiglia italiana, ho un babbo e una sorella a cui sono molto affezionata e così potrò essere più vicina a loro e ne sono ulteriormente felice”.

Quali sono i tuoi obiettivi stagionali?

 “Per prima cosa voglio dare una mano alla mia squadra a rimanere in Serie A. La stagione appena conclusasi è stata particolare per via dell’emergenza Covid-19 che ha paralizzato e preoccupato il mondo intero ed anche fermato tutte le attività sportive, per questo tante squadre sono ancora dubbiose se partecipare alla Serie A.

In questa stagione noi dovremo lavorare tantissimo e avere le idee chiare che fare la Serie A è difficile sia per noi giocatrici sia per la società, però credo che avremo la possibilità di fare un grande campionato e sono molto fiduciosa. Sarebbe molto bello se riuscissimo a qualificarci per la Final Eight e, inoltre, affrontare anche i Play off. Come vedi mi piace puntare in alto”.

 Quale pensi possa essere il tuo contributo alla squadra sotto il profilo tecnico?

 “Garantisco che affronterò ogni partita come fosse una finale, voglio che il Granzette rimanga in Serie A, inoltre, io sono un pivot puro e cerco tantissimo il gol, mi piace segnare, mi piace stare sempre vicina alla porta, per cui non vedo l’ora di iniziare”.

 Conosci qualche giocatrice della tua futura squadra? Qual è secondo te il segreto per creare un gruppo vincente?

 “Sì, certo.

Conosco Sara Iturriaga, come anticipavo prima, ho giocato contro di lei e la sento spesso. Recentemente ho conosciuto Coach Chiara e la DS Silvia e sono persone che possono aiutarmi tanto ad integrarmi bene in questa squadra.

Per creare un gruppo vincente? Si deve sicuramente lavorare, si deve curare ogni dettaglio tutti i giorni, curare ogni singolo errore per essere vincenti è la chiave, poiché il duro lavoro può portare davvero a grandi risultati. Ci tengo a precisare che la Serie A è cresciuta tanto di livello quindi dobbiamo allenarci con costanza e grande impegno, ecco il segreto”.

Ok, grazie per la disponibilità Dayane e non vediamo l’ora di vederti presto in campo.

PhotoCredits: Cassella Divisione C5, ASD Olimpus ph Giada Giacomini, Any Given Sunday.

C.S.



Articoli correlati