Home » SECONDO PIANO, Triathlon

Progetto Vista Triathlon è ora di bilanci

8 novembre 2020 Stampa articolo

ROVIGO – Tra pochi giorni calerà il sipario su questa stagione del triathlon travagliata a causa del Covid 19 che ha fatto saltare tanti appuntamenti. Sono ancora due le gare da disputare entrambe di duathlon, ma Paolo Scalabrini, tecnico e atleta di Progetto Vista Triathlon ha deciso, data la situazione attuale di non rischiare per cui per il sodalizio rodigino la stagione è da ritenersi chiusa e quindi è tempo di bilanci.

Come sottolineato le gare organizzate non sono state molte ma, ciò nonostante, dove è stata presente, la società rodigina è sempre stata tra i protagonisti con i suoi atleti.

La prima kermesse disputata dagli alfieri di Progetto Vista Triathlon è stata a luglio quando praticamente è iniziata la stagione, Paolo Scalabrini e Luca Banzato delle cinque manifestazioni in programma hanno scelto il 10° Aronamen.

Paolo Scalabrini si è piazzato nella sua categoria, M4, al terzo posto. Nella passata stagione Scalabrini era arrivato primo, quest’anno a causa del caldo intenso, dopo essere stato primo fino al sedicesimo chilometro ha avuto un inizio di colpo di calore e ha dovuto rallentare fino a camminare perdendo molto tempo. Ottimo comportamento per Luca Banzato, dopo solo un anno e mezzo che pratica il triathlon, al suo esordio nel mezzo Iroman ha ottenuto un ottimo undicesimo posto con tempi molto buoni nelle singole frazioni.

Triathlon

Soggiorni, Banzato, Scalabrini

Il secondo appuntamento ha visto Progetto Vista Triathlon impegnato su due fronti. Paolo Scalabrini, Luca Banzato e Fabrizio Soggiorni stati impegnati nel Triathlon di Mergozzo mentre Valerio Lorenzoni ha gareggiato a Valmadrera.

Paolo Scalabrini ha gareggiato nella categoria M2, dove ha conquistato la seconda piazza, Fabrizio Soggiorni ha ottenuto un ottimo risultato, infatti nella sua categoria M2 ha conquistato la nona piazza con una prova maiuscola registrando il tempo di 4h 32’46”. Luca Banzato ha disputato il mezzo triathlon piemontese dove ha fatto benissimo le prime due frazioni, nuoto e bici ma poi nella corsa ha avuto una contrattura alla muscolatura dorsale che non gli ha permesso di respirare durante la corsa e si è dovuto fermare.

Location diversa per Valerio Lorenzoni che a causa dei numerosi rinvii di altre gare delle varie organizzazioni ha debuttato nello Sprint di Valmadrera, gara che si doveva svolgere a luglio, poi rinviata a settembre.

La partenza della frazione natatoria è avvenuta con modalità rolling-start. Buona la prestazione di Lorenzoni soddisfatto per aver potuto finalmente debuttare.

Ai primi di ottobre sono stati Mattia Luppi e Valerio Lorenzoni a difendere i colori polesani alla quinta edizione del Triathlon Sprint città di Cervia Fantini Club, seconda tappa dell’Adriatic Series. Partenza rolling start e no draft in bici, queste le peculiarità di questo sprint sulle canoniche distanze di 750 metri di nuoto (su giro unico), 20k di bici (4 giri) e 5k di corsa a piedi (2 giri).spot

I due triatleti del sodalizio polesano si sono ben comportati ottenendo buoni risultati. Mattia Luppi è rientrato in questa occasione alle gare dopo un infortunio che gli ha, in parte, compromessa tutta la stagione. Luppi ha fatto un’ottima gara terminando al decimo posto di categoria con il tempo di 1h 07’ 43”. Luppi avrebbe potuto terminare in quinta posizione ma non ha visto il punto in cui avrebbe dovuto effettuare il giro di boa perché coperto da un cartello e quindi, passato oltre, ha percorso cinque-seicento metri in più, ciò nonostante, il suo rientro alle gare è stato più che soddisfacente.

C.S.



Articoli correlati