Home » RUGBY

Rugby Rovigo: vittoria in trasferta a Mogliano

14 novembre 2020 Stampa articolo

Mogliano Rugby 1969 – Femi-Cz Rugby Rovigo Delta 16 – 37 (16-18)

Marcatori:pt. 8′ meta Cioffi,tr. Cozzi F.(0-7); 15′ cp Ormson (3-7); 17′ drop Antl (3-10); 20′ cp Ormon (6-10); 25′ meta Ferraro, tr Ormon (13-10); 33′ cp Cozzi (13-13); 35′ cp Ormon (16-13); 39′ meta Cozzi (16-18);

  1. 51′ meta Canali, tr Cozzi F. (16-25); 55′ meta Cozzi (16-30); 78′ meta Antl, Uncini (16-37)

MOGLIANO RUGBY 1969: Abanga (53′ Stella); Pavan, Dal Zilio (53′ D’Anna), Drago (53′ Zanatta), Guarducci (v. Cap.); Ormson, Garbisi (53′ Piva); Derbyshire, Corazzi (Cap.), Finotto (71′ Franchin); Baldino, Bocchi; Ceccato N. (64′ Al-Abkal), Ferraro (64′ Michelini), Ceccato A. (43′ Garziera). all.: Salvatore Costanzo

FEMI-CZ RUGBY ROVIGO DELTA:Cozzi; Cioffi, Moscardi (57′ Modena), Coronel (66′ Uncini), Bacchetti; Antl, Citton (65′ Visentin); Ferro (cap.), Lubian, Vian (47′ Sironi); Mtyanda (57′ Ruggeri), Canali; Brandolini (77′ Vecchini), Momberg (54′ Cadorini), Lugato (54′ Leccioli) all:Casellato

 

Arb. Federico Vedovelli (Sondrio)

AA1 Alberto Favaro (Venezia), AA2 Filippo Bertelli (Brescia)

Quarto Uomo: Ferdinando Cusano (Vicenza)

Cartellini: 24′ giallo Momberg (Femi-Cz Rugby Rovigo Delta);

Calciatori: Ormson 4/5 (Mogliano Rugby 1969); Cozzi 3/5, Uncini 1/1 (Femi-Cz Rugby Rovigo Delta)

Note: Pomeriggio sereno, temperatura mite, terreno di gioco in ottime condizioni, partita disputata a porte chiuse per emergenza Covid-19.

Punti conquistati in classifica: Mogliano Rugby 1969 0; Femi-Cz Rugby Rovigo Delta 5

Man of the match: Antl (Femi-Cz Rugby Rovigo Delta)

rugbyMOGLIANO VENETO (Treviso) – Nel match a porte chiuse, allo Stadio “M. Quaggia” di Mogliano, la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta incontra, nel secondo round del Peroni TOP10, il Mogliano Rugby 1969. A vincere il match sono i rossoblù con il risultato di 37 a 16.

Partono subito con un buon ritmo entrambe le squadre, ma sono i rossoblù i primi a siglare i punti del match. È al 8’ che Cioffi riesce a superare la difesa avversaria e con un buon break vola in meta in mezzo ai pali. Cozzi da posizione favorevole centra i pali, 0-7. Al 13’ i biancoblù di coach Costanzo ottengono un calcio a favore e optano per i pali. Ormson non centra i pali, 0-7. Pochi minuti dopo, al 15’, il Mogliano opta ancora per i pali e questa volta Ormson è preciso dalla piazzola e sigla i primi tre punti per la squadra di casa, 3-7. Al 16’ Antl allunga lo score tra le due squadre con un drop, 3-10. Al 19’ il Mogliano ottiene ancora un calcio a favore e Ormson da posizione centrale segna altri tre punti per i biancoblù, 6-10. Al 23’ Rovigo viene punito con un cartellino giallo a Momberg. Al 24’ il Mogliano sfrutta la superiorità numerica e dopo una buona prova del drive va in meta con Ferraro. Ormson centra i pali e mette a segno altri tre punti, 13-10. A sette minuti dal termine del primo tempo i rossoblù ottengono un calcio a favore e Cozzi centra i pali, 13-13. Ormson al 35’ con un calcio piazzato mette a segno i tre punti del sorpasso, 16-13. I bersaglieri non demordono e riescono a risalire il campo e dopo una serie di pick and go è Cozzi a volare in meta. Cozzi dalla piazzola non centra i pali e finisce così il primo tempo, 16-18.

La seconda frazione di gioco inizia a favore dei rossoblù di coach Casellato che al 51’, dopo una serie di pick and go sui 5 metri avversari, vanno in meta con Canali. Per lui è la prima marcatura della stagione. Cozzi mette a segno la trasformazione, 16-25. Al 57’ dopo un buon break di Cozzi, lo stesso, va a schiacciare l’ovale oltre la linea e segna così la meta del bonus e la sua seconda meta di giornata. Cozzi non centra i pali, 16-30. Al termine del match, i rossoblù mettono ancora a segno un’ulteriore marcatura con Antl, nominato Player of the Match, che dopo aver intercettato l’ovale è volato in mezzo ai pali. Uncini trasforma e fissa il risultato finale sul 16 a 37.

Questo il commento di coach Umberto Casellato al termine del match: ”Possiamo dire che il vero miracolo lo abbiamo fatto nel primo tempo, perché siamo stati molto indisciplinati, ed è stato importante chiuderlo in vantaggio. Nel secondo tempo siamo stati molto più disciplinati e abbiamo preso solo quattro penalità. Potevano concretizzare un paio di occasioni in più, ma per le prime partite di campionato va bene, nonostante questo siamo contenti della vittoria. Come ho detto anche ai ragazzi, abbiamo un percorso lungo e anche più difficile rispetto al solito. Adesso andiamo avanti e ci prepariamo al meglio per la prossima partita.”

C.S.



Articoli correlati