Home » BASKET

Rhodigium Basket: attività gratuita per tutti i tesserati

La società rodigina è al lavoro con nuovi progetti
19 Dicembre 2020 Stampa articolo

ROVIGO – “O troveremo una strada o ne costruiremo una” la Rhodigium Basket si rifà ad Annibale il comandante cartaginese per il mood della stagione invernale. Lo stop forzato delle attività in palestra, scelta pienamente condivisa dalla società nel contesto pandemico, ha generato in tutto lo staff dirigenziale e tecnico la voglia di trovare nuove modalità per continuare l’attività sportiva e sostenere i giovani e le loro famiglie.

“Abbiamo pensato a lungo come organizzarci per non lasciare soli i nostri atleti e le nostre atlete- dichiara il direttore sportivo Diego Demartini– e il modo migliore è sicuramente rendere gratuite tutte le attività che stiamo proponendo fino al ritorno in palestra. Questa scelta è stata possibile grazie al supporto dei nostri sponsor che hanno continuato a sostenerci nonostante il difficile momento, l’iniziativa è aperta anche a tutti coloro che vorranno avvicinarsi alla Rhodigium. Un ringraziamento va anche a tutto lo staff tecnico rossoblù, che ha voluto continuare a fare attività con i ragazzi. Sono in cantiere altre iniziative che comunicheremo presto ai nostri tesserati e che dimostreranno ancora una volta quanto al centro del progetto rosso blu ci sia il futuro dei giovani atleti e atlete”.  

Dai primi giorni di novembre tutti i gruppi del settore giovanile rossoblù, dall’under 13 all’under 18 maschile e femminile hanno potuto partecipare ad allenamenti individuali all’aperto sotto l’esperta guida di Sara Cappellato e Martina Malin. Ma non solo, sono stati organizzati diversi appuntamenti presso la piastra esterna della palestra Parenzo in cui si è lavorato sui fondamentali individuali della pallacanestro. 

Sono ripresi anche gli allenamenti del settore minibasket nel rispetto delle direttive anti- Covid 19 sempre all’aperto: grandissima la partecipazione sia durante la settimana che durante i weekend. Nonostante la pallacanestro sia uno sport che si svolge al coperto e a temperature ben diverse da quelle delle ultime settimane, l’entusiasmo e la partecipazione di famiglie e bambini è linfa vitale per tutta la società. E quando il meteo si mette di traverso, via con gli allenamenti online. Uno “smart training” fondamentale in questo periodo per garantire continuità al fisico, al gruppo e alle relazioni tra i ragazzi. 

Non solo pallacanestro, la Rhodigium ha anche organizzato tre incontri con Silvia Rizzi – psicologa e mental coach sportiva– che da diverse stagioni sostiene e affianca il lavoro tecnico sul campo. Incontri che hanno coinvolto genitori e atleti mirati a trovare nuovi modi per affrontare insieme le difficoltà del momento. L’incontro con le famiglie ha avuto come focus l’attenzione ai cambiamenti dello sport giovanile e le difficoltà che i ragazzi stanno vivendo (non solo in ambito sportivo) a causa della pandemia. Con i ragazzi e le ragazze si è parlato di emozioni, di come stanno vivendo questo momento, delle mancanze e delle necessità che sentono maggiormente. Tutti e tre gli incontri sono stati estremamente positivi, vissuti con entusiasmo e gratitudine da parte dei partecipanti.

La Rhodigium Basket ha scelto dunque di non fermarsi e, sempre nel rispetto delle disposizioni governative e regionali, di continuare a correre per i suoi atleti, per i tanti bambini e bambine che ogni anno scelgono di giocare a pallacanestro e che mai come in questi mesi hanno chiesto a gran voce di non essere lasciati soli. Finché sarà possibile continuare a crescere insieme la società rossoblù non smetterà di farlo anche a distanza!

 

C.S.



Articoli correlati