Home » ATLETICA

Assindustria Sport a caccia di medaglie

Tricolori Juniores e Promesse: Zanon, Pavan, Esekheigbe, Ceglie e Cecere tra i favoriti per un posto sul podio. 19 atleti gialloblù in gara ad Ancona per i Campionati italiani under 23
5 Febbraio 2021 Stampa articolo

atletica leggeraPADOVA – Riparte da Ancona la stagione tricolore dell’atletica. Nel week end dei Campionati italiani juniores e promesse indoor (6-7 febbraio) in palio 26 titoli per entrambe le fasce di età. E Assindustria Sport si schiera in forze, presentandosi con 19 atleti tra pista e pedana, in quello che è il primo vero snodo agonistico del 2021.

Almeno cinque le stelle della squadra gialloblù. Su tutte proverà a brillare l’azzurra Veronica Zanon, che debutta nella categoria promesse sdoppiandosi fra lungo e triplo, sempre che il dolore a un tallone – che l’aveva già invitata a rinviare l’esordio stagionale – non la limiti troppo. L’atleta di Galliera Veneta racconta così il suo momento: «Sono reduce da una settimana di raduno con la nazionale ad Ancona, proprio nell’impianto che ospiterà questi Campionati e quelli Assoluti di fine mese. Alle spalle c’è un 2020 difficile per tutti, ma nonostante questo posso dire che, a livello sportivo, è stato il mio anno migliore, con i primati di categoria realizzati sia a livello indoor che outdoor nel triplo, a febbraio e a settembre (portandoli rispettivamente a 13.65 e a 13.84 metri, ndr). Ora incrociamo le dita per il 2021».

Nutre legittime ambizioni di podio anche Rebecca Pavan, l’anno scorso campionessa italiana junior all’aperto e ora, a sua volta, approdata fra le under 23: nel salto in alto si preannuncia una sfida con la tricolore all’aperto Marta Morara che, proprio come Rebecca, in questo avvio di 2021 è salita a 1,82 (raggiunto da entrambe nella stessa gara, a Udine).

atletica

Veronica Zanon, Ancona 2020

Nello sprint sono invece almeno due i nomi da spendere. Il primo è quello della campionessa tricolore junior Hope Esekheigbe: lo scorso anno sulla stessa pista bloccò il cronometro dopo 7”48, realizzando anche il suo personale. Al maschile, invece, Fabrizio Ceglie si candida a succedere Nicholas Artuso (non più under 23), che ha dominato negli ultimi tre anni: la concorrenza, però, è agguerrita. Ma c’è anche un altro portacolori gialloblù reduce da una medaglia d’oro tricolore conquistata nel 2020: è l’astista Emanuele Cecere, che passa da allievo a junior, e che proverà a far salire di quota la sua stagione.

Non è tutto: altri atleti di Assindustria Sport saranno poi in gara nelle manifestazioni in sala di Padova, Modena e Udine. La stagione è ormai entrata nel vivo. Ecco gli atleti di Assindustria Sport in gara ad Ancona:

Uomini. Juniores. Jacopo Albertin (200), Emanuele Cecere (asta), Matteo Cimarelli (triplo), Lucio Neri (asta).

Promesse. Federico Camuffo (alto), Cristopher Cecchet (60hs), Fabrizio Ceglie (60), Michele Disarò (marcia), Tiziano Feletto (alto), Ling Wei Lei (60), Riccardo Martellato (3.000).

Donne. Juniores. Francesca Biondi (400), Francesca Ventura (triplo).

Promesse. Elena Baccarin (60), Ilenia Carraro (60), Hope Esekheigbe (60), Rebecca Pavan (alto), Elisa Petrin (alto), Veronica Zanon (lungo e triplo).

 

 

Nelle foto (Muti/Fidal) Veronica Zanon e Hope Esekheigbe in gara ad Ancona nell’edizione 2020

C.S.



Articoli correlati