Home » Rally

Carnevale, Bellan s’innamora della 208 rally 4

Galeotta la trasferta toscana per il pilota di Taglio di Po che, seppur solo in classe R2C, fa suo il confronto diretto con le sorelle di R2B, sulla nuova arma di casa Peugeot.
19 Febbraio 2021 Stampa articolo

TAGLIO DI PO (Rovigo) – Cupido ha colpito, ancora una volta, ed in questa occasione ha scoccato la propria freccia nel cuore di Alessio Rossano Bellan, non per una bella fanciulla ma per la Peugeot 208 Rally 4, nuova arma della casa d’oltralpe con la quale il pilota di Taglio di Po è sceso in campo, nel recente weekend, in occasione del Rally del Carnevale.

Dopo alcuni anni, vissuti al volante di una Renault Clio R3 il portacolori di AB Motorsport, sostenuto da Monselice Corse, si è ritrovato a partire da zero, passando dal motore aspirato a quello turbo della vettura griffata Baldon Rally, pur rimanendo fedele alla trazione anteriore.

“La Peugeot 208 Rally 4 è un’auto impressionante” – racconta Bellan – “e non si può confrontare, nemmeno lontanamente, con la Renault Clio R3 che ho usato negli ultimi anni. La 208 è un giocattolo, ha una facilità di guida che è impressionante e ti fa sentire a tuo agio. La scelta che ho fatto, quella di scendere in Toscana per provarla, è stata la migliore che potevo compiere. Erano anni che non mi divertivo così tanto a guidare una vettura da rally.”

Unico partente in classe R2C, con la vittoria matematicamente acquisita a tavolino, Bellan si poneva come obiettivo dell’unica giornata effettiva di gara, quella di domenica, il confronto diretto con le sorelle minori, le Peugeot 208 R2, facenti parte della classe R2B.

Dopo un buon avvio sulla prova di apertura, la “Stiava” chiusa al ventottesimo assoluto, il polesano, affiancato da Sara Montavoci, rallentava leggermente il passo e si attestava attorno alla trentaquattresima posizione assoluta, secondo nella rivalità diretta con le vetture di R2B.

Nella tornata centrale la situazione rimaneva pressoché invariata ed il tagliolese si affacciava all’ultimo giro con un ritardo di 6”1 dal leader di R2B, Lazzareschi, su Peugeot 208 R2.

Deciso a tentare l’aggancio Bellan aumentava sensibilmente il ritmo, migliorando i riscontri cronometrici di ogni singola speciale e risalendo rapidamente la classifica assoluta.

Trentaduesimo dopo la sesta il polesano recuperava una posizione sulla settima, passando al comando della sfida personale, tre sull’ottava ed una ancora sulla nona, concludendo alla casella numero ventisette nella generale di questo trentasettesimo Rally del Carnevale.

“La nostra gara è stata spettacolare” – aggiunge Bellan – “con un’auto davvero bellissima. Da una prova all’altra abbiamo abbassato, di una vita, i nostri parziali. La parte più bella è che questa 208 Rally 4 ti dà una soddisfazione enorme nel guidarla. Essendo gli unici in classe abbiamo deciso di confrontarci con le vetture R2B, le pari categoria nostra ma in versione aspirata. Siamo partiti bene sulla prima, poi ci siamo persi un attimo nella parte centrale. Al via delle ultime tre prove ci siamo resi conto che potevamo giocarcela e quindi ci abbiamo provato. Diciamo che, sostanzialmente, è come se avessimo vinto due classi. Il feeling è aumentato man mano che passavano i chilometri, sia con la vettura che con Saretta. Grazie ai nostri partners, a Baldon Rally ed alla Monselice Corse per il sostegno che ci hanno dato. Ora decideremo assieme quale sarà la strada migliore da percorrere per la nostra stagione 2021.”

C.S.



Articoli correlati