Home » ATLETICA

Margherita, lanci che profumano di podio

Medaglia di bronzo per Randazzo nel giavellotto giovanile ai Campionati italiani di lanci lunghi di Molfetta: è la settima vinta da Assindustria Sport nel 2021 a livello nazionale. Ottava la rodigina Tarè Bergamo nel disco giovanile
1 Marzo 2021 Stampa articolo

MOLFETTA  (Bari) – Lanci da medaglia per Margherita Randazzo. È suo il miglior risultato della squadra di Assindustria Sport ai Campionati italiani invernali di lanci lunghi, in cartellone nel fine settimana appena lasciato alle spalle a Molfetta. I 39.97 metri raggiunti dall’atleta allenata da Luigi Petruzzelli proprio all’ultimo dei sei tentativi della sua serie le hanno regalato il bronzo nel giavellotto giovanile.

 «All’inizio ho faticato a ingranare, poi sono riuscita a correggere alcuni errori e a ritrovare un po’ delle mie sicurezze tecniche», commenta Margherita, nella vita extra-sportiva studentessa di un liceo scientifico-sportivo a Treviso, con ottimi risultati. «Sinceramente speravo in una prestazione migliore, anche se sono contenta per la medaglia. Ora mi concentrerò sulla stagione estiva, cercando di sistemare le cose che non vanno nell’esecuzione del mio gesto tecnico».

 La sua è la settima medaglia conquistata dal club gialloblù nelle varie edizioni dei Tricolori di questo 2021, dopo le 4 vinte da Fabrizio Ceglie (oro nei 60), Veronica Zanon (oro nel lungo), Federico Camuffo e Rebecca Pavan (entrambi argento nell’alto) a livello under 23, l’argento di Laura Franceschi tra le allieve nel lungo e quello di Matteo Miani nell’asta fra gli Assoluti, tutte indoor.

 Ai campionati di Molfetta si sono qualificate però altre due atlete di Assindustria Sport. Finale centrata e buona prestazione anche per Miriam Taré Bergamo, ottava nel disco giovanile con 40.09 metri. Prestazione forse un po’ al di sotto delle sue possibilità, ma allineata al percorso di crescita tecnica dell’atleta, che è seguita dal responsabile federale veneto e di Assindustria Sport Renzo Roverato e dalla collega Lidia Rognini. Per lei si attende una buona stagione estiva. In finale anche Anna Bonato, sesta nel martello promesse con 50.10 metri.

Nello stesso weekend si sono messi in luce anche i Master della società, impegnati al Palaindoor di Padova. È il caso di Katiuscia Marchetti, prima nel triplo della categoria SF45 con 9.37 metri, di Giuliana Luisetto, prima nel lungo SF55 con 3.65 metri, e di Maria Eugenia Tosetto, prima nei 1.500 SF65 in 7’46”90. Per tutte un ottimo test in preparazione ai Campionati italiani Master indoor di Ancona, riprogrammati dal 18 al 21 marzo.

C.S.



Articoli correlati