Home » ATLETICA

Dalla Montà e D’Este sul podio del Campaccio

Doppio bronzo per gli atleti di Assindustria Sport nella 64^ corsa campestre a San Giorgio su Legnano. Castellani d’argento ai Tricolori Master nel salto con l’asta. E intanto proseguono le lezioni online per gli atleti del settore giovanile e per gli amatori
22 Marzo 2021 Stampa articolo

PADOVA – È stato il weekend del Campaccio Cross Country. Un’edizione speciale della prestigiosa campestre, disputata per la 64^ volta a San Giorgio su Legnano (Milano), con al via alcuni dei più grandi specialisti internazionali e i big azzurri. Ecco perché il doppio podio colto dagli atleti di Assindustria Sport acquisisce particolare valore.

Laura dalla Montà, reduce dal quarto posto nei Tricolori di Campi Bisenzio, ha vinto la medaglia di bronzo nei 3,2 chilometri del cross corto femminile, tagliando il traguardo dopo 11’31”. Ha conquistato la medaglia di bronzo anche Thomas D’Este nei 6 chilometri della prova juniores maschile, confermando le buone indicazioni emerse dalle precedenti uscite stagionali: 19’38” il suo responso cronometrico, con un’ottima condotta di gara.

 È stata la versione inedita della manifestazione, rinviata dalla consueta data del 6 gennaio all’inizio della primavera a causa dell’emergenza sanitaria, e in due giornate, per distribuire in un arco maggiore di tempo le gare in programma per le diverse categorie, seguendo un rigido protocollo sanitario.

Ma è stato un fine settimana ricco di soddisfazioni anche per un altro portacolori gialloblù: Federico Castellani ha infatti infilato al collo la medaglia d’argento ai Campionati italiani Master, ospitati dal Palaindoor di Ancona: l’ha ottenuta nel salto con l’asta della categoria SM50, superando quota 2.20. Per lui anche il 24° posto nei 60 (8”87), dietro al compagno di maglia Fabio Calzola, 22° in 8”68.

Nel frattempo, proseguono le lezioni online tenute dai tecnici del club agli atleti delle categorie giovanili e agli amatori, dedicate ai tesserati di Padova, Rovigo, Adria, Anguillara Veneta e Badia Polesine, le 5 sedi dove opera Assindustria Sport. Nutrita partecipazione nella prima settimana, segno che l’iniziativa piace: è un modo per tenersi in contatto in questo momento complicato e non perdere il lavoro svolto sin qui. Nell’attesa, ovviamente, di tornare tutti in pista appena le condizioni sanitarie legate all’epidemia lo consentiranno.

C.S.



Articoli correlati