Home » Calcio a 5, Femminile, Playout, Serie A

Buona la prima per Granzette

11 Maggio 2021 Stampa articolo

Pelletterie-Granzette 3-4 (3-2 p.t.)

Pelletterie: Pucci, Maione, Pasos, Maite, Gomez, Presto, Duco, Biagiotti, Brandolini, Diodato, Vicchiarello, Giovannini. All. Quattrini

Granzette: Famà, Iturriaga, Longato, Troiano, Dayane, Sinigaglia, Costa, Andreasi, Zanetti, Pereira, Dos Santos, Grandi. All. Bassi

Marcatrici: 3’35” p.t. Presto (P), 4’33” Brandolini (P), 6’39” Longato (G), 8’53” Dayane (G), 12’45” Brandolini (P), 4’11” s.t. Iturriaga (G), 14’25” Troiano (G)

Ammonite: Troiano (G), Pasos (P), Duco (P)

Arbitri: Gianluca Morelli (Imperia), Walter Brentegani (Chiavari) Crono: Salvatore Palumbo (Pistoia)

SCANDICCI (Firenze) – La prima gara dei Play Out di calcio a 5 femminile di Serie A tra Pelletterie e Granzette termina a favore delle ospiti per 4-3, risultato positivo per le venete che mettono un piede nella direzione giusta per poter restare nella massima categoria.

Gara combattuta fino agli ultimi minuti con un parziale che sembra sempre il bilico ma che le ragazze di mister Bassi hanno difeso con le unghie e con i denti, soffrendo fino allo scadere del tempo regolare.

Le squadre scendono in campo e il Pelletterie schiera: Pucci in porta, Maione, Pasos, Maite e Gomez; Il Granzette risponde con Famà tra i pali, Iturriaga, Longato, Troiano e Da Rocha. È palpabile la concentrazione e la determinazione di entrambe le formazioni che fin dai primi minuti partono a ritmi alti, al primo possesso Da Rocha da posizione centrale impegna l’estremo difensore Pucci che devia in calcio d’angolo.

L’azione successiva è di nuovo nero-arancio, Longato viene servita da Iturriaga sulla sinistra, tiro ad incrociare che viene sporcato da Pucci. Il Granzette ci riprova e su schema da calcio d’angolo si fa pericoloso con Da Rocha, palla che termina però sopra la traversa. Il gol del vantaggio arriva al 3’, il Pelletterie riparte con la cavalcata di Presto sulla fascia che tira dalla distanza e trova la deviazione complice di un’avversaria: palla che scivola alle spalle di Famà: 1-0. Il minuto dopo arriva anche il raddoppio del Pelletterie con Duco che prova il tiro dalla sinistra e su respinta di Famà Brandolini insacca in rete: 2-0.

Granzette non abbassa la testa e cerca la soluzione con un grandissimo numero di Iturriaga che supera due avversarie e serve l’accorrente Pereira sulla fascia destra, tiro sul secondo palo che viene salvato sulla linea da Presto. Al 6’ giunge il primo gol nero-arancio: Andreasi calcia da rimessa laterale per Longato che centralmente di sinistro sorprende Pucci e gonfia la rete: 2-1.

Le venete sprecano le occasioni, ancora una volta Da Rocha mette a dura prova l’estremo difensore del Pelletterie e in due tempi cerca la conclusione ancora una volta negata. La giocata vincente dell’italo-brasiliana arriva al 8’ su palla alta, Da Rocha colpisce al volo e lancia una cannonata in porta, contro cui nulla può fare Pucci: gol del pareggio 2-2.

Il Pelletterie cerca di difendere la propria metà campo ma Troiano trova lo spazio giusto per l’incursione e dalla destra prova la conclusione che viene bloccata dal portiere. La reazione delle padrone di casa non tarda ad arrivare e al 12’ Maite serve Brandolini che si trova da sola di fronte al all’estremo difensore veneto e infila in rete il gol del vantaggio: 3-2. Le emozioni non mancano ma il risultato resta invariato fino al termine del tempo.

Alla ripresa il Granzette riparte più aggressivo e trova dopo pochi minuti l’occasione ghiotta con Da Rocha che colpisce il palo e Troiano che prova a ribadire in porta ma la difesa sventa l’attacco. Insistono le nero-arancio e al 4’ Pereira crossa da metà campo per Iturriaga in area, semi-rovesciata che termina alle spalle di Pucci: eurogol che porta in parità di nuovo il match 3-3.

Il Pelletterie risponde con il palo di Gomez ma nulla di fatto. Di nuovo Granzette: Da Rocha recupera palla senza fare fallo e serve sulla diagonale Iturriaga, tiro dalla distanza che colpisce il legno.

È poi il turno di Pereira che con un lancio lungo pesca Da Rocha di testa che colpisce la traversa. I colpi di scena non mancano e al 14’ arriva il gol del sorpasso del Granzette: da calcio d’angolo Da Rocha ribatte per l’accorrente Troiano che di prima e di sinistro non sbaglia e infila nell’angolino la rete che vale la vittoria delle venete per 3-4. Negli ultimi minuti di gioco il Granzette difende il risultato in tutti i modi e si aggiudica così la gara di andata.

Un bel sorriso sotto la mascherina per Mister Chiara Bassi che non nega che sia stata tutt’altro che una partita semplice: “Sapevamo sarebbe stata una gara difficile, conosciamo bene il Pelletterie e loro conoscono bene noi. Nel primo tempo ci siamo esposte a grandi rischi, e spesso ci siamo trovate ad allungare troppo la distanza tra i reparti lasciando a loro spazio e quando lasci spazio a giocatrici come Maite o Maione è difficile poi recuperar la palla.

Nel secondo tempo siamo state più ordinate, più aggressive e infatti abbiamo recuperato lo svantaggio. Il match del ritorno sarà sicuramente una partita diversa, se riusciremo a giocare come nel secondo tempo allora la salvezza arriverà.”

“È stata una gara molto sofferta ma quello che conta è il risultato finale – sorride Capitan Ilaria Andreasi – sappiamo che abbiamo ancora un’altra partita da giocare per cui dobbiamo restare concentrate sull’obiettivo da raggiungere. Abbiamo una settimana per analizzare gli errori e per prepararci al meglio.

Dobbiamo partire sicuramente dallo spirito e dalla voglia di aiutarci in tutti i momenti della gara, aspetti che avevo già notato durante queste settimane di soli allenamenti e che hanno fatto la differenza in questo match!”

Appuntamento per la gara di ritorno previsto per domenica 16 maggio alle ore 17.00 in casa del Granzette, partita valida per staccare l’ultimo pass per la salvezza, che sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook della squadra nero-arancio e su PMG SportFutsal.

C.S.



Articoli correlati