Home » Calcio Giovanile

Chiuso il cerchio delle visite tecniche targate Udinese

Giornata speciale per i primi calci della Polisportiva Borsea: ad allenarli il tecnico dell’Udinese Academy
17 Maggio 2021 Stampa articolo

ROVIGO – Con l’allenamento svolto con i più piccoli della Polisportiva Borsea, Primi Calci e Piccoli amici, si è chiuso il cerchio delle visite tecniche targate Udinese Academy presso la società rodigina di via dell’Artigianato. Il lungo lockdown non ha fermato la programmazione del club gialloblù che di concerto con Alec Bolla, responsabile dell’Academy dell’Udinese, ha portato a termine il ciclo di visite con le varie affiliate, tra cui, appunto la Polisportiva Borsea.

Così, dopo Juniores, Giovanissimi, Esordienti e Pulcini, è stato il turno dei Primi Calci e Piccoli Amici che, nonostante la giornata uggiosa, non hanno voluto perdersi la particolare seduta di allenamento condotta da Josè La Cagnina, classe ’73, allenatore professionista Uefa A, alla terza stagione ad Udine in qualità di tecnico delle affiliate Udinese Academy.

Un percorso di grande esperienza quello effettuato dall’allenatore comasco (che risiede a Padova), che prima di cimentarsi nell’attività di tecnico ha disputato numerose gare come calciatore professionista (attaccante di ruolo) in serie C con club come Cremonese, Lecco e Pavia.

E prima di cominciare la seduta, i piccoli calciatori della Polisportiva Borsea hanno voluto chiedere al mister qualche ricordo di un gol particolare, con La Cagnina che ben si è prestato attirando l’attenzione dei giovani che poi si è spostata sul rettangolo di gioco, dove il tecnico dell’Academy con alcuni esercizi di tecnica e molti giochi di squadra ha tenuto sempre alto e divertente il ritmo dell’allenamento nonostante la pioggia e alla fine, oltre alla classica partitina, anche una serie di calci di rigori, ai quali, ha partecipato anche La Cagnina che dallo scorso anno segue il percorso di crescita della società presieduta da Roberto Albertini.

“Nel nostro piccolo, dice il presidente, cerchiamo di dare ai ragazzi la possibilità di imparare a giocare a calcio cercando di trasformare questa passione in un momento d’aggregazione che deve essere al tempo stesso anche di divertimento. Pensiamo che, investire sui giovani curando il proprio settore giovanile sia l’unico investimento che permette alla società di assicurarsi continuità e futuro.

Però, è essenziale che ciò sia fatto con amorevole passione e professionalità avendo come unico fine la crescita umana, educativa e sportiva dei giovani calciatori assicurando ai ragazzi una scuola del calcio in un contesto sereno, facile e felice, il tutto grazie anche alla collaborazione con le famiglie, interagendo e creando anche momenti conviviali, dove il fine deve essere quello di cimentare il rapporto con tutte le componenti che formano la società”.
Il prossimo appuntamento con l’Academy dell’Udinese è con il camp estivo, aperto a tutti, che si svolgerà a Borsea e le cui date saranno comunicate questa settimana.

C.S.



Articoli correlati