Home » ATLETICA

Assindustria Sport vola con le sue ragazze d’oro

Le protagoniste: Veronica, Tarè, Rebecca e Laura. Dalla Montà convocata in azzurro per gli europei a squadre di Chorzow (Polonia)
24 Maggio 2021 Stampa articolo

PADOVA – Ragazze d’oro. Sono loro le protagoniste del fine settimana di Assindustria Sport. Il club gialloblù è stato impegnato sul piano organizzativo, di concerto con la Fidal Veneto, con il 5° meeting regionale assoluto della stagione, capace di richiamare più di 1.200 atleti allo Stadio Colbachini di Padova tra sabato e domenica. Nutrita anche la partecipazione della squadra di casa che ha realizzato, con le sue atlete, alcune delle migliori prestazioni tecniche della due giorni di gare.

Nella prima giornata vanno infatti messi in evidenza i successi colti da Rebecca Pavan nell’alto, a quota 1.77, e da Tarè Bergamo nel peso allieve, superando per la prima volta i 14 metri (14.09 la sua misura, con 57 centimetri di miglioramento). Tarè, peraltro, il giorno dopo ha di nuovo offerto una prestazione da medaglia nel lancio del disco assoluto, classificandosi al secondo posto con 43.26 metri. Domenica la copertina è però andata all’azzurrina Veronica Zanon, al debutto stagionale in pedana: nel lungo ha regolato la concorrenza lasciando il suo segno sulla sabbia a 6.01, in una gara condizionata dal vento (soffiava a 2.2 metri al secondo sul suo salto migliore).

Prestazioni da podio anche per Martina Agostini, seconda nei 100hs allieve solo al fotofinish con 14”63 (+0.4), Luca Marchiori, che scaglia il disco a 55.59 ottenendo lo stesso piazzamento, e Leonardo Beretta, a sua volta secondo nel lungo con 6.36 (+1.8). Terzi posti per Anna Bonato, nel martello con 52.86, Keren Mbongo, nel martello allieve con 42.24, e Omar Zampis, nei 5.000 metri in 15’05”55.

Tarè Bergamo – ph_Atl-Eticamente

Da citare anche gli ottimi riscontri cronometrici dei velocisti, con Ilenia Carraro che taglia il traguardo dei 100 in 12”10 (+1.5) ed è quarta e con Davide Lei che scende a 10”89 in una gara spinta dal vento a favore, che soffiava a 3.3 metri al secondo. Fra i Master ecco invece Federico Rampazzo (categoria SM55), ottimo primo sia nel peso, con 12.54, che nel disco, con 38.21, mentre Giuliana Luisetto è terza nel disco (ma prima fra le SF55) con 19.20.

Sempre a livello assoluto va salutata l’affermazione di Valerio Forgiarini nel meeting di interesse nazionale di Trieste, ottenuta scagliando il disco a 49.68 metri. Non ha invece gareggiato ma ha comunque di che essere contenta Laura Dalla Montà, convocata dal Direttore tecnico delle squadre nazionali Antonio La Torre per gli Europei a squadre di Chorzow (Polonia), in programma sabato 29 e domenica 30 maggio nello stadio Slaski.

Per la siepista di Assindustria Sport, indicata come riserva per il mezzofondo, è la prima chiamata in azzurro. L’Italia è nella massima serie, la Super League, insieme a Francia, Germania, Gran Bretagna, Polonia, Portogallo, Spagna e Ucraina.

Infine, spazio anche ai più giovani, con la sesta manifestazione organizzata dalla Fidal Padova, stavolta allo Stadio Kennedy di Monselice, dedicata alla categoria ragazzi. Spicca la doppietta di Victoria Negrello fra 60hs (10”4) e salto in lungo (4.51), in una gara, quest’ultima, monopolizzata dalle atlete gialloblù, perché dietro di lei ci sono le compagne di maglia Giulia Pigozzo (4.03, seconda) e Francesca Stefani (4.00, terza). Secondo posto per Davide Galzignato nei 1.000 (3’30”2) e terzo per Andrea Balbo nel lancio del vortex (43.32).

Nelle foto (Atl-Eticamente) Veronica Zanon e Tarè Bergamo in pedana al Colbachini; il podio del lungo ragazze a Monselice

C.S.



Articoli correlati