Home » RUGBY

Rugby Rovigo campione d’Italia

2 Giugno 2021 Stampa articolo

Argos Petrarca v FEMI-CZ Rovigo 20-23 (pt 10-16)

Marcatori: PT 7’ m. Cugini, tr Lyle (7-0); 23’ cp Menniti Ippolito (7-3); 25’ cp Lyle (10-3); 27’ cp Menniti Ippolito (10-6); 31’ m. Ruggeri, tr. Menniti Ippolito (10-13); 40’ +3’ cp Menniti Ippolito (10-16). ST 55’ m. Faiva, tr Lyle (17-16); 66’ cp Lyle (20-16); 80’ m. Greeff, tr Menniti Ippolito (20-23).

Argos Petrarca: Lyle; Coppo, Colitti (6’ st Faiva), Broggin, Bettin; Zini, Tebaldi; Trotta (cap.), Cannone, Catelan (9’ st Panozzo); Galetto (21’ st Beccaris), Bonfiglio (9’ st Ghigo); Pavesi (14’ st Mancini Parri), Cugini (19’ pt Carnio), Borean (18’ st Braggiè). A disposizione non entrato: Navarra. All. Marcato

FEMI-CZ Rovigo: Menniti-Ippolito; Cioffi (17’ st Borin), Coronel (25’ st Cozzi), Uncini, Bacchetti; Antl, Trussardi; Ruggeri, Lubian (17’ st Greeff), Vian (57’ Sironi); Ferro (cap.), Canali; Swanepoel (6’ st Brandolini), Nicotera (25’ st Cadorini), Leccioli (25’ st Pomaro). A disposizione non entrati: Pomaro, Borin, Visentin. All. Casellato

Arb. Marius Mitrea (Udine)

AA1 Andrea Piardi (Brescia), AA2 Matteo Liperini (Livorno)

Quarto Uomo: Gianluca Gnecchi (Brescia)

Quinto Uomo: Francesco Russo (Milano)

TMO: Stefano Roscini (Milano)

Citing Commissioner: Roberto Carra (Modena)

Cartellini: al 30’ giallo a Tebaldi (Argos Petrarca ).

Calciatori: Menniti Ippolito (Femi-CZ Rovigo) 5/5; Lyle (Argos Petrarca) 4/4

Note: Giornata primaverile, terreno in perfette condizioni, spettatori 2000 come da disposizioni anti-covid. 

Peroni Player of the Match: Davide Ruggeri (Femi-CZ Rovigo)

PADOVA – In un finale al cardiopalma la Femi-CZ Rovigo supera 23-20, con una meta sul fischio finale, i rivali di sempre dell’Argos Petrarca nel 170° Derby d’Italia conquistando il suo tredicesimo scudetto. 

 L’inizio del match è a favore dei tuttineri che già al 9’ trovano la prima marcatura con Cugini, Lyle converte, 7-0. Al 24’ i rossoblù ottengono un calcio a favore, Menniti-Ippolito ha la possibilità dalla piazzola di diminuire il gap e non fallisce, 7-3. Un minuto dopo Lyle centra i pali, 10-3. Al 28’ i bersaglieri allungano il proprio punteggio, dopo avere ottenuto un calcio a favore, con un piazzato di Menniti-Ippolito 10-6.

Al 30’ il Petrarca viene punito con un cartellino giallo a Tebaldi; i rossoblù sfruttando la superiorità numerica vanno in meta di prepotenza con Vian, Menniti-Ippolito trasforma, 10-13. Alla fine del primo tempo il Rovigo trova altri tre punti al piede con Menniti-Ippolito. Le squadre con il risultato parziale di 10 a 16 tornano negli spogliatoi.

La ripresa inizia a favore dei padroni di casa che al 55’ trovano la seconda meta con Faiva, Lyle converte, 17 a 16. Al 65’ Lyle allunga il punteggio con il piede, 20-16. Il Rovigo nei minuti a seguire ha subito in varie occasioni la pressione del Petrarca, ma la voglia di imporsi e di portare a casa il match ha vinto. È infatti all’ultimo minuto della partita che i rossoblù dopo una serie infinita di pick and go vanno in meta con Greeff che di forza va a segnare la meta della vittoria. Menniti-Ippolito trasforma e i rossoblù si aggiudicano così il titolo di Campioni d’Italia con il risultato finale di 20 a 23!

 

C.S.



Articoli correlati