Home » Triathlon

Xterra Italy Lake Garda. Due italiane sul podio

La svizzera Loanne Duvoisin e il francese Arthur Forissier si aggiudicano lo short track che inaugura la stagione di XTERRA Europe. Sandra Mairhofer ed Eleonora Peroncini seconda e terza nella finale femminile.
6 Giugno 2021 Stampa articolo

TOSCOLANO MADERNO (Brescia). A Toscolano Maderno, sulla sponda occidentale del Lago di Garda, i campioni di cross triathlon si sono riuniti per lo short track che ha dato il via alla stagione di XTERRA Europe. C’è tanta Italia sul podio femminile, con Sandra Mairhofer ed Eleonora Peroncini che chiudono rispettivamente seconda e terza dietro la vincitrice, la svizzera Loanne Duvoisin.  È Arthur Forissier a spuntarla nella finale maschile, chiudendo davanti al connazionale Arthur Serrieres e al ceco Lukas Kocar, penalizzato da un problema alla catena nella frazione in mountain bike. Quarto l’italiano Michele Bonacina.

Lo short track del Garda firmato XTERRA Italy ha sostituito la tappa classica, annullata causa Covid, diventando una sorta di vetrina per la stagione 2021 del tour europeo di XTERRA, il circuito internazionale di cross triathlon più famoso al mondo.

La gara, a invito, che ha visto i migliori del ranking mondiale sfidarsi su un circuito più veloce e più spettacolare: 400 metri a nuoto (2×200), 7 km in bici (4×1750) e circa 2,5 km di corsa (2×1300) lungo il circuito che dalle acque del Lago di Garda si è letteralmente infilato tra i vicoli stretti del borgo di Toscolano Maderno, trasformato in un urban park. Tanta adrenalina per gli atleti e altrettanto divertimento per il pubblico che assistito ai salti, alle discese a folli velocità e alle rincorse in salita dei campioni di questa disciplina.

Splende il sole e si alza la temperatura sulle qualificazioni della mattina, che hanno visto più o meno rispettate le griglie di partenza. Dominio italiano tra le donne, con Mairhofer, Peroncini e Menditto che fanno registrare rispettivamente il primo, secondo e terzo tempo. Tra gli uomini ottima la prestazione del ceco Kocar, miglior tempo al termine mentre in difficoltà il tre volte campione del mondo Ruzafa che perde posizioni.

Nel pomeriggio si riprende con la finale femminile. Sandra Mairhofer, seconda nella frazione nuoto, prende la testa della gara sulle dure ruote, tallonata dalla svizzera Duvoisin che riesce però a superarla appena uscite dalla transizione, spingendo sulle gambe nella frazione di corsa fino a chiudere per prima sul traguardo davanti all’italiana.

Conquista l’ultimo gradino del podio Eleonora Peroncini, che recupera in bici un pesante ritardo accumulato in acqua. Al quarto posto Marta Menditto, vincitrice dello short track di Molveno lo scorso ottobre 2020.

Grandissimo spettacolo quello regalato dalla finale maschile, con continui cambi in testa, rimonte spettacolari e sorpassi. A sorpresa esce benissimo dalla frazione nuoto l’italiano Pesavento, partito con il 19° tempo, ma in bici cambia tutto e i campioni conquistano subito posizioni, spingendo forte sui pedali.

È il ceco Kocar a prendere presto la testa della gara staccando gli inseguitori, i francesi Forissier e Serrieres. Un problema alla catena della mountain bike però lo costringe a rallentare e a perdere posizioni, lasciando ai francesi, nello stesso ordine fino alla fine, i gradini più alti del podio. Ottima prestazione di Bonacina che chiude al quarto posto, primo italiano al traguardo.

Con questa gara prende il via ufficialmente la stagione di XTERRA Europe che tornerà in Italia con altre due tappe: XTERRA Italy Lake Scanno il 18 luglio e XTERRA Italy Trentino – Dolomiti Paganella il 26 settembre.

Foto: credits Carel du Plessis

 

C.S.



Articoli correlati