Home » ATLETICA

Zanon, Pavan e Ceglie: un tridente per il tricolore

Davide Lei a caccia della finalissima. Confermato il rodigino Paolo Negrini quale riferimento della delegazione tecnica gialloblù
10 Giugno 2021 Stampa articolo

PADOVA –  Veronica Zanon, Rebecca Pavan e Fabrizio Ceglie, tre stelle per un Tricolore. Ma in realtà sono diversi gli atleti di Assindustria Sport che possono ambire a una medaglia ai Campionati italiani juniores e promesse. Per il secondo anno consecutivo sarà Grosseto a ospitarli, da venerdì 11 a domenica 13 giugno. In palio 82 titoli per le categorie under 20 e under 23, in un appuntamento ancora più partecipato rispetto alla scorsa stagione: più di 1.800 iscritti per oltre 2.500 presenze-gara, in rappresentanza di 323 società. E il club gialloblù è pronto a dire la sua, con 25 suoi portacolori al via e 33 presenze-gara, per quella che sarà anche una tappa fondamentale verso i prossimi Europei giovanili in programma tra un mese a Tallinn, in Estonia: under 23 (8-11 luglio) e under 20 (15-18 luglio).

 Veronica Zanon sulla sabbia di Grosseto, nella scorsa edizione, ha impresso il record italiano under 20 di 13,84 metri e nel weekend può dare una svolta alla propria stagione, con l’ambizione di un doppio titolo triplo+lungo, stavolta fra le under 23: in entrambe le gare si porterà in pedana forte della miglior misura di iscrizione.

Grosseto18—20/09/2020 Campionati italiani juniores e promesse – foto di Giancarlo Colombo/A.G.Giancarlo Colombo

Tutto apertissimo nei 100 promesse al maschile, senza un vero dominatore alla vigilia. Il miglior accredito stagionale spetta a Fabrizio Ceglie (10”50), già campione nazionale della categoria nei 60 indoor ad Ancona 2021, ma attenzione al possibile exploit di Davide Lei, a caccia della finalissima e di un posto al sole. Nell’alto donne, poi, spicca uno dei duelli più avvincenti dell’intera rassegna, tra Marta Morara (Atl. Lugo) e Rebecca Pavan, al personale di 1,85 lo scorso 2 giugno nel meeting di Conegliano.

Diversi loro compagni possono però puntare in alto: dalla sprinter Hope Esekheigbe, scesa a 11”67 nei 100 under 23, alla staffetta 4×100 in cui proprio lei è una delle protagoniste, fino a Margherita Randazzo, che nel 2020 infilò al collo la medaglia di bronzo nel giavellotto.

Perno della schiera di tecnici che scenderà a Grosseto è stato confermato Paolo Negrini, che coordinerà i lavori oltre ad andare a cercare risultati con i 4 atleti che allena personalmente (Lei, Meroi, Carraro, Ventura).

Grosseto non sarà l’unica gara del weekend. Sabato e domenica, come spesso accade, lo Stadio Colbachini sarà affollato dai più giovani, con i piccoli atleti della categoria Ragazzi di scena nella giornata “A” dei Campionati di società per le province di Padova e Rovigo. Il mezzofondista Omar Zampis, sabato sera, sarà invece al via di “Stelle sul Ponte”, suggestiva corsa su strada cittadina in centro a Bassano del Grappa.

Ecco gli atleti di Assindustria Sport in gara a Grosseto.

UOMINI. JUNIORES. 5.000: Thomas D’Este; 400hs: Filippo Nicoletti; asta: Emanuele Cecere, Lucio Neri; triplo: Matteo Cimarelli.

PROMESSE. 100: Fabrizio Ceglie, Davide Lei; alto: Federico Camuffo, Tiziano Feletto; triplo: Marvellous Eghianruwa; disco: Luca Marchiori; martello: Marchiori.

DONNE. JUNIORES. Alto: Margherita Randazzo; lungo: Francesca Ventura; disco: Caterina Marinello; giavellotto: Randazzo.

PROMESSE. 100: Hope Esekheigbe, Ilenia Carraro; 200: Carraro; 400: Chiara Meroi; 400hs: Emma Chessa; alto: Giada Dabalà, Rebecca Pavan, Elisa Petrin; asta: Giovanna Maracci; lungo: Veronica Zanon; triplo: Zanon; disco: Anna Bonato; martello: Bonato; 4×100: Zanon, Esekheigbe, Carraro, Pavan.

C.S.



Articoli correlati