Aggiornamenti in tempo reale: la Russia invade l’Ucraina

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky Sunday ha accusato le truppe russe di aver preso di mira i civili, compresi i bambini, e ha chiesto un’indagine internazionale sul conflitto.

“Cosa stanno facendo Charkiv, Okhtyrka, Kyiv, Odessa e altre città e paesi meritano un tribunale internazionale. Stiamo documentando i loro crimini. E ci sarebbero stati molti di più di questi crimini se non fosse stato per i nostri coraggiosi difensori “, ha detto Zelensky in un indirizzo video pubblicato sulla sua pagina Facebook.

“Dobbiamo chiamare picche a picche. Le azioni criminali della Russia contro l’Ucraina mostrano segni di genocidio. Ne ho parlato con il Segretario generale delle Nazioni Unite “, ha affermato, sostenendo che la Russia dovrebbe essere privata dei suoi diritti di voto nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Zelensky ha detto che “non c’era una sola struttura in Ucraina che le truppe russe considererebbero un obiettivo inaccettabile”.

Nella capitale Kiev, i residenti si sono svegliati domenica per trovare la città ancora saldamente sotto il controllo ucraino, nonostante due massicce esplosioni a circa 30 chilometri, o circa 18 miglia, a sud della città, che hanno illuminato il cielo durante la notte.

I combattimenti sono scoppiati nelle strade di Kharkiv, la seconda città più grande dell’Ucraina, dopo che le forze russe sono entrate nella città

Il Ministero della Difesa russo ha detto in precedenza prendeva di mira solo le infrastrutture militari, affermando in una dichiarazione: “Le forze armate della Federazione Russa non colpiscono città e paesi, prendono tutte le misure per salvare la vita dei civili”.

Ma Zelensky ha detto domenica: “Hanno mentito quando hanno detto che non avrebbero preso di mira la popolazione civile. Fin dalle prime ore dell’invasione, le truppe russe hanno colpito le infrastrutture civili”.

READ  Nina O'Brien cade in slalom gigante alle Olimpiadi, portata fuori dal percorso in barella

“Questo è terrore”, ha aggiunto, mentre il primo ministro ucraino Denys Shmyhal ha affermato che la Russia stava commettendo “crimini di guerra”.

“Stanno combattendo contro tutto e tutti”, ha detto Zelensky. “Lo sono [hitting] asili nido, edifici residenziali e persino veicoli di emergenza. Usano artiglieria e missili contro interi blocchi residenziali dove non ci sono mai state infrastrutture militari. Molte città e paesi ucraini sopravvivono nelle condizioni che avevamo in precedenza solo durante la seconda guerra mondiale “.

Leggi di più qui:

L'Ucraina accusa la Russia di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *