Biden dice che spera che la Russia agisca contro l’Ucraina

  • Biden dice che la Russia deve pagare un prezzo alto per la sua occupazione dell’Ucraina
  • Blinken afferma che la Russia potrebbe attaccare l’Ucraina a breve termine

Washington / Kiev, 19 gennaio (Reuters) – Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden mercoledì ha predetto che il presidente russo Vladimir Putin avrebbe agito contro l’Ucraina, affermando che la Russia avrebbe pagato un prezzo pesante per un’invasione su vasta scala e che le sue imprese avrebbero perso l’accesso gli Stati Uniti. Dollaro.

“Suppongo che entrerà”, ha detto Biden in una conferenza stampa su Putin. “Deve fare qualcosa.”

Il Cremlino ha accumulato circa 100.000 soldati vicino ai confini dell’Ucraina, cosa che secondo l’Occidente è una preparazione alla guerra che impedirà all’Ucraina di aderire alla NATO Western Security Alliance. La Russia nega di pianificare un’invasione.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Biden ha affermato che un terzo vertice con Putin è “ancora possibile” dopo che i due leader si sono incontrati due volte l’anno scorso. Ha espresso preoccupazione per il fatto che un conflitto in Ucraina potrebbe avere implicazioni di vasta portata e “sfuggire di mano”.

Parlando a lungo con i giornalisti della minaccia di rovesciare la sua presidenza, Biden ha detto che sperava che Putin mettesse alla prova i leader occidentali. Ha detto che la risposta a qualsiasi invasione russa dipenderà dalla portata delle azioni di Mosca e dal fatto che gli alleati degli Stati Uniti stiano litigando su come reagire.

“La Russia sarà ritenuta responsabile se invade – dipende da cosa fa. Se è una piccola intrusione è una cosa, dobbiamo combattere su cosa fare, cosa non fare e così via”, ha detto Biden.

READ  Le cupe previsioni di Netflix distruggono la maggior parte delle infezioni azionarie

“Ma se fanno davvero quello che possono… sarà un disastro per la Russia se occuperanno più Ucraina”, ha aggiunto Biden.

Biden e la sua squadra hanno preparato una vasta gamma di sanzioni e altre sanzioni economiche da imporre in caso di invasione della Russia.

Biden ha sottolineato il significato di “piccola infiltrazione” e ha affermato che gli alleati della NATO non erano d’accordo su come rispondere esattamente a ciò che stava facendo Putin, aggiungendo che c’erano “differenze” tra loro e che stava cercando di garantire che “tutti”. Nella stessa pagina. “

“Le grandi nazioni non possono essere offuscate”

Il 19 gennaio 2022, il segretario di Stato americano Anthony Blingen ha incontrato il presidente ucraino Volodymyr Zhelensky a Kiev, in Ucraina. Via Alex Brandon / Piscina REUTERS

“Le grandi nazioni non possono essere ingannate dal numero uno. Numero due, l’idea che faremo di tutto per dividere la NATO… sarebbe un grosso errore. Questo fatto deve essere preso in considerazione”.

I funzionari statunitensi vedono l’espansione della NATO come un gioco da ragazzi, ma Biden ha suggerito che potrebbe esserci un accordo in Ucraina secondo cui le nazioni occidentali non manterranno le forze nucleari.

Il Segretario di Stato Usa in visita a Kiev per esprimere sostegno Antonio Sbattere Con un “brevissimo preavviso” la Russia ha detto che potrebbe lanciare una nuova offensiva contro l’Ucraina, ma Washington avrebbe perseguito la diplomazia come meglio poteva, non sapendo cosa volesse veramente Mosca.

Il Cremlino ha affermato che le tensioni intorno all’Ucraina stanno aumentando e che sta ancora aspettando una risposta scritta degli Stati Uniti alle sue più ampie richieste di garanzie di sicurezza occidentali, compreso l’arresto dell’espansione della NATO e il ritiro delle forze della coalizione dai paesi alleati dell’Europa centrale e orientale. 1997.

READ  Perché Trump è profondamente teso quando l'indagine sull'attacco al Campidoglio è finita | Donald Trump

I rapporti di una spaccatura tra Stati Uniti e Russia prima dei colloqui tra Blingen e il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov di venerdì hanno evidenziato dichiarazioni pessimistiche, affermando che un analista di politica estera russo era “l’ultima tappa prima dell’incidente ferroviario”.

Blinken ha detto che non avrebbe risposto per iscritto alle proposte della Russia per Lavrov a Ginevra, ma ha promesso “incessanti sforzi diplomatici per prevenire una rinnovata aggressione e migliorare il dialogo e la pace”.

Ha detto che la concentrazione russa di decine di migliaia di soldati vicino ai confini dell’Ucraina “sta avvenendo senza alcuna provocazione o causa”.

“Sappiamo che ci sono piani per aumentare quella forza nel più breve tempo possibile e questo consentirà al presidente Putin di intraprendere un’azione ancora più aggressiva contro l’Ucraina nel più breve tempo possibile”, ha affermato.

La Russia ha spostato truppe dal nord, est e sud alla Bielorussia per le cosiddette esercitazioni militari congiunte, dandogli la possibilità di attaccare la vicina Ucraina. Per saperne di più

Ha sostenuto le forze separatiste che otto anni fa occuparono la Crimea e prese il controllo di gran parte dell’Ucraina orientale, ma ora continua a negare qualsiasi intenzione di invadere.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha accusato le forniture di armi occidentali all’Ucraina, le manovre militari e gli attacchi aerei della NATO per l’aumento delle tensioni intorno all’Ucraina.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Report di Alexandra Albert e Steve Holland a Washington e Simon Lewis a Kiev; Segnalati da Matthias Williams, Powell Polytech e Natalia Cynets a Kiev, Tom Palmford e Dmitry Antonov a Mosca, Benoit von Overstretten, Miriam Rivet & Donkey Salon a Parigi, Susan Heavy, Daphne Saladki a Washington; Scritto da Mark Travelian e Arshad Mohammed; Montaggio di Filippa Fletcher e Howard Coller

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

READ  "Esplosione" nella raffineria di petrolio ExxonMobil a Beethoven, in Texas, ferisce molti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *