Dipartimento di Giustizia Sequestra 3,6 miliardi di dollari in bitcoin e arresta una coppia di coniugi

WASHINGTON – Il Dipartimento di Giustizia ha dichiarato martedì di aver sequestrato Bitcoin rubato per un valore di oltre 3,6 miliardi di dollari e di aver arrestato una coppia di coniugi accusata di riciclaggio della criptovaluta che gli hacker avevano rubato sei anni fa.

La coppia, Ilya Lichtenstein, 34 anni, e Heather Morgan, 31 anni, sono state accusate in una denuncia penale di aver cospirato per riciclare 119.754 Bitcoin che erano stati rubato nel 2016 da Bitfinex, con sede a Hong Kong, uno dei più grandi scambi di valuta virtuale del mondo.

Il valore della valuta al momento del suo sequestro la scorsa settimana lo rende il più grande sequestro finanziario mai effettuato dal dipartimento, hanno detto i funzionari.

Un funzionario del Dipartimento di Giustizia ha rifiutato di commentare se il sig. Lichtenstein e la sig. Morgan era stato coinvolto nell’hacking stesso.

La violazione nel 2016 è stata tra una serie di hack nei cambi di valuta che hanno consentito il furto di grandi quantità di valuta digitale. Anche quando i fondi rubati sono stati recuperati, i furti hanno evidenziato le vulnerabilità della sicurezza nel mondo relativamente nuovo delle criptovalute. In alcuni casi, gli incidenti ha influenzato drasticamente i valori delle criptovalute.

Dopo l’hacking di Bitfinex, uno dei più grandi scambi Nella storia del mercato delle criptovalute, il valore di Bitcoin è inizialmente precipitato di circa il 20%.

Gli arresti di martedì “mostrano che la criptovaluta non è un rifugio sicuro per i criminali”, ha affermato in una nota Lisa O. Monaco, il vice procuratore generale. “Nel tentativo inutile di mantenere l’anonimato digitale, gli imputati hanno riciclato fondi rubati attraverso un labirinto di transazioni di criptovaluta”.

READ  40 La migliore aspirapolvere elettrico per piscina del 2022 - Non acquistare una aspirapolvere elettrico per piscina finché non leggi QUESTO!

Sig. Lichtenstein e la sig. Morgan è apparso in un tribunale federale a Manhattan martedì pomeriggio.

Sig. Lichtenstein, soprannominato olandese, ha la cittadinanza americana e russa e si è descritto come un imprenditore tecnologico, secondo la denuncia. SM. Morgan si descrive sulla sua pagina LinkedIn come “un’imprenditrice seriale” e un “rapper comico irriverente”. La denuncia, che accusa anche la coppia di cospirazione per frodare gli Stati Uniti, suggerisce che la sig. Morgan viene anche chiamato Razzlekhan.

Secondo atti giudiziari, l’hacker che ha violato i sistemi di Bitfinex ha avviato 2.000 transazioni per inviare 119.754 Bitcoin rubati a un portafoglio digitale che era sotto il controllo di Mr. Il controllo di Lichtenstein.

Negli ultimi cinque anni, circa 25.000 di quei Bitcoin sono stati trasferiti da Mr. Il portafoglio di Lichtenstein utilizza una complicata serie di transazioni intese a nascondere che la valuta era stata rubata da Bitfinex, ha affermato il Dipartimento di Giustizia.

Ma gli investigatori hanno tracciato il movimento del Bitcoin la blockchain, il registro elettronico fisso permanente che registra ogni volta che un Bitcoin si sposta su un nuovo portafoglio digitale. E alcuni di quei fondi furono infine depositati in conti finanziari controllati dal Sig. Lichtenstein e la sig. Morgan, che ha utilizzato parte del denaro per acquistare oggetti come oro, gettoni non fungibili e una carta regalo Walmart, secondo la denuncia.

Le forze dell’ordine hanno avuto accesso al sig. Il portafoglio di Lichtenstein il gen. 31, dopo aver ottenuto un mandato di perquisizione che consentiva loro di accedere a file crittografati in Mr. L’account di archiviazione cloud di Lichtenstein.

READ  40 La migliore pinza spelafili del 2022 - Non acquistare una pinza spelafili finché non leggi QUESTO!

Il giorno successivo, gli investigatori hanno sequestrato i 94.636 Bitcoin rimasti in quel portafoglio, che secondo i documenti del tribunale valevano più di 3,6 miliardi di dollari. I 119.754 Bitcoin totali che sono stati rubati, per un valore di circa $ 71 milioni quando Bitfinex è stato violato nel 2016, ora valgono più di $ 4,5 miliardi, secondo il Dipartimento di Giustizia.

READ  Gli Stati Uniti e il Giappone hanno avvertito la Cina di cercare una nuova cooperazione in materia di sicurezza

L’arresto mostra che “non permetteremo che la criptovaluta sia un rifugio sicuro per il riciclaggio di denaro o una zona di illegalità all’interno del nostro sistema finanziario”, ha affermato in una nota Kenneth A. Polite Jr., capo della divisione criminale del Dipartimento di giustizia.

Con più americani che acquistano e vendono criptovalute come Bitcoin, le autorità di regolamentazione hanno portato alcuni grandi scambi negli Stati Uniti sotto la supervisione ufficiale.

Ma le criptovalute si muovono attraverso reti di computer decentralizzate che non sono sotto il controllo di nessun singolo governo o azienda, quindi la maggior parte degli scambi avviene ancora su scambi in gran parte non regolamentati come Bitfinex, che forniscono ai consumatori poche informazioni sulle loro operazioni.

La mancanza di regolamentazione ha portato a una serie di problemi nel mondo degli scambi di valuta virtuale, minacciando di compromettere la fiducia dei consumatori nelle criptovalute e di rallentarne l’adozione diffusa. Il primo scambio di Bitcoin, il Monte. Gox, è crollato nel 2014 dopo che gli hacker hanno violato i suoi sistemi di sicurezza e sottratto $ 500 milioni di denaro ai clienti.

E le forze dell’ordine hanno portato accuse penali contro persone che possiedono scambi e sono sospettate di favorire attività criminali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *