Futures di Wall St, rally dell’euro sulle speranze del vertice Biden-Putin

  • Biden, Putin accetta ‘principio’ del vertice sull’Ucraina
  • S&P futures in rialzo dello 0,5%, le azioni europee in rialzo dello 0,34%
  • L’euro sale dello 0,3% rispetto al dollaro

LONDRA, 21 febbraio (Reuters) – I futures sugli indici azionari statunitensi sono saliti, l’euro è salito e le azioni globali si sono stabilizzate lunedì quando è emerso un barlume di speranza per una soluzione diplomatica allo stallo Russia-Ucraina.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il presidente russo Vladimir Putin hanno concordato in linea di principio di tenere un vertice sulla crisi ucraina. Per saperne di più

Il Cremlino ha affermato che non ci sono piani concreti per un vertice, ma che una chiamata o un incontro potrebbero essere organizzati in qualsiasi momento.

Registrati ora per un accesso illimitato GRATUITO a Reuters.com

Un vertice si sarebbe tenuto solo se la Russia non avesse prima invaso l’Ucraina, cosa che i paesi occidentali hanno affermato di poter fare in qualsiasi momento nonostante le ripetute smentite. La Russia ha esteso le esercitazioni militari in Bielorussia che si concluderanno domenica e i paesi occidentali affermano di aver continuato a formare truppe al confine con l’Ucraina. Per saperne di più

“I mercati stanno prendendo il presidente Putin in parola che non vuole un’escalation su vasta scala, la volatilità è elevata ma è ancora contenuta”, ha affermato Giles Coghlan, capo analista valutario di HYCM.

In un promemoria della posta in gioco, Reuters ha riferito che Biden ha preparato un pacchetto di sanzioni che include il divieto alle istituzioni finanziarie statunitensi di elaborare transazioni per le principali banche russe. Per saperne di più

READ  Tom Brady, altri annunciano il ritiro del quarterback degli Steelers Ben Rothlisberger

I futures su azioni S&P 500 sono aumentati dello 0,5%. I futures del Nasdaq hanno guadagnato lo 0,3%, dopo essere scesi di oltre l’1%. I mercati statunitensi sono in ferie lunedì, ma i futures sono ancora scambiati.

L’indice azionario mondiale MSCI (.MIWD00000PUS) è stato leggermente modificato al di sopra dei minimi di 2-1 / 2 settimane raggiunti venerdì.

azioni europee (.STOXX) è salito dello 0,34% e le azioni britanniche (.FTSE) è salito dello 0,4%.

Il più ampio indice MSCI di azioni dell’Asia-Pacifico al di fuori del Giappone (.MIAPJ0000PUS) ha ridotto le perdite precedenti allo 0,3%, mentre il Nikkei giapponese (.N225) ha dimezzato il suo calo scendendo dello 0,8%.

L’euro si è rafforzato dello 0,3% a 1,1355 dollari, mentre l’indice del dollaro USA è sceso dello 0,27% a 95,866, ben al di sotto del massimo di 1-1/2 anni di 97,441 raggiunto il mese scorso.

Il dollaro è sceso a 114,91 contro lo yen.

RINFORZAMENTO DELL’ALIMENTAZIONE

Anche i mercati preoccupanti sono stati la prospettiva di un inasprimento aggressivo da parte della Federal Reserve statunitense mentre l’inflazione dilaga. La misura favorevole dell’inflazione core della Fed dovrebbe essere pubblicata entro la fine della settimana e si prevede che mostrerà un aumento annuo del 5,1%, il ritmo più veloce dall’inizio degli anni ’80.

“Le letture dell’inflazione di gennaio hanno sostanzialmente sorpreso al rialzo”, ha affermato Bruce Kasman, capo economista di JPMorgan.

“Ora cerchiamo che la Fed aumenti di 25 punti base (punti base) in ciascuno dei prossimi nove incontri, con il tasso di riferimento che si avvicinerà a una posizione neutrale entro l’inizio del prossimo anno”.

Almeno sei funzionari della Fed parleranno questa settimana ei mercati saranno ipersensibili alle loro opinioni su un possibile aumento di 50 punti base a marzo.

READ  Gli ospedali della zona di Cleveland che stanno combattendo la recente rivolta del governo 19 hanno pubblicato un annuncio su un giornale locale dicendo "aiuto".

I commenti recenti si sono opposti a un passo così drastico e i futures hanno ridotto la possibilità di un aumento di mezzo punto a circa il 20% da ben oltre il 50% di una settimana fa.

Ciò ha aiutato i Treasury a breve termine a ridurre leggermente le perdite della scorsa settimana, mentre l’intera curva rialzista si è appiattita quando l’acquisto di un rifugio sicuro ha abbassato i rendimenti a 10 anni a 1,9268%.

Titoli di Stato tedeschi a 10 anni

Secondo il Flash Composite Purchasing Managers’ Index di IHS Markit, la ripresa economica della zona euro è rimbalzata bruscamente questo mese poiché un allentamento delle restrizioni sul coronavirus ha dato una spinta al settore dei servizi dominante del blocco,

Nei mercati petroliferi, il greggio Brent ha guadagnato 28 centesimi a $ 93,80, mentre il greggio statunitense è salito di 23 centesimi a $ 91,30.

Il petrolio ha subito la sua prima perdita settimanale in due mesi la scorsa settimana, superando i massimi degli ultimi sette anni, tra i timidi segnali di progresso su un accordo con l’Iran che potrebbe rilasciare nuova fornitura nel mercato.

Un accordo però sembra ancora lontano ed è compensato dal rischio di sanzioni contro il grande produttore di petrolio Russia in caso di invasione dell’Ucraina.

I ministri dei paesi arabi produttori di petrolio domenica hanno respinto le richieste di pompare di più e hanno affermato che l’OPEC + – l’alleanza dei paesi dell’OPEC e di altri fornitori, inclusa la Russia – dovrebbe attenersi al suo attuale accordo per aggiungere 400.000 barili di petrolio al giorno.

L’oro ha beneficiato del suo status di porto sicuro più antico, salendo ai massimi di nove mesi di 1.908 dollari l’oncia, prima di tornare a 1.896 dollari l’oncia.

Montaggio di Kenneth Maxwell, Lincoln Feast, Peter Graff

I nostri standard: I principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *