Gli Stati Uniti affermano che la Russia ha complottato per cacciare il leader del Cremlino in Ucraina.

La Gran Bretagna accusa il Cremlino di cercare di instaurare un regime filo-russo Ucraina Un portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale ha affermato che si tratta di una “profonda preoccupazione”.

“Il popolo ucraino ha il diritto sovrano di determinare il proprio futuro e siamo con i partner democraticamente eletti in Ucraina”, ha detto la portavoce Emily Horn in una dichiarazione alla fine di sabato.

“Questo tipo di cospirazione è molto profondo”, ha aggiunto.

Il SpeseIn una dichiarazione rilasciata sabato scorso, la Russia ha affermato che stava cercando di stabilire un leader pro Cremlino in Ucraina. Funzionari dell’intelligence russa sono stati in contatto con un certo numero di ex politici ucraini Un piano per un’occupazione.

Il rapporto affermava che l’ex deputato ucraino Yevgeny Murayev era stato preso in considerazione per la presidenza e che diversi politici ucraini avevano legami con i servizi di intelligence russi.

Un servitore ucraino in un fosso si è schierato con i separatisti sostenuti dalla Russia nella regione di Donetsk la scorsa settimana.Anatoly Stefanov / AFP – Getty Images

Tra loro c’era l’ex primo ministro Mykola Azaro Victor Yanukovich, che è stato estromesso dalla presidenza nella rivolta del 2014. Yanukovich è fuggito in Russia dopo tre mesi di proteste ed è stato condannato nel 2019 a 13 anni di carcere con l’accusa di tradimento.

Anche Andriy Kluyev e Serhiy Arbuzov, che erano vice primi ministri sotto Yanukovich, presero il nome da Vladimir Sivkovich. UN L’ex vicepresidente del Consiglio di sicurezza e sicurezza nazionale ucraino è stato sottoposto a sanzioni statunitensi la scorsa settimana per aver presumibilmente collaborato con i servizi segreti russi.

READ  40 La migliore calze termiche del 2022 - Non acquistare una calze termiche finché non leggi QUESTO!

Il Ministero degli Esteri del Regno Unito ha rifiutato di fornire prove a sostegno delle sue accuse in mezzo alle crescenti tensioni sulle truppe russe vicino al confine con l’Ucraina.

Mosca ha insistito sul fatto che non ci sono piani per invadere e il ministero degli Esteri ha respinto le affermazioni britanniche come “disinformazione”. Accusando il Regno Unito e la NATO di “crescenti tensioni”, il ministero degli Esteri britannico ha affermato in una dichiarazione che dovrebbe “fermare le azioni provocatorie”.

Vadym Prystaiko, ambasciatore dell’Ucraina nel Regno Unito, ha affermato di credere alle affermazioni britanniche perché la Russia “storicamente e in tempi recenti” ha tentato di nominare un leader filo-Mosca “non è la prima volta”.

“L’Ucraina è pronta a combattere”, ha detto all’emittente britannica Sky News, aggiungendo che il Paese non era ben preparato per una lunga guerra. La domanda è se ci sarà una “invasione su vasta scala” o “piccole cose che daranno fastidio a noi e al resto del mondo”. (Sky News è di proprietà di Comcast, la società madre di NBC News.)

Commentando a un quotidiano britannico, Muraev ha respinto le affermazioni britanniche secondo cui la Russia voleva nominare l’Ucraina come suo leader. Spettatore. In un post su Facebook domenica, ha chiesto la fine della divisione dell’Ucraina in politici filo-occidentali e filo-russi.

Parla tra Il segretario di Stato Anthony Blingen e Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov Venerdì non avrebbe potuto essere una svolta importante a Ginevra, anche se gli uomini hanno deciso di continuare a parlare.

Presidente della Russia Vladimir Putin L’Ucraina ha rivolto una serie di richieste all’Occidente, tra cui il divieto permanente di aderire alla NATO e la rimozione della presenza militare della maggior parte degli Stati Uniti e degli alleati nell’Europa orientale. Gli Stati Uniti dicono che questo è un inizio.

READ  40 La migliore prodotti sopracciglia del 2022 - Non acquistare una prodotti sopracciglia finché non leggi QUESTO!

Domenica sullo Stato dell’Unione della CNN, Blinken ha affermato che ci sarebbe stata una “risposta dura e unita” da parte degli Stati Uniti e dell’Europa se “una forza russa aggiuntiva” fosse entrata in Ucraina.

Associated Press e Reuters Ha contribuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.