Ivan Reitman, regista di “Ghostbusters”, è morto a 75 anni

Ivan Reitman, produttore e regista di una serie di film tra cui “Ghostbusters” e “National Lampoon’s Animal House” che hanno impresso le loro buffonate sulle ossa divertenti di una generazione di spettatori, è morto sabato nella sua casa di Montecito, in California, Lo ha riferito l’Associated Press. Aveva 75 anni.

I suoi figli, Jason Reitman, Catherine Reitman e Caroline Reitman, hanno confermato la morte in una dichiarazione a The AP

Durante la sua decennale carriera, con crediti recenti come lo scorso anno, Mr. Reitman ha prodotto e diretto importanti commedie al botteghino che sono diventate iconiche per le generazioni che sono cresciute con loro e hanno contribuito all’ascesa di attori come Bill Murray e Arnold Schwarzenegger, che ha scelto per l’improbabile ruolo di un agente di polizia mascherato da insegnante d’asilo in “Il poliziotto dell’asilo” (1990).

Ha prodotto, con Matty Simmons, il film del 1978 “National Lampoon’s Animal House”, una rappresentazione di un’ora e mezza dell’energia caotica e dell’assurdità della vita greca che è diventata una delle commedie più amate nella storia del genere . Il film ha iniettato il concetto di toga party nella cultura moderna. Dopo lo sbalorditivo successo di “Animal House”, è tornato alla regia, in seguito raccontando al New York Times che si è pentito di non averlo diretto.

Il suo film del 1984 “Ghostbusters”, che ha diretto, è stato nominato per due Oscar, nonostante le tiepide recensioni di alcuni critici, che si sono lamentati dell’umorismo sconnesso che dava la priorità agli effetti speciali.

Gli spettatori non erano d’accordo, affascinati e divertiti da Dan Aykroyd, Harold Ramis e Mr. Murray indossava tute pesantemente accessoriate e le immagini bizzarre che includevano un marshmallow alto 100 piedi vestito con un abito da marinaio e un fantasma verde neon. Cinque anni dopo, ha diretto un sequel, “Ghostbusters II”, e ha contribuito a produrre un altro spin-off, “Ghostbusters: Afterlife”, diretto da suo figlio, Jason, e pubblicato l’anno scorso.

READ  Tempesta invernale: Previste nevicate, forti nevicate, problemi di viaggio e interruzioni di corrente nel sud-est

In un 2007 intervista alla CBCha ricordato la prima volta che ha visto il le star di “Ghostbusters” nei loro stravaganti abiti da acchiappa fantasmi, girano intorno a Madison Avenue per un pre-shooting. “C’era qualcosa di così straordinario in quell’immagine”, ha detto. “Mi sono rivolto all’assistente alla sceneggiatura accanto a me e ho detto: ‘Penso che questo film funzionerà.'”

Ivan Reitman è nato a Komarno, nell’attuale Slovacchia, l’8 ottobre. 27, 1946, a genitori ebrei sopravvissuti ai nazisti. Quattro anni dopo, la sua famiglia fuggì dalla Cecoslovacchia per sfuggire al comunismo e alla fine sbarcò a Toronto.

“Siamo venuti qui senza un soldo”, ha detto alla CBC nel 2007 mentre stava per ottenere una stella sulla Walk of Fame canadese. “Non parlavo la lingua.”

Ha iniziato a produrre film da studente alla McMaster University di Hamilton, in Ontario.

Lavorando fuori Broadway in “The National Lampoon Show”, ha stretto una prima collaborazione con Mr. Ramis e con John Belushi e Mr. Murray prima che diventassero le star di “Saturday Night Live”.

Dopo “La casa degli animali”, ha diretto “Polpette” (1979), con Mr. Murray come capo consigliere in un caotico campo estivo e “Stripes” (1981), in cui Mr. Murray interpreta una recluta ribelle dell’esercito.

I sopravvissuti includono i suoi figli Jason, Catherine e Caroline.

“La nostra famiglia è in lutto per la perdita inaspettata di un marito, padre e nonno che ci ha insegnato a cercare sempre la magia nella vita”, hanno detto a The AP “Ci consoliamo dal fatto che il suo lavoro di regista abbia portato risate e felicità a innumerevoli altri in giro il mondo. Mentre piangiamo in privato, speriamo che coloro che lo hanno conosciuto attraverso i suoi film lo ricordino per sempre”.

READ  40 La migliore crema anti macchie del 2022 - Non acquistare una crema anti macchie finché non leggi QUESTO!

Presto apparirà un necrologio completo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.