Sen. Joe Manchin segnala l’opposizione a Sarah Bloom Raskin per la Fed Post

WASHINGTON — Un democratico chiave si è espresso contro la nomina di Sarah Bloom Raskin a diventare il principale regolatore bancario della Federal Reserve, probabilmente vanificando le sue possibilità di conferma.

Sen. Joe Manchin (D., W.Va.), un voto fondamentale per i Democratici nel Senato 50-50, ha detto lunedì che non poteva sostenere la sig. La nomina di Raskin, citando le sue opinioni sull’affrontare il cambiamento climatico.

I democratici ora avrebbero bisogno del sostegno di almeno un repubblicano per confermarla, una prospettiva improbabile dato opposizione a lei da molti nel GOP.

“A meno che non ci sia un cavaliere bianco nascosto da qualche parte nel caucus repubblicano, sembra che la nomina di Raskin sia effettivamente un brindisi”, ha affermato Isaac Boltansky, direttore della ricerca politica presso la società di intermediazione BTIG.

Per settimane, la sig. La nomina di Raskin a vicepresidente della Fed per la supervisione bancaria è stata bloccata nella commissione bancaria del Senato dopo che i repubblicani si sono opposti a lei ha rifiutato di partecipare a una votazione cruciale del comitato. La mossa ha privato i Democratici del quorum necessario per farla avanzare al Senato al completo insieme alle altre quattro scelte della Fed del presidente Biden, incluso il presidente Jerome Powell, che è stato nominato per un secondo mandato alla guida della banca centrale.

I repubblicani, in particolare degli stati produttori di energia come la Pennsylvania e il Wyoming, si oppongono alla sig. Raskin in parte a causa delle sue critiche del 2020 al Dipartimento del Tesoro e alla Fed che hanno fornito un ampio sostegno ai prestiti di emergenza per assistere le imprese durante la pandemia. Ha detto che i backstop avrebbero dovuto essere progettati per evitare di concedere prestiti a società di combustibili fossili altamente indebitate.

READ  40 La migliore frigorifero family hub del 2022 - Non acquistare una frigorifero family hub finché non leggi QUESTO!

Nella sua dichiarazione, il sig. Manchin, che rappresenta uno stato produttore di carbone, ha dichiarato di condividere queste preoccupazioni. “Le sue precedenti dichiarazioni pubbliche non sono riuscite a rispondere in modo soddisfacente alle mie preoccupazioni sull’importanza fondamentale di finanziare una politica energetica all-of-the-sopra per soddisfare i bisogni energetici critici della nostra nazione”, ha affermato il Sig. disse Manchin.

Il Presidente della Commissione Energia e Risorse Naturali del Senato, Sig. Nelle ultime settimane Manchin ha sostenuto gli sforzi per aumentare la produzione di energia degli Stati Uniti. In seguito ha criticato la dipendenza da fonti energetiche straniere L’invasione russa dell’Ucrainaintroducendo una legislazione per vietare le importazioni di petrolio russo, un passo alla fine intrapreso dall’amministrazione Biden.

Un funzionario della Casa Bianca ha detto che l’amministrazione stava ancora lavorando per allineare il sostegno bipartisan alla sig. Raskin, affermando di essere stata l’obiettivo di una “campagna senza precedenti e infondata guidata da compagnie petrolifere e del gas che hanno cercato di offuscare la sua illustre carriera”.

SM. Raskin non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

I legislatori repubblicani hanno anche affermato di recente di volere maggiori informazioni sulla sig. Il lavoro di Raskin come membro del consiglio di un’oscura società di pagamenti di tecnologia finanziaria, Reserve Trust. I funzionari del GOP, guidati dal senatore della Pennsylvania. Pat Toomey, ha affermato di essere turbata da ciò che percepivano come un candore insufficiente riguardo al suo ruolo di direttore dell’azienda.

Sen. Joe Manchin ha detto di nutrire preoccupazioni riguardo alle opinioni sulla politica energetica del candidato.


Foto:

Aaron M. Sprecher / Notizie Bloomberg

SM. Raskin si è impegnata in un lungo avanti e indietro con i senatori, inclusi incontri uno contro uno e ha risposto a quasi 200 domande dopo il suo febbraio 2019. 3 udienza, hanno detto i funzionari della Casa Bianca.

In precedenza ha servito nella Fed e come alto funzionario del Dipartimento del Tesoro durante l’amministrazione Obama. Prima di allora, è stata commissario statale per la regolamentazione finanziaria del Maryland. È una professoressa di legge alla Duke University ed è sposata con Rep. Jamie Raskin (D., Md.).

Sig. Manchin si è rivelato un ostacolo per molti degli obiettivi dell’amministrazione Biden. Si oppose al sig. Il primo candidato di Biden a guidare l’Office of Management and Budget. La Casa Bianca ha ritirato la nomination dopo che alcuni repubblicani hanno detto che si sarebbero opposti anche a lei.

Sig. Manchin ha affondato le speranze della Casa Bianca di portare avanti un pacchetto sanitario, clima e istruzione da $ 2 trilioni, che il partito sta ancora cercando di rilanciare.

L’amministrazione Biden ha lottato per far avanzare i suoi candidati per le principali cariche finanziarie attraverso il Senato. Saule Omarova, un accademico scelto per un lavoro separato alla supervisione di grandi banche nazionali, ritirato dalla considerazione a dicembre, tra le obiezioni sia dei repubblicani che di alcuni democratici.

Non sa chi il sig. Biden può nominare in Ms. A casa di Raskin se si ritira. L’amministrazione aveva precedentemente osservato l’ex direttore del Consumer Financial Protection Bureau Richard Cordray. Potrebbe essere difficile per la Casa Bianca trovare candidati che possano accontentare i progressisti del Partito Democratico, come il senatore. Elizabeth Warren (D., Mass.), E i centristi che si opposero alla sig. Omarova e la sig. Raskin.

Le differenze filosofiche dividono alcuni democratici progressisti, che vogliono che la banca centrale svolga un ruolo più aggressivo nell’affrontare il cambiamento climatico, e repubblicani che temono che la Fed si stia allontanando dal suo duplice mandato di prezzi stabili e piena occupazione.

SM. Le difficoltà di Raskin illustrano anche come le nomine per la banca centrale siano diventate più polarizzate. Quando è stata nominata governatore della Fed nel 2010, non ha dovuto affrontare alcuna opposizione.

I ritardi nel ricoprire i ruoli di vertice della Fed hanno decisioni lente sulla politica di regolamentazione. I problemi includono una potenziale modifica al modo in cui la Fed conta i depositi detenuti presso la banca centrale rispetto al coefficiente di leva finanziaria delle banche. La Fed ha concesso la scadenza di una sospensione temporanea legata alla pandemia dai requisiti patrimoniali la scorsa primavera, ma ha affermato che avrebbe preso in considerazione una revisione del trattamento della regola degli asset ultrasicuri.

Scrivere a Andrew Ackerman a andrew.ackerman@wsj.com e Andrew Duehren a andrew.duehren@wsj.com

Copyright © 2022 Dow Jones & Company, Inc. Tutti i diritti riservati. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *