Sintomi COVID: questo sintomo COVID è più raro del previsto

Il numero di atleti che soffrono di miocardite – infiammazione del muscolo cardiaco – dopo l’infezione da COVID-19 è meno comune di quanto si pensasse, il Collegio Americano di Cardiologia ha detto in una nuova guida pubblicata martedì.

Lo sfondo: I funzionari sportivi professionistici e collegiali hanno sospeso le partite e i campionati a causa del timore che gli atleti potessero soffrire di miocardite dopo un’infezione da COVID-19, Notizie ABC rapporti.

Si ma: Il ACC ha affermato nella sua guida – pubblicata sul Journal of the American College of Cardiology – che il numero di atleti con miocardite è inferiore a quanto inizialmente pensato.

Qual è il prossimo: Il ACC ha affermato che le leghe e le organizzazioni atletiche devono sviluppare un piano per aiutare gli atleti a tornare alle competizioni dopo l’infezione.

Cosa stanno dicendo: “Per gli atleti che si stanno riprendendo da COVID-19 con sintomi cardiopolmonari in corso … è necessario eseguire un’ulteriore valutazione prima di riprendere l’esercizio”, hanno affermato gli esperti dell’ACC, secondo Notizie ABC. “Per tutti gli altri che sono asintomatici o con sintomi meno indicativi di un’eziologia cardiopolmonare … non sono raccomandati ulteriori test cardiaci”.

Degno di nota: Ci sono state anche preoccupazioni per gli uomini più giovani che soffrono di miocardite dopo aver ottenuto il Vaccino contro il covid-19anche, come ho riportato per il Notizie del deserto.

READ  Il telescopio Web dispiega con successo il suo schermo solare grande quanto un campo da tennis nello spazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *